Il CEO di Riot Games è stato accusato di “discriminazione sessuale” e molestie

Riot Games è nel bel mezzo di una bufera mediatica e legale a causa delle accuse mosse a Nicolo Laurent, CEO della compagnia: sembra infatti che l’uomo abbia licenziato l’ex segretaria dopo il rifiuto della donna alle sue avances.

Il CEO di Riot Games è stato accusato di "discriminazione sessuale" e molestie News PC Videogames

Sharon O’Donnel ha accusato Laurent di averle rivolto un invito a “venire a casa” in assenza della moglie, sottolineando il duplice significato del verbo “to come” in lingua inglese.

Ma questa è solo una delle molestie di cui il CEO viene accusato: si spazia da esortazioni a scoprire più porzioni di pelle al vantarsi della “grandezza delle proprie mutande“, fino al consiglio di superare lo stress dovuto al covid “tentando di fare un figlio“.

Dopo aver segnalato tutto questo al dipartimento Risorse Umane di Riot Games, la donna sarebbe poi stata licenziata.

L’azienda ha aperto un’indagine approfondita su quanto accaduto e un portavoce ha dichiarato quanto segue:

“Prendiamo in modo estremamente serio tutte le segnalazioni di molestia o discriminazione, attraverso investigazioni e prendendo provvedimenti contro chiunque abbia violato le nostre politiche. In questo caso, essendo le accuse mosse ad un membro di rilievo del direttivo, uno speciale comitato del consiglio di amministrazione sta supervisionando l’investigazione, che è condotta da uno studio legale esterno.

Il nostro CEO ha promesso massima collaborazione e supporto durante questo processo e siamo impegnati ad assicurare che tutte le accuse siano approfondite a dovere e propriamente risolte.

Una materia su cui possiamo subito fare chiarezza è l’accusa della querelante circa la sua separazione da Riot. Il licenziamento è avvenuto più di sette mesi fa, sulla base di ben documentate lamentele da parte di svariate persone. Ogni altra supposizione è semplicemente falsa.”

Ovviamente vi terremo aggiornati sulla faccenda.

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!