Una videogiocatrice in America ha contribuito a salvare il suo compagno di squadra nel Regno Unito.

Rapporti videoludici a distanza – news di Andrea “Kobla” Panicali

Una videogiocatrice negli Stati Uniti ha salvato la vita del suo compagno di squadra ad oltre 2000km di distanza, dopo averlo sentito avere un malore mentre stavano giocando insieme online.

 

Aidan Jackson, un 17enne residente in Inghilterra, stava giocando una partita con la 20enne texana Dia Lathora all’inizio di questo mese, quando all’improvviso Jackson ha avuto un malore, riferisce la BBC.

Appena messe le cuffie ho sentito quello che potevo solo descrivere come un malore, quindi ovviamente ho iniziato a preoccuparmi e ho subito iniziato a chiedere cosa stesse succedendo e se stava bene, ha detto Dia al Liverpool Echo. Quando non ha risposto, ho subito iniziato a cercare il numero di emergenza per l’UE.

Nonostante nessuno dei due giocatori si era incontrato di persona, la ragazza aveva l’indirizzo di casa di Jackson, ed è stata in grado di mandare la polizia a casa sua.

I soccorsi sono arrivati all’incirca 40 minuti dopo e hanno informato i genitori. Quando la madre di Jackson è andata a controllare il figlio lo ha trovato “enormemente disorientato”.

Jackson aveva precedentemente avuto un attacco simile a maggio 2019. Attualmente è in attesa di un appuntamento in ospedale per affrontare la questione e capire il problema.

Siamo estremamente grati per quello che ha fatto Dia e scioccati dal fatto che eravamo al piano di sotto e non sapevamo cosa stesse accadendo, ha detto la madre di Jackson alla BBC. Dia aveva il nostro indirizzo ma non aveva numeri di contatto, quindi è stato incredibile che sia riuscita a chiamare aiuto da così lontano. Le ho parlato ed espresso il nostro ringraziamento. È contenta di poter aiutare. Aidan sta molto meglio adesso, speriamo che la visita in ospedale ci rassicuri.

Spesso si dice che i videogiochi siano la causa di comportamenti violenti negli adolescenti, come si comporteranno ora i detrattori?

Fonte: vg247

 

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il soprannome di Bistecca per un motivo, che non è di certo la sua snellezza. CANALE TWITCH