Anche Tony Hawk è stato rapito dal metaverso di the Sandbox

Il leggendario skater offrirà ai fan la possibilità di divertirsi con incredibili evoluzioni. E grazie al partner Autograph i suoi avatar e il suo equipaggiamento diventeranno NFT da collezione!

The Sandbox, uno dei principali mondi virtuali di gioco decentralizzati e sussidiaria di Animoca Brands, ha annunciato oggi di aver stretto una partnership con Tony Hawk Inc. e Autograph per creare una LAND dedicata a Tony Hawk, segnando così il debutto del celebre sportivo nel metaverso.

Attraverso la partnership, Tony Hawk Inc. acquisirà in The Sandbox una LAND 6×6 e costruirà il più grande skatepark virtuale mai realizzato. Inoltre, Autograph creerà avatar NFT di Tony Hawk e porterà sulla blockchain anche i suoi skateboard, l’attrezzatura e l’abbigliamento più iconiciincluso il leggendario skateboard che Tony Hawk ha usato per realizzare il suo primo 900 (acrobazia che prevede due rivoluzioni e mezzo in aria), compiuto agli X Games del 1999. The Sandbox renderà questi NFT interoperabili nel suo metaverso aperto, trasformando i fedelissimi avatar di Autograph in versioni voxel 3D che hanno funzionalità di gioco, aggiungendo utilità e valore per chi li possiede.

Tony Hawk è un leggendario skateboarder, imprenditore e fondatore di The Skatepark Project. È diventato uno skateboarder professionista all’età di 14 anni e a 16 anni era già considerato il miglior skateboarder pro in circolazione. Campione del mondo per 12 anni consecutivi, continua a usare il suo skate in dimostrazioni ed esibizioni internazionali e rimane la figura degli action sports più riconosciuta al mondo. Considera lo skateboard una forma d’arte, uno stile di vita e uno sport, ed è stato il primo skateboarder a realizzare una rotazione di 900 gradi, considerata una delle rivoluzioni tecnicamente più impegnative dello skateboard. Il suo inoltre è il primo nome iscritto nella Skateboarding Hall of Fame.

“Sono stato un fan delle nuove tecnologie per tutta la vita, a partire dai primi videogiochi e i personal computer, quindi sono affascinato dal metaverso ed entusiasta di portare la nostra cultura in questo nuovo contenitore del futuro”, dice Tony Hawk.

“Tony Hawk incarna la tenacia di lottare costantemente per migliorare se stessi senza mai arrendersi, e questo lo ha trasformato in una leggenda dello skateboard e un imprenditore di successo”, commenta Sebastien Borget, COO e cofondatore di The Sandbox“Condividiamo la sua passione per l’innovazione, la creatività e il desiderio di creare costantemente qualcosa di nuovo: questa è l’energia che alimenta il nostro metaverso votato all’intrattenimento. Non c’è modo migliore per portare la cultura dello skateboard in The Sandbox che seguire l’esempio del più grande skateboarder di tutti i tempi, la cui eredità è destinata ad essere raccolta da generazioni e generazioni di appassionati di questo sport”.

“In Autograph, ci sforziamo di costruire esperienze altrimenti impossibili per i fan e questo è un passo verso il nostro obiettivo di collegarli in modo unico e su larga scala a Tony Hawk e tra loro”, spiega Dillon Rosenblatt, cofondatore e CEO di Autograph. “Siamo entusiasti di lavorare con The Sandbox e Tony Hawk a questa partnership”.

In parte immobiliare virtuale, in parte parco di divertimenti, The Sandbox abbraccia pienamente l’idea del metaverso come uno spazio digitale condiviso continuo in cui mondi ed eroi si incontrano per creare magie. Tony Hawk si unisce a oltre 300 partnership esistenti tra cui Warner Music Group, Ubisoft, The Rabbids, Gucci Vault, The Walking Dead, Snoop Dogg, Adidas, Deadmau5, Steve Aoki, Richie Hawtin, The Smurfs, Care Bears, Atari, ZEPETO e CryptoKitties. Queste alleanze seguono la visione del team di The Sandbox di consentire ai giocatori di creare le proprie esperienze utilizzando personaggi e mondi sia originali che celebri.

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”