Activision Blizzard – Oltre 1300 dipendenti hanno firmato una petizione per mandare via Bobby Kotick

La pressione continua a crescere per Bobby Kotick poiché un numero crescente di dipendenti di vari studi Activision Blizzard richiede la sua rimozione.

Activision Blizzard è stata nell’occhio del ciclone per diversi mesi a causa della sua preoccupante cultura sul posto di lavoro di discriminazione e molestie contro i dipendenti, ma con le recenti notizie che portano alla luce problemi ancora più profondi perpetuati dallo stesso CEO Bobby Kotick, le pressioni sull’azienda e Kotick stesso sono notevolmente aumentate. Di recente, un certo numero di dipendenti Activision Blizzard si è riunito per chiedere le dimissioni di Kotick e questa cosa a quanto pare ha avuto delle conseguenze.

Ieri, l’ABK , Workers Alliance si è rivolta a Twitter per confermare di aver preso le misure necessarie per rimuovere Kotick dal suo attuale ruolo, con una petizione, firmata da oltre 500 attuali Activision Blizzard King dipendenti.

Al momento in cui scriviamo, quella petizione ha oltre 1300 firme, rappresentate dai dipendenti di più studi sotto la gestione dell’azienda, tra cui Blizzard Entertainment, Activision Publishing, High Moon Studios, Raven Software, King, Toys for Bob, Demonware, Infinity Ward , Sledgehammer Games, Treyarch e altri ancora.

La petizione recita:

Noi sottoscritti non abbiamo più fiducia nella leadership di Bobby Kotick come CEO di Activision Blizzard. Le informazioni che sono emerse sui suoi comportamenti e le sue pratiche nella gestione delle nostre aziende sono contrarie alla cultura e all’integrità che richiediamo alla nostra leadership e sono direttamente in conflitto con le iniziative avviate dai nostri colleghi. Chiediamo che Bobby Kotick venga rimosso dalla carica di CEO di Activision Blizzard e che gli azionisti possano selezionare il nuovo CEO senza il contributo di Bobby, che sappiamo possiede una parte sostanziale dei diritti di voto degli azionisti“.

Questa petizione non garantirà la sua rimozione, ma gli dimostrerà che non ci sta bene che ignori sfacciatamente le grida dei suoi dipendenti. Avere una petizione con le firme dei consumatori Activision Blizzard dovrebbe mostrargli quanto pensiamo che sia inadatto alla sua posizione. Ha approfittato dei suoi dipendenti per anni e questa petizione è solo un piccolo trampolino di lancio“.

Intanto, di recente, un gruppo di azionisti ha anche scritto una lettera alla dirigenza dell’azienda chiedendo le dimissioni di Kotick e la rimozione di altri membri selezionati del consiglio, anche se almeno per ora, sembra che la società non sia disposta a fare quei passi.

Alla luce delle preoccupanti notizie riguardanti Activision Blizzard, anche i capi di Xbox e PlayStation hanno espresso il loro disappunto sull’accaduto.

 

 

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”