Phil Spencer – “Con Xbox Game Pass non andiamo in perdita per guadagnare clienti”

Phil Spencer Xbox Game Pass – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

“Si è ingrandita più del doppio nel corso del tempo, anno dopo anno. Sta avendo una crescita straordinaria.” In un’intervista con Stevivor, Phil Spencer ha dichiarato che Xbox Game Pass è un modello di business sostenibile.

 

Durante l’X019 a Londra, verso la fine dell’anno scorso, Spencer ha ammesso che Microsoft è stata “leggermente opaca su quante siano state le sottoscrizioni al servizio”, ma ha anche dichiarato che si tratta “di un buon piano di business” per la compagnia.

I commenti di Spencer sul Game Pass sono arrivati dopo aver chiesto se il programma fosse funzionante.

Oltre ai 100 e passa giochi indie e tripla A di vecchia data presenti nel servizio con l’iscrizione, Microsoft aggiunge anche i propri titoli first-party già al lancio. Il che significa che Microsoft perde decine e decine di dollari nel confronto tra un mese d’iscrizione al Game Pass e la vendita di una sola copia di, ad esempio, Gears 5.

Sappiamo già che il 2020 sarà pieno di titoli first-party per Microsoft come Grounded, Bleeding Edge, Halo Infinite e molti altri. Non è chiaro però se gli utenti del Game Pass preferiscano sottoscrivere un abbonamento all’uscita di un gioco a cui sono interessati o se vadano per la maggiore abbonamenti a lungo termine.

“Game Pass per noi è un ottimo affare,” ha dichiarato Spencer. “E’ un qualcosa che ci piace già così com’è, ma sta crescendo. E’ raddoppiato rispetto alle sue dimensioni originali. Anno dopo anno tracciamo un’ottima traiettoria.”

“Conosco molte persone – le ho viste! – alcune persone dicono ‘Oh, stanno solo attirando gente per poi alzare il prezzo in un momento successivo.’ “

“Non esiste nulla del genere, per noi,” dice. “Crediamo che il modello di business sia già ottimo così. Stiamo investendo in questo modello, un modello che è assolutamente sostenibile.”

“Faremo accordi promozionali e altro – come per ogni altro servizio,” ha detto Spencer sulle promozioni del Game Pass al costo di 1 dollaro per il primo mese. “ma è solo business, un business che ci fa bene!”

Fonte: Stevivor

 

Pietro La Selva
Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.