Cinema di seconda mano – Exodus Dei e Re

Cinema di seconda mano – Exodus Dei e Re

Gli antichi egizi erano abili nell’arte della mummificazione, della preservazione del corpo dopo la morte ed ancora oggi possiamo ammirare mummie che si sono conservate in modo incredibile.

I moderni registi invece non sempre sono abili nel cercare di preservare i film con l’arte del remake, perchè a differenza dei corpi, fragili e deperibili, i film sono spesso immortali e non hanno bisogno di essere riportati alla luce.

Il sottotitolo di Exodus Dei e Re, film del 2015 del grande Ridley Scott, potrebbe quindi essere “Non aprite quel sarcofago”.

Se infatti da un lato della bilancia troviamo una prova da vero fuoriclasse del solito Christian Bale, dall’altra troviamo un enorme vuoto narrativo, con un film che vuole accontentare solo gli occhi e finisce per scontentare tutto il resto.

LA TRAMA IN BREVE E SENZA SPOILER: Mosè e Ramses, allevati insieme dal faraone, vivono in pace. Alla morte del faraone le cose cambiano, Mosè viene esiliato e si aprono le danze… Egiziani o Ebrei? Chi vincerà?

CONSIDERAZIONI SUL FILM: Il libro dell’Esodo diventa il circo dell’Esodo, Mosè diventa il sergente Hartman, il mar Rosso e il miracolo dell’apertura delle acque diventa il fenomeno della bassa marea di Mont Saint Michel e si fa una gran fatica a digerire il film per tutti i 150 interminabili minuti che Scott ci propina, nonostante non manchino esplosioni, risse e duelli con le spade che nemmeno Prince of Persia potrebbe eguagliare…

Di certo Cecil B. De Mille, regista del primo, unico e inimitabile “I dieci comandamenti” (oddio proprio primo no, perchè era un remake di se stesso, visto che lo stesso De Mille ne aveva fatto già uno vent’anni anni prima), avrebbe pensato che l’esercizio di stile di Ridley Scott non ha nemmeno lontanamente raggiunto il suo livello di perfezione estetica.

CONSIGLIATO A:

  • Gli amanti di Christian Bale
  • I fan di Chuck Norris e Steven Segal
  • Gli Ebrei

SCONSIGLIATO A:

  • Gli amanti di Super Quark e Passaggio a Nord Ovest
  • I puristi del cinema
  • Le nipoti di Mubarak

MYNERDOMETRO: 5/10 nerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometro2nerdometro2nerdometro2nerdometro2nerdometro2

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”

Lascia un commento