PlayStation 5 – Analizziamola dopo la conferma!

0

PlayStation 5 – news di Valentina “AkemiMas” Malara

Sony ha annunciato a sorpresa che la sua prossima console, il cui nome è ufficialmente confermato come PlayStation 5, uscirà a Natale 2020: la piattaforma verrà presentata in via ufficiale ad Aprile dello stesso anno, sebbene alcuni componenti dello staff interno, come Mark Cerny ed altri, abbiano già rilasciato qualche dichiarazione in merito all’architettura della macchina.

 

In un’intervista a Wired, il system architect di Sony ha inizialmente parlato del controller che, a detta sua, non presenterà più il rumble, sostituito da un nuovo sistema di feedback di tipo aptico: questo permetterà al controller di fornire al giocatore delle sensazioni tattili mirate, cangianti a seconda delle situazioni, come ad esempio le differenze di terreno tra superfici piane, ruvide o morbide. Ci aspettiamo anche un cambio di nome, in tal senso: DualShock, nome precedente dedicato proprio all’introduzione del rumble, potrebbe non essere più adeguato!

Restando in ambito pad, anche R2 ed L2 muteranno, divenendo “adattivi”. Il termine indica che i tasti presenteranno diversi livelli di resistenza alla pressione, utili a simulare diversi situazioni, come la corda tesa di un arco o il feedback dell’arma mutevole tra pistole, mitragliatrici, fucili a pompa ecc.

Mark Cerny ha inoltre speso qualche parola sulla macchina, confermando che la GPU di PlayStation 5 possiederà il Ray Tracing integrato, ovvero quella nuova tecnologia che intensifica la creazione di effetti di luce; gli hard-disk presenti nella console saranno di tipo SSD, permettendo di ridurre i tempi di attesa nei caricamenti e nel rendering degli ambienti.

Infine, Cerny ha confermato che l’installazione tramite Blu-Ray potrà essere personalizzata dall’utente: questo si traduce in una scelta da parte nostra sulla copia dei dati che potranno essere relativi ad alcune parti del gioco, come ad esempio il comparto singleplayer o multiplayer, e l’innovativa possibilità di cancellare ciò che abbiamo ormai superato per risparmiare notevole spazio.

Nelle varie dichiarazioni di Sony si parla poi di retrocompatibilità: ma tutto è ancora troppo avvolto nel mistero e sembra che non tutti i giochi PS4 saranno compatibili con PS5.

A tal proposito ci sono state interessanti dichiarazioni di un noto insider. Durante l’ultimo Podcast di Waypoint Radio, Patrick Klepek ha infatti affermato: “Tutto ciò che ho sentito su PS5, e andiamo indietro di un paio di anni, è che avrà una forte enfasi sulla propria “storia”, sarà qualcosa che non pensa unicamente al futuro, ma anche al passato: questo significa che potrai giocare un sacco di vecchi giochi.”

C’è poi qualcosa anche sul VR! La compagnia ha infatti già confermato che l’attuale PlayStation VR sarà compatibile con PS5, ma tocca aspettarsi un’evoluzione, magari con un nuovo modello più performante, perchè se delle modifiche estetiche ce ne può importare poco ai fini ludici e tecnici, l’elemento di maggiore interesse che emerge dalle dichiarazioni è il fatto che l’ipotetico nuovo PlayStation VR sembra funzionare in maniera wireless, via Bluetooth.

Altre novità potrebbero essere rappresentate da nuove videocamere rivolte verso l’eterno, due nella parte frontale e una posteriore, e da una camera posta sui controller, che potrebbero servire per la rilevazione del movimento o della presenza di ostacoli.

In chiusura, l’aspetto della console non è ancora stato chiarito, ma trapelano in rete alcune immagini del dev-kit e del prototipo che, ormai da parecchi giorni, dividono l’utenza tra “sostenitori” e “detrattori”. Voi che ne pensate? Qui in basso vi poniamo le due versioni più chiacchierate…

 

About author

Valentina Malara

Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!