Destiny 2 La Stagione degli Eletti – First Look

E’ iniziata da poco La Stagione degli Eletti su Destiny 2, una stagione che, seguendo in ordine temporale una appassionante Stagione della Caccia e memore delle innovazioni di cui vi abbiamo già parlato, relative all’aggiornamento ricevuto con Oltre la Luce, sembra promettere davvero benissimo.

Questa stagione infatti è quanto di meglio si potesse fare per iniziare ad effettuare i collegamenti che servivano sulla Guerra Rossa, che alla fin fine è la main story di Destiny 2, dando una complessità narrativa al tutto mai raggiunta fino ad oggi.

La nuova base dell’Avanguardia diverrà d’ora in poi, a livello narrativo, il fulcro di storyline differenti, generate da personaggi quanto mai difformi tra loro, spesso anche in pieno contrasto, con Ciatl, che in veste di leader dei Cabal, convoca a se Osiride e Zavala per cercare una insperata alleanza.

Purtroppo come si dice, fidarsi è bene e non fidarsi è meglio, e Zavala si rifiuta fermamente a fidarsi dei Cabal, nonostante la minaccia della razza oscura sia imminente e palpabile e possa mettere a rischio davvero ogni cosa con il suo fermo sostegno di Piramidi ed Oscurità.

Purtroppo nemmeno un rischio così immane riesce a smuovere una situazione di stallo e si finisce per arrivare ad uno scontro tra Cabal, Guardiani della Torre e Alveare, con tutto ciò che ne conseguirà.

L’H.E.L.M. sarà d’ora in poi il centro dell’Avanguardia e da quartier generale sarà dotato di ogni comfort, con un computer per la messaggistica tra PG, il tavolo da guerra, un convertitore prismatico ed uno ombroso.

Sarà qui che ci si ritroverà spesso e volentieri tra guardiani, con il ritorno (ahivoi) degli engrammi ombrosi… con la solita meccanica che vedrà la possibilità di scegliere la ricompensa più idonea ai nostri scopi tramite il potenziamento nei convertitori prismatici.

Sebbene questa cosa potrebbe risultare indigesta ad alcuni giocatori è comunque scelta buona e saggia per non scombussolare nuovamente le meccaniche di gioco e porre i giocatori a rifare i conti con delle novità da assimilare.

Tornando però alla storia c’è da dire che ci riserviamo il diritto di analizzare tutto con più cura, per avere ben chiare le idee che sono alla base di personaggi del calibro de Il Corvo, Osiride o Lord Saladin nella loro scelta di attaccare per difendersi, con questo fil rouge che ci vedrà impegnati ad attaccare i Cabal ad ogni occasione e con ogni mezzo.

Interessante ed articolato è il Martello della Prova, una novità aggiunta che ci riserviamo altresì di testare meglio nel tempo. Per ora vi basti sapere che il funzionamento assomiglia forse alle Cacce alle Furie, con il potenziamento che avverrà mediante cariche acquistate con oro Cabal, ottenibile nelle varie missioni delle modalità di gioco. Toccherà capire come e quanto tali meccanismi possano diventare “automatici” e riuscire a dare una giusta tranquillità al giocatore senza risultare troppo complicati da gestire, ma ad occhio e croce non dovrebbe essere un problema.

E’ importante capire che gli sviluppatori stanno lavorando in due direzioni ben distinte e separate. Da un lato l’ampliamento dell’offerta, che è poi l’unico modo utile a conservare la community attuale già radicata, che brama novità per non abbandonare il mondo di gioco e dall’altra una semplificazione delle meccaniche più comuni agli skillati e meno digeribili per i neofiti, in modo da non spaventare chi decide di approcciarsi con il gioco per la prima volta e allo stesso tempo dare un aiuto dinamico ai giocatori già presenti.

Utile in tal senso anche avere chiara la roadmap di gioco, che prevederà nuovi arrivi dal 20 aprile al 9 maggio con lo Stendardi di Ferro e i Giochi dei Guardiani.

Tornando al gioco, ci manca di fare qualche accenno alla nuova attività stagionale, offerta dai Campi di Battaglia.

Siamo di fronte ad un’attività stagionale che fa dell’azione frenetica la sua ossatura, con una sorta di battaglie di frontiera, dove una squadra composta da 3 elementi si ritrova ad affrontare delle continue ondate di nemici avversari.

Sarà necessaria pazienza, velocità d’azione e organizzazione per recuperare le cariche dei campioni e distruggere i generatori che consentiranno di avanzare nello scontro che porterà ad una boss fight finale.

A prima vista tutto molto bello, fluido, divertente e ben bilanciato.

Insomma questo first look ci è parso molto molto positivo. Restate con noi per saperne di più.

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”