Waterworld – Serie Tv in lavorazione

La famigerata pellicola del 1995 Waterworld è in fase di sviluppo per una nuova serie TV per la Universal Television, con Dan Trachtenberg alla regia.

Waterworld serie Tv
Waterworld

Una serie TV basata sul film Waterworld del 1995 di Kevin Costner è in arrivo dalla Universal Television. Con il suo budget di 175 milioni di dollari, il film era il film più costoso mai realizzato all’epoca. Oggi, ovviamente, l’idea di un film con un budget di 175 dollari da record è ridicola, ma nel 1995 il pubblico del cinema era in fermento per il prezzo di Waterworld. Sfortunatamente, quando è stato rilasciato in mezzo a questo clamore, il pubblico e la critica erano tutt’altro che colpiti.

Ecco il trailer del nuovo capitolo della Famiglia Addams 2

Alcune considerazioni sul “fallimento” del film Waterworld

Col senno di poi, è abbastanza difficile credere che Waterworld non sia riuscito ad avere tutto il successo sperato. Il fatto che avesse un budget così alto per l’epoca probabilmente ha contribuito a questo fattore, poiché il pubblico si aspettava qualcosa di molto più spettacolare per un budget così esorbitante. Le precedenti stravaganze di effetti speciali dell’epoca come Terminator 2: Il giorno del giudizio , True Lies e anche per molti aspetti, Forrest Gump , erano tutte in grado di offrire un divertimento di prim’ordine sul grande schermo con budget che erano ancora notevolmente inferiori a quelli di Waterworld.. Ma la storia del film su un’esistenza futura in cui lo scioglimento delle calotte polari ha creato un mondo quasi completamente sommerso ha portato molti a pensare che fossero semplicemente 120 minuti di Costner che galleggiava sul mare, alla ricerca di terraferma.

Waterworld: Serie Tv in lavorazione

Oggi l’idea di un mondo in cui le calotte polari potrebbero scomparire del tutto è una prospettiva molto reale e spaventosa. Per questo motivo, il pubblico è forse più in sintonia su come potrebbe essere veramente la distopia. Il momento potrebbe essere giusto, quindi, per il ritorno di Waterworld.

Il regista Dan Trachtenberg è attualmente impegnato in un adattamento della serie TV di Waterworld, con il produttore originale del film, John Davis, che sta attualmente sviluppando la serie. Uno scrittore non è ancora stato assunto, ma Davis prevede di bloccarne uno nelle prossime settimane. La serie mira a vedere lo stesso cast di personaggi tornare, 20 anni dopo gli eventi del film originale.

Waterworld: Serie Tv
Waterworld – Immagine tratta dal film

Waterworld: Nella serie Tv rivedremo Kevin Costner

Al momento, non si sa se Costner potrebbe effettivamente tornare per la serie, ma all’età di 66 anni non è chiaro se il due volte vincitore dell’Oscar sarebbe pronto per una serie che sicuramente richiederà una notevole quantità di fisicità. Inoltre, non è noto in quale direzione andrebbe la serie. Coloro che hanno visto il film originale ricorderanno che si è concluso con la scoperta della terraferma, ma il personaggio di The Mariner di Costner decide che è meglio per lui tornare al mare. Con la consapevolezza che la terraferma esiste in questo futuro poco attraente, il pubblico entrerà nel Waterworld series con una mentalità diversa da quella che il pubblico ha fatto per il film al momento della sua uscita. Poiché la serie si svolge a 20 anni dalla fine del film, forse l’ambiente è peggiorato e la terraferma è ancora più difficile da trovare.

Naturalmente, i problemi che hanno portato ai fallimenti di Waterworld al botteghino nel 1995 non possono essere tutti attribuiti a un film estremamente costoso che non è stato all’altezza del suo budget. Molti sosterrebbero che anche la trama decisamente noiosa ha giocato un ruolo importante in questo. C’è, tuttavia, l’argomento che Waterworld era in anticipo sui tempi . Se così fosse, allora una nuova serie TV basata sul concept potrebbe fornire una seconda possibilità al riconoscimento critico che il film non è mai riuscito ad ottenere. Non ci resta che aspettare la serie, io in tutta onestà sono molto curioso di scoprire ed immergermi nello sviluppo che avrà la trama!

Leggi le ultime NEWS sul cinema QUI
Marco Salati
Scrive come tesi di laurea “ Il cinema nella mente” perché per lui la relazione tra cinema e psicologia è tutto. Ama vivere nel sogno, o semplicemente far vivere i suoi di sogni, purché questi vengano vissuti in maniera personale. Non dimentica mai che “In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno” e in quel viaggio cosi folle “ Perdersi è meraviglioso”.