Sea Of Thieves Closed Beta – First Look

125 views
0

Sea Of Thieves Closed Beta – anteprima di Lara Padawan

Ed eccoci reduci dalle traversate “caraibiche” su un Galeone fantastico che ci ha portato per mari, alla ricerca di tesori perduti, squali famelici e paesaggi mozzafiato, tra uno scheletro e l’altro da combattere, per finire con uno scontro all’ultima palla di cannone per abbordare una nave nemica, rubare i loro tesori, e difendere i nostri!

Questo è il nostro viaggio nella Closed Beta di Sea Of Thieves, dai ragazzi di Rare, arriva un action adventure co-op, Open World che sarà disponibile dal 20 Marzo per PC ed Xbox One.

Sea Of Thieves Closed Beta – Mozzo! Dammi un boccale di Grog!

La nostra avventura in Sea Of Thieves inizia su un’isola sperduta non si sa bene dove… Ma la location è sicuramente suggestiva, tanto che la prima cosa che ho fatto appena entrata in gioco è stata precipitarmi sul nostro bellissimo galeone e farmi un tuffo in mare! Ah! Il paradiso! (lasciatemi qui please! ndr)

Prima di entrare in gioco il menu ci consente di scegliere il numero dei componenti della ciurma, in base al quale possiamo di conseguenza scegliere tra un Galeone, sgargiante con 8 cannoni pronti all’uso, un ponte di tutto rispetto, e trampolini da cui tuffarsi come se non ci fosse un domani (che poi serviranno all’abbordaggio delle navi nemiche, ma io adesso li uso per il doppio tuffo carpiato in stile olimpionico! ndr), dove la ciurma potrà essere composta da un massimo di 4 pirati, oppure se i pirati sono 2, possiamo usufruire di una Nave meno pretenziosa, per pirati ancor più squattrinati!

Da appassionata di Pirati e Galeoni per me giocare questa Closed è stato un sogno che diventa realtà!

Come dicevamo, all’inizio della nostra avventura saremo spawnati su un’isola, dove un ex pirata sotto una tenda quasi stile Aladdin, ci offrirà la nostra prima mappa del tesoro (che emozione! ndr), l’unica che potevamo prendere perchè era gratis (LOL pirati squattrinati dediti al Grog!).

Ce ne sono altre a pagamento e altre da sbloccare man mano che si raggiunge un certo grado di esperienza, ma di questo vi sapremo parlare più in là, quando a gioco acquistato approfondiremo ogni dettaglio e novità che in questa closed non c’è o ci è sfuggito.

Sea Of Thieves Closed Beta – Pirati alla riscossa!

All’inizio del gioco possiamo scegliere il nostro Pirata in-game, femminile o maschile, non è possibile personalizzarli perchè, almeno in questa Beta, non c’è un editor dei personaggi, poi chissà! Ah, dimenticavo un particolare importante, la visuale del nostro personaggio è in prima persona.

Tenendo premuto LB sul Pad (della Xbox One che uso io su PC) si aprirà un menù a selezione radiale attraverso il quale avremo accesso ad una serie di oggetti: una Pala (io già non scavo con la pala, figuriamoci senza!) una Bussola (un Pirata non si orienta con le stelle e il sole? Forse con le tempeste no eh), 2 strumenti musicali (eccomi! L’anima della festa!), un Secchio (ad un certo punto mi è stato urlato ripetutamente sia da Ninny che da Bobbo di usare il secchio, mi sono limitata a fare su e giù dalla stiva al ponte col secchio in mano, mi chiedo ancora cosa volessero che ci facessi, muahahaha), un Cannocchiale (col quale ho avvistato due Galeoni nemici), una Lanterna (per andare verso la luce!), un Boccale (Grog a fiumi!), un Orologio (per sapere l’ora del thè?) e 3 consumabili: Banane (che ripristinano la salute quando veniamo feriti in combattimento), Palle di Cannone, che si possono recuperare su ogni isola che visitate e che consiglio di prenderle sempre (vi serviranno come se non ci fosse un domani), perché nel gioco c’è il PVP, a volte letale (come è successo a noi). Infine le Assi di Legno, che servono per le riparazioni della nave.

Premendo invece il tasto RB si accede al menù radiale dove abbiamo le mappe del tesoro e gli indizi di riferimento, inoltre premendo su Y si può switchare tra una spada a lama ricurva e una pisola a colpo singolo, con 5 colpi in canna, utile quanto un alga… Meglio la spada!

Sea Of Thieves Closed Beta – Il Nostro Tesssoro!

Una volta ottenuta la nostra mappa del tesoro, dal nostro Galeone, sotto coperta, dobbiamo individuare tramite la nostra cartina “interattiva” l’isola del tesoro, dove, una bella X Rossa ci indica anche l’esatto punto dove scavare. Una volta individuata l’isola non ci resta che levare l’ancora tramite l’argano, issare le vele e orientarle nella giusta direzione del vento.

