TOP 10 – Dalle Stelle alle Stalle – Just For Game

TOP 10 Giochi che promettevano bene ma che ci hanno delusi

I ragazzi di “Just For Game“, al loro battesimo del fuoco, ci presentano la loro personale TOP 10 dei giochi colmi di hype che poi hanno disatteso le loro aspettative!

Gustatevi l’articolo ed il video e ricordate che la classifica è tutta loro ed è ovviamente soggettiva! Anzi, provate a stilare una vostra TOP10 nei commenti all’articolo, oppure diteci cosa ne pensate delle loro scelte. IL MONDO è BELLO PERCHE’ è VARIO!

Vi siete mai ritrovati nella situazione di aspettare per tanto tempo un gioco? E vi è mai capitato di attendere un gioco che poi non vi ha lasciato soddisfatti sotto alcun aspetto?

Purtroppo a noi di Just For Game è capitato sin troppe volte, ed oggi siamo qui proprio per stillare una lista dei 10 giochi che pur promettendo molto ci hanno fatto rimanere delusi.

Ricordiamo inoltre che naturalmente le opinioni espresse in questo articolo sono strettamente personali e proprio per questo motivo vi invitiamo a farci sapere i vostri 10 giochi che più vi hanno deluso con un commento qua sotto.

10: Bioshock 2

Abbiamo deciso di mettere in decima posizione un gioco che non sappiamo quanti di voi avranno giocato, e che tutto sommato non è neanche un brutto gioco. Il problema si pone se lo consideriamo, come effettivamente è, il seguito di Bioshock! Ovvero del gioco che ha fatto innamorare milioni di videogiocatori con delle ambientazioni da paura ed una trama degna dei migliori libri fantapolitici.

Infatti Bioshock 2 non riesce a portare migliorie al gameplay e presenta una trama che definire piatta è un eufemismo, tradendo l’hype di molti fan della saga.

9:  The Order 1886

Venduto a 70 euro, questo gioco ci fu presentato come una delle esclusive migliori sulle quali poteva contare la console Sony. E invece ci siamo trovati davanti ad un gioco dalla longevità imbarazzante e dal gameplay che tutto sommato non riesce a soddisfare il pubblico. Infatti l’idea degli sviluppatori era di rendere The Order più vicino ad un film che ad un videogioco, scelta che ha penalizzato non poco le vendite del loro prodotto, che presenta come unico lato positivo una grafica di tutto rispetto.

8: Dead Space 3

Se i capitoli precedenti puntavano tutto sull’atmosfera horror e sull’ansia che instillavano nel giocatore, questo terzo episodio di Dead Space decide di cambiare la propria rotta verso un gameplay più acceso e frenetico, andando a compromettere del tutto il castello di carte che gli sviluppatori erano riusciti a creare. Una trama ridicola ed un gameplay troppo caciarone ci hanno convinto senza alcuna remora a posizionare questo Dead Space 3 in settima posizione.

7: Far Cry Primal

 Quando per una volta Ubisoft tenta di portare una ventata di aria fresca nelle sue serie, fallisce miseramente. Infatti per quanto Far Cry Primal presenti una formula di gioco molto innovativa portandoci nelle pericolose lande dell’età della pietra, non riesce a distaccarsi abbastanza dal predecessore Far Cry 4 al punto da non essere forse degno di avere lo stesso prezzo pieno di quest’ultimo.

Reputiamo che avrebbe avuto più senso venderlo come DLC, considerando che non hanno voluto sprecarsi a sviluppare una nuova mappa di gioco né a implementare una coop online. In ogni caso si tratta di un gioco che non riesce a soddisfare i fan della saga né a convincere chi, come noi, sperava di trovare in Primal un discreto numero di ore di divertimento.

6: Assassin’s Creed: Unity 

Avete presente quando una casa produttrice si appoggia alla nomea di una serie di successo per vendere un gioco che non presenta alcuna innovazione rispetto ai capitoli precedenti? Ecco, Assassin’s Creed Unity è anche peggio. Riesce infatti a laggare vistosamente sulle console uscite da appena un anno, a proporre una storia priva di qualsivoglia mordente e infine a far confluire in un solo gioco una quantità di bug tale da far impallidire Fallout 4 e Skyrim.

