Un lontano parente di Hodor – UattàTime

Un lontano parente di Hodor – UattàTime

Pensando ad Hodor de “Il Trono di Spade” e potendolo paragonare ad un personaggio della saga di Ken il Guerriero, c’è solo un nome da poter fare.

FUDO DELLA MONTAGNA

Continuando il nostro viaggio tra i personaggi che solo un niubbo potrebbe definire “minori”, in questa seconda puntata della rubrica UattàTime dedicata a Ken il Guerriero, vogliamo parlare dell’immenso (in tutti i sensi) Fudo Della Montagna.

Clicca qui per il primo capitolo dedicato a Juza Delle Nuvole

Fudo nasce come personaggio cattivo, denominato “L’Orco”, senza un padre e senza una madre va in giro da assassino e ladro. La sua stazza imponente lo pongono a cavallo tra il già citato Hodor, Giampiero Galeazzi, Andre The Giant, Teo Sellers e Sloth dei Goonies (mica pizza e fichi).

L’incontro con Julia gli cambia per sempre la vita trasformandolo da vile assassino a protettore dei diritti dell’infanzia. A dirla tutta l’evento che lo trasforma da cattivo a buono di per se è una cagata pazzesca al pari della corazzata Potemkin di fantozziana memoria. Si perchè il cambio avviene dopo che Julia fa assistere Fudo al parto di una cagna che mette al mondo i suoi cuccioletti. Chissà se Totò Riina avesse visto una scena del genere cosa sarebbe successo… Magari avrebbe cambiato vita diventando presidente onorario del telefono azzurro, vallo a sapere. Sta di fatto che questa semplice scena, mette in luce agli occhi di Fudo il miracolo della vita, e da quel giorno si affida alla stella dell’amore materno di Nanto e diventa protettore di Julia e di tutti i bimbi indifesi e abbandonati che adotta in gran numero.

LE SABBIE MOBILI

Epico lo scontro con Hiruka, che vede Fudo ad un passo dalla morte, completamente bloccato in delle gigantesche sabbie mobili. L’intervento di Ken e il super soffio di Fudo, capace di alzare un polverone degno dei polveroni alzati da gente del calibro di Matteo Renzi e Carlo Tavecchio, resteranno per sempre negli occhi di tanti bambini che guardavano il cartone animato negli anni in cui i cartoni animati erano vere e proprie opere d’arte.

QUELLA FRANA CHE ROVINO’ LA VITA A TANTI BIMBI

Quegli stessi bambini che cadderò in depressione e piansero quando Fudo morì. La morte di Fudo è infatti uno dei momenti più “catartici” di tutta la serie di Ken il Guerriero.

Come al solito ci mette lo zampino Raoul, anche se, dobbiamo dirlo, Fudo è stato l’unico personaggio ad aver battuto Raoul in combattimento (la morte infatti viene causata in realtà dall’intervento bastardissimo degli uomini di Raoul e non per mano del Re di Hokuto).

Ed è a quella scena che vi lasciamo, sperando di non farvi commuovere ancora una volta…

MYNERDOMETRO: 10/10 nerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometronerdometro

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”

1 thought on “Un lontano parente di Hodor – UattàTime

Lascia un commento