Pink & Mameshiba – Recensione Manga – Planet Manga

Pink & Mameshiba – Recensione

Pink & Mameshiba è un volume unico BL scritto e disegnato da Tomo Kurahashi, disponibile anche in un bundle che comprende il manga spin-off, Hello Morning Star. Ecco la nostra recensione.

Ken Mikoshiba è un otaku appassionato di idol, in particolare del gruppo L.Planet. Inoltre è anche insegnante part-time in un liceo.

La sua passione per gli L.Planet lo spinge a comprare tutti i loro dischi e gadget, che espone in una sorta di piccolo santuario nel suo appartamento.

Un giorno, sul treno per il lavoro, riconosce il ragazzo che gli ha venduto quei gadget. Si tratta di un tipo appariscente che… indossa la divisa della sua scuola!

Mikoshiba chiede al ragazzo, Haruma Kurokawa, di mantenere il suo segreto. Non vuole che la sua passione per gli idol diventi di dominio pubblico a scuola, dato che è un professore.

Kurokawa accetta, ma in cambio chiede a Mikoshiba di diventare il suo cagnolino. È così che inizia a chiamarlo Shiba-chan e a passare sempre più tempo con lui.

Pink & Mameshiba è un volume unico, ma ci presenta una storia completa e molto piacevole da leggere.

La relazione tra Mikoshiba e Kurokawa non ha niente a che vedere con un normale rapporto tra professore e studente. Fanno conoscenza per caso e le cose procedono in modo veloce e improvviso, per poi rallentare e dare tempo ai sentimenti di sbocciare.

Mikoshiba è un grande fan degli L.Planet, in particolare di uno di loro, Atsuto. Il fatto è che l’idol in questione gli ha cambiato la vita.
A parte questo, si tratta di un personaggio innocente e ingenuo, malgrado sia un adulto.

Kurokawa, suo studente, sembra tutto il contrario di lui. Non ha passioni e non capisce quella di Mikoshiba per gli L.Planet, anzi sembra che la cosa lo infastidisca. È solo un caso, o c’è qualcosa di lui che non sappiamo?

Pink & Mameshiba non ci presenta niente di innovativo nel panorama dei manga bL, ma è sicuramente una lettura piacevole. Inoltre ci racconta il mondo degli idol visto da fuori, facendoci mettere nei panni di un loro fan.
Si tratta di un elemento secondario alla relazione tra i personaggi, ma è particolare e caratterizza molto il protagonista.

Va detto che si tratta di un BL esplicito, perciò non adatto ai lettori più giovani o a chi non apprezza questo tipo di contenuto.

Unica vera pecca del manga sono i piccoli difetti dell’edizione, che presenta alcune tavole tagliate lateralmente e qualche errore nei testi. Elementi che si notano, ma influiscono poco sulla qualità della lettura essendo pochi.

È possibile recuperare l’opera in un bundle che contiene Pink & Mameshiba, Hello Morning Star 1 e una cartolina dedicata a quest’ultimo. Si tratta del manga spin-off ancora in corso, nel quale ritroviamo Atsuto e gli L.Planet.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news e sulle ultime novità dello store, non dimenticare di seguirci su Instagram (Nerdream.itNerdream Store), Facebook e Telegram!
Elisa Fioredichill
Appassionata di Manga e di Fumetto in generale, gestisce un canale Youtube e una pagina Instagram dove condivide le sue letture. Fan di Star Wars da sempre, si è aperta ultimamente ad altre saghe nerd scoprendo un mondo meraviglioso. Con due amici porta avanti un progetto per sostenere il Fumetto Italiano in tutte le sue forme, dalle case editrici più conosciute alle piccole realtà indipendenti. Nella “vita vera” studia Grafologia con l’intento di approfondire ogni applicazione della disciplina, per poter lavorare in questo campo, un giorno. “Noi siamo ciò che scriviamo.”