5: Watch Dogs

Per quanto questo videogioco non ci sia affatto dispiaciuto, dobbiamo ammettere che esso non è esente da numerosissimi problemi tecnici, che gli sono costati l’odio collettivo di molti. Se abbinate questo ad una trama che impallidirebbe al confronto con un episodio di Peppa porcone Pig, distribuita in un numero di ore troppo elevato per tenerci incollati allo schermo, otterrete un videogioco che riesce a far imbestialire la critica globale e a conti fatti anche noi. (Terzo titolo di casa Ubisoft presente in questa nostra classifica. Davvero complimenti mamma Ubisoft).

 

4: Halo 5

Da amanti di questa saga, quando parliamo ai nostri amici di Halo preferiamo omettere questo quinto capitolo che, presentatoci come un degno successore di quel capolavoro di Halo 4, sente troppo la mancanza della Bungie, la casa produttrice che l’aveva accompagnato fin dal primo capitolo, sfigurando di fronte al colosso che quest’ultima è riuscita a creare in collaborazione con Activision, ovvero Destiny.

Halo 5 riesce a fallire sotto tutti gli aspetti, presentando un gameplay noioso e ripetitivo, accompagnato ad una trama che non riesce ad aprirsi un varco nel nostro cuore così come invece avevano fatto i precedenti episodi.

Insomma, un finale di serie che preferiremmo dimenticare.

3: Call of Duty Ghost

Partendo dal presupposto che per noi ogni singolo capitolo di COD è un gioco brutto che promette bene, qui Infinity Ward dà del suo peggio riuscendo a lasciare insoddisfatti anche i fanboy più accaniti.  Usando lo stesso motore grafico di Modern Warfare 1 riesce a regalare emozioni incredibili grazie anche ai mitici server non dedicati che elevano il gioco a tutto un altro livello, ovvero quello del puro lag a 720p. Inoltre riescono a bruciare l’unica innovazione portata al titolo dopo poco più di un’ora di gioco, ovvero il nostro fidato cane che ci aiutava in combattimento. Insomma una vera delusione sotto tutti i punti di vista.

2: Evolve

Vi siete mai chiesti se esiste un gioco che da “a pagamento” riesce a diventare “Free-to-play” a causa del suo pessimo livello di realizzazione? E pensate che questo gioco è riuscito a fallire anche una volta diventato free-to-play!

Vi fa venire in mente qualcosa? Beh a noi si, considerato che abbiamo seguito il progetto Evolve dall’inizio alla fine.

Purtroppo Valve ha deluso sia noi che tutto il mondo dei videogiocatori partendo da un’idea molto innovativa, ma sviluppandola in modo tale da produrre un gioco che riesce ad annoiare anche solo con il tutorial iniziale. Niente ragazzi inutile dire che siamo rimasti molto delusi da questo titolo.

1 No Man’s Sky

Tutto sommato non abbiamo messo in prima posizione un gioco che non ci ha divertito, ma più che altro un titolo che è stato spacciato a lungo come il “gioco di esplorazione definitivo” dallo stesso sviluppatore. Ok ragazzi sappiamo già che avete capito dove stiamo andando a parare, ma a questo punto del video vogliamo porvi un interrogativo: “Secondo voi No Man’s Sky sarebbe stato così criticato ed odiato dalla gente se si fosse presentato banalmente come quello che in effetti è e se non fosse stato venduto come un gioco tripla a, ma al prezzo di quello che è, ovvero un indie game con tante buone caratteristiche, ma pure sempre indie?” Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Noi di Just For Game vi salutiamo, vi ringraziamo per l’attenzione e vi invitiamo a dirci la vostra qui sul sito o sul nostro canale, dove vi invitiamo a passare.

 

 

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Just For Game

JUST FOR GAME - Due studenti liceali, nonché youtuber emergenti, con una grande passione per l'informatica e soprattutto per i videogiochi. CANALE YOUTUBE - PAGINA FACEBOOK

Lascia un commento