Cutscene “omofobiche” cambiate nella release occidentale di Persona 5 Royal

0

Cutscene Persona 5 Royal – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

Atlus ha confermato che alcune scene di Persona 5, considerate omofobiche ed offensive da alcuni fan, saranno aggiornate ed alterate nella release occidentale di Persona 5 Royal. Tra le scene vi è anche la famosa scena della spiaggia, contestata da tantissimi.

 

Parlando con IGN durante un evento preview di Persona 5 Royal, il manager della comunicazione di Atlus, Ari Advincula, ha spiegato che i dialoghi in alcune cutscene – specialmente quelle che riguardano Ryuji e due personaggi maschi effeminati – sarebbero state cambiate in modo tale da non mettere “in cattiva luce” i due uomini.

“Abbiamo avuto la possibilità di rivedere alcuni dialoghi che i giocatori non hanno accolto felicemente, di leggere il feedback ricevuto e di aggiornare tali scene per la generazione corrente” ha spiegato Advincula, confermando di aver cambiato sia la prima scena in cui incontreremo questi personaggi, sia la famosa scena della spiaggia in cui sono presenti.

I dialoghi di questa scena sono stati pesantemente criticati sin dalla prima release ufficiale occidentale della versione vanilla di Persona 5. Molti fan considerano il modo in cui questi due personaggi sono stati rappresentati offensivo e stereotipato, con un atteggiamento aggressivo da un punto di vista sessuale ed intenzionalmente ridicolo con l’intento di rendere la loro “stranezza” la parte divertente del dialogo, insieme alle risposte del protagonista stesso, sulla medesima lunghezza d’onda, a rincarare la dose.

Atlus non ha spiegato in che modo le scene sono state esattamente cambiate, ma Advincula ha aggiunto: “E’ una cosa importante per noi, dato che ci teniamo a cosa è importante per la community. Il nostro team di revisione dei contenuti è cosciente di cosa è necessario cambiare.”

Fonte: IGN

 

About author

Pietro La Selva

Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.