I giocatori di Apex Legends chiedono un fix delle hitbox buggate di Revenant

0

Apex Legends Hitbox buggate – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

La season 4 di Apex Legends è ormai entrata nel pieno… Ma la community chiede lumi su un problema riguardante delle hitbox buggate!

 

L’update per la quarta stagione di Apex Legends è arrivato, con un rinnovato hype per il gioco ed alcune modifiche alle mappe. La community sembra essere soddisfatta degli aggiornamenti del gioco, se non per un piccolo particolare in questa altrimenti perfetta mossa da parte di Respawn Entertainment.

Uno dei topic più caldi all’interno della community di Apex, attualmente, riguarda infatti le hitbox del nuovo personaggio, Revenant. Per chi non fosse a conoscenza dei termini tecnici, si tratta della superficie digitare da colpire affinché l’avatar riceva del danno. A causa delle loro dimensioni, infatti, personaggi di grossa taglia come Gibraltar e Caustic risultano più facili da colpire e proprio per questo si è deciso di migliorare i valori delle loro difese. 

Naturalmente, al contrario, i personaggi snelli e scattanti come Wraith sono più difficili da colpire, un vantaggio ora diminuito con l’introduzione di un aumento del 5% dei danni subiti dai personaggi ritenuti di taglia piccola. Revenant ricadrebbe proprio in quest’ultima categoria ma, dopo aver svolto alcuni test, i fan credono che ciò si tratti di un errore. 

Detta in modo semplice, Revenant ha il malus del 5% di danni in più subiti pur avendo una hitbox di dimensioni maggiori rispetto a Wraith o Octane, rendendo la resistenza totale del suddetto personaggio pari più o meno a quella di una patata. L’utente SAS97x ha fatto quindi notare che la superficie della hitbox di Revenant non corrisponde alle reali dimensioni del personaggio, e di come molti dei proiettili sparati scansando intenzionalmente l’avatar siano comunque stati registrati come proiettili a segno. Non una cosa bellissima. Le soluzioni ideali proposte sono quella di restringere la dimensione delle hitbox o quella di rimuovere il danno bonus ricevuto.

Fonte: We Got This Covered

 

About author

Pietro La Selva

Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.