A questo punto del gioco bisognerebbe stabilire dei ruoli: Capitano (per intenderci, Barbanera oppure Uncino!), Nocchiere (è il responsabile della navigazione), Mastro di Prora (Controlla la posizione di scogli ed altri pericoli), Timoniere (Colui che guida la nave), Carpentiere (Ripara lo scafo quando imbarchiamo acqua), Ufficiale d’Artiglieria (Quando c’è da combattere è lui che dice “Fate fuoco a babordo”), Marinaio (Cazza la randa, tira la gomena ecc.), Mozzo (Figura meno importante su una nave, deve adattarsi a fare quel che c’è bisogno di fare!).

Potrei continuare ed elencarvi tutto l’equipaggio che serve a far funzionare un Galeone, ma diciamo che questi ruoli suddivisi per 4 giocatori sono la base per far si che la navigazione sia sicura e tutto funzioni a dovere. Governare una nave così grande, come un Galeone, non è affatto facile eh!

Arrivati sull’isola del tesoro non ci resta che guardare di nuovo la mappa e dirigerci verso la famosa X rossa, scavare con la pala in nostro possesso e prenderci le nostre richezze!

A tesoro scoperto la notifica arriva a tutto l’equipaggio, anche a chi eventualmente fosse rimasto sulla nave. Col tesoro custodito per bene ci possiamo dirigere ad una qualsiasi isola Outpost e consegnare il tesoro al pirata sotto la tenda di Aladdin per ricevere monete d’oro in cambio, che verranno poi suddivise in parti uguali tra tutto l’equipaggio.

Sea Of Thieves Closed Beta – L’anima del Tesoro? E’ la festa!

Ovviamente io non mi sono preoccupata nè di segnare la mappa sulla cartina nè di navigare nè di scavare una volta raggiunta l’isola eh!

Non scherziamo, io ero lì per tenere alto il morale dell’equipaggio!

Esplorare, raccogliere banane e palle di cannone, fare tuffi in mare, uccidere qualche scheletro, qualche squalo e ammirare i fondali marini, cioè io ero una povera vecchia nella partita che abbiamo fatto eh… Mica potevo fare troppi sforzi!

A fare il lavoro sporco e impegnativo ci hanno pensato la mia Ninny e il buon Bobbonauta, brontoloni e di poco spirito, per niente collaborativi alle mie iniziative di socializzazione, per loro facevo solo casino, mi hanno più volte chiusa in gattabuia! Però non mi sono scoraggiata, ma al contrario mi sono fatta un Grog alla faccia loro ed ho cantato, suonato e ballato fino allo sfinimento! Tanto è che mi hanno dovuto rilasciare! (muaahahahah)

Sea Of Thieves Closed Beta – Non siamo soli

Eh si avete capito bene, non siamo gli unici Pirati a solcare i mari di Sea Of Thieves, il PVP è servito su un piatto d’argento, meno male perchè ravviva forse quello che a lungo andare (almeno adesso) potrebbe essere monotono, e cioè prendere la mappa, andare all’isola del tesoro, recuperarlo e consegnarlo in cambio dell’oro.

Spesso ci si imbatte in nemici non guidati dall’intelligenza artificiale, altre persone che come noi non esiteranno un istante a mostrare il loro lato oscuro da Bucaniere navigato, affondando la nostra nave e rubando i nostri tesori!

E’ successo anche a noi, abbiamo affondato due navi, ucciso alcuni dell’equipaggio, ma poi la fortuna ci ha voltato le spalle e ci hanno abbordato rubando il nostro tesoro! Eh vabbè!

Insomma, questa Beta di Sea Of Thieves non ci è dispiaciuta.

Dal punto di vista estetico l’illuminazione in generale è quasi impeccabile, il mare è ricreato quasi alla perfezione, tanto che la voglia di tuffarsi e nuotare è sempre lì in agguato.

Il realismo di albe, tramonti e notti stellate è di una bellezza disarmante. Graficamente accattivante senza ombra di dubbio, fa il suo lavoro a dovere, dai paesaggi ai personaggi stessi, caratterizzati in maniera perfetta, le animazioni e i movimenti in generale sono ottimi, l’Unreal Engine 4 colpisce ancora.

Effetti audio e colonna sonora convincenti e piacevoli, ci sono anche brani originali e pezzi tipicamente marinareschi. Per chi bazzica i Pirati come me, sicuramente ne avrà riconosciuti alcuni.

Dal punto di vista della longevità ci aspettiamo (a gioco finito) sicuramente molto di più, che lo renda più accattivante e interessante del semplice comprare Grog e Skin ai nostri personaggi.

Per dirne una, sarebbe bello cominciare con una barchetta e poi potere acquistare successivamente il Galeone dei nostri sogni, personalizzabile e di cui potrebbero esserci più modelli, a seconda delle tasche. Recuperare i tesori e scambiarli con le monete d’oro per migliorare il nostro mezzo di trasporto aggiungerebbe hype e darebbe un altro sapore al gameplay.

Detto questo vi salutiamo e salpiamo per altre isole alla ricerca del Kraken perduto! Buon Grog a tutti dalla vostra “Spugna” Lara.

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Sea Of Thieves Closed Beta
Voto
51star1star1star1star1star
About author

LaraPadawan

Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!” CANALE YOUTUBE CANALE TWITCH PAGINA FACEBOOK PROFILO TWITTER