Vidme chiude i battenti… Quando Golia batte Davide! – NerdNews

La piattaforma Vidme, lanciata nel 2014 con l’ambizioso obiettivo di fornire un’alternativa per il video sharing a colossi del calibro di YouTube, VimeoFacebook ha annunciato che chiuderà i battenti il 15 Dicembre 2017.

Il team di sviluppo comunica l’impossibilità di gestire un business sostenibile, proprio a causa della agguerrita concorrenza delle piattaforme più grandi, annunciando che però molti buoni traguardi erano stati raggiunti e non escludendo qualche novità futura.

A partire da qualche giorno non è più possibile creare nuovi account né caricare filmati, i video esistenti rimarranno visibili all’interno del gestionale ed esportabili fino al 15 dicembre dai rispettivi creatori, dopodiché saranno eliminati definitivamente dai server.

A tal proposito vi ricordiamo che tra questi contenuti c’è il bellissimo walkthrough di Solstice Chronicles: MIA! Lo trovate QUI, ancora per poco!

I canali con sottoscrizione a pagamento sono stati sospesi e le somme dovute ai creatori di video saranno pagate entro 60 giorni dopo verifiche e conteggi generali.

Questo un breve estratto dell’intervento firmato dal co-fondatore Warren Shaeffer.

L’obiettivo iniziale di Vidme era quello di offrire una sorta di punto d’incontro tra YouTube e Reddit, ma come detto poco fa, i suoi responsabili, nell’annunciarne la chiusura, svelano anche la presenza di un nuovo progetto in cantiere, che debutterà entro il prossimo anno.

Pensare che, solo nel Dicembre 2016 la piattaforma contava circa 25 milioni di utenti, una cifra non trascurabile, ma che scompare se messa a fianco agli 1,5 miliardi di iscritti di YouTube. 

Duole sapere che anche 4 impiegati della società sono stati licenziati e sono ora in cerca di altro impiego.

Shaeffer continua, focalizzando quindi l’attenzione sul problema principale che ha causato la chiusura:

Mancando un’audience di grandi dimensioni, fatichiamo ad attrarre gli inserzionisti e a sostenere i costi legati alle nostre infrastrutture, lasciando poche risorse da investire sull’innovazione dei prodotti e sul raggiungimento di nuovi utenti.

Insomma, è triste vedere che il monopolio dei “Golia”, tarpa le ali di tutti i “Davide”, soprattutto alla luce degli enormi disservizi di piattaforme come YouTube e soci, ma purtroppo ad oggi le cose vanno così.

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Valerio Vega

Valerio “Raziel” Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”

Lascia un commento