Unearth – Recensione – Asmodee Italia

Unearth – Recensione

Nelle profondità della terra grandi tesori si nascondono.
Non solo la vostra tribù di Costruttori cerca di esplorare il mondo per riportarle alla luce e rivendicarle. Rivendica. Ricostruisci. Ricorda… E usa i dadi in Unearth di Asmodee

IL GIOCO IN BREVE

Unearth è un gioco gestionale di piazzamento dadi e collezione set in cui vi troverete a gestire un clan di Cercatori rappresentati da 5 diversi dadi che dovrete lanciare turno dopo turno ed utilizzare per raccogliere Rovine e Pietre.⁠

(descrizione presa dal sito dell’editore)⁠

Autore: Jason Harner & Matthew Ransom⁠
Grafica: David Pietrandrea & Jesse Riggles⁠
30-60 min⁠
2-4 giocatori⁠
8+⁠

Pubblicato da Asmodee Italia

Testato⁠ con amore

COME GIRA?

Lo scopo del gioco è quello di rivendicare il maggior numero di Rovine e raccogliere il maggior numero di Pietre con cui costruire le Meraviglie.

A inizio partita si mettono nel sacchetto di stoffa tutti i segnalini Pietra. Si mescolano quindi i mazzi dei Costruttori e il mazzo delle Rovine e si distribuiscono ad ogni giocatore 2 Carte Costruttore nella propria mano e una Carta Rovina a faccia in giù (che il giocatore può guardare in ogni momento). Si rimuovono dal mazzo delle Rovine 5 carte, da rimettere nella scatola, e in fondo allo stesso mazzo si piazza una Carta Fine dell’Era casuale.

Al centro del tavolo vengono rivelate 5 Carte Rovina, sulle quali viene piazzato il numero di segnalini Pietra indicato sulle carte stesse.

Dal mazzo delle Meraviglie Epiche vengono pescate un numero di Carte Meraviglia pari al numero di giocatori più 2 e si mettono assieme ai segnalini esagonali corrispondenti al centro del tavolo. I segnalini Meraviglia Maggiore e Meraviglia Minore vengono impilati casualmente a faccia in giù sulle carte corrispondenti.

Ogni giocatore prende una serie di dadi dello stesso colore, tirando uno dei quali si determina il primo giocatore e poi il gioco procede in senso orario.

I turni di ogni giocatore sono divisi in due fasi, di cui la prima è opzionale:

– Fase dei Costruttori: il giocatore può giocare un numero qualsiasi di Carte Costruttore, risolvendole e scartandole immediatamente.
– Fase degli Scavi:
il giocatore deve tirare un dado dalla propria riserva e collocarlo su una delle Carte Rovina al centro del tavolo, decidendo prima di tirare quale dado e quale carta.
Se il risultato di un qualsiasi tiro di dado è pari a 1, 2 o 3, il giocatore prende immediatamente uno dei segnalini Pietra dalla Carta Rovina (o, una volta questi siano finiti, dal sacchetto) e lo piazza davanti a sè componendo una griglia esagonale. Negli spazi vuoti della propria griglia completamente circondati da segnalini dei colori richiesti, il giocatore può piazzare una Meraviglia in modo da fare punti a fine partita.
Se la somma dei dadi su una carta è superiore al suo valore di rivendicazione, la carta Rovina viene rivendicata e presa dal giocatore che ha il dado del valore numerico più alto, in caso di parità la carta va al giocatore col dado dal maggior numero di facce. I giocatori con dei dadi su quella Carta Rovina ma che non sono riusciti a rivendicarla possono pescare come compensazione un numero di Carte Costruttore pari ai dadi che possedevano su di essa. Si rivela quindi una nuova carta Rovina dal mazzo e si piazzano su di essa dei nuovi segnalini Pietra dal sacchetto.

Il gioco continua finché non sono state rivendicate tutte le Carte Rovina dal mazzo, comprese eventuali rovine rivelate dalla Carta Fine dell’Era.

Vince il giocatore che ha totalizzato più punti in base ai set di carte Rovina collezionate e alle Meraviglie costruite.

Riuscirete a rivendicare ciò che la vostra civiltà un tempo possedeva oppure vi ritroverete ad impilare pietre di scarso valore?

COSA NE PENSANO GB & SCHICCIA?

Unearth – Recensione – Cosa ne pensa GB⁠:⁠

Per quanto inizialmente sembri estremamente semplice e condizionato esclusivamente dalla fortuna, in realtà non lo è.⁠
A ogni turno bisogna scegliere se puntare sul tentare di prendere una carta completando una rovina, cercare di raccogliere una tessera o buttarsi nella mischia e sfilare una carta o una tessera ad un avversario… Una scelta che inizialmente sembra banale ma condiziona la partita… E la sua vittoria⁠.

Pro:
– La grafica del gioco e i materiali ❤️⁠
– I dadi… Chi potrebbe non amare un gioco con i dadi?⁠
– La freschezza della meccanica⁠
– L’alto grado di strategia richiesta e la capacità di cambiarla rapidamente nel corso della partita⁠

Contro:⁠
– La grossa dipendenza del gioco dalla fortuna. Ci sono capitate partite dalla durata limitatissima e partite in cui invece abbiamo lottato fino all’ultima carta⁠

Unearth – Recensione – Cosa ne pensa Schiccia⁠:⁠

Il gioco è affascinante. È vero che c’è molta casualità nei risultati dei dadi, ma le carte dei costruttori consentono di ridurre un bel po’ il loro influsso e di seguire meglio una strategia.⁠
Certo… Almeno finchè non continuano ad uscirti dei 4, troppo bassi per reclamare una rovina e troppo alti per raccogliere una risorsa…

Pro:⁠
– C’è tutto: carte, dadi e tessere⁠
⁠– Lo stile grafico peculiare delle varie carte⁠
– I dadi sono di buona qualità (anche se appesantiti sul 4 😁)⁠⁠

Contro:⁠
– ⁠Il regolamento, sebbene contenga molte spiegazioni utili, è eccessivamente verboso per delle meccaniche non così complicate.

GiBi Di Schiccia
GB è una delle due entità che si nascondono dietro il progetto GiochiAmo in due visibile anche su Instagram e Facebook. Nat* in terra di confine e cresciut* con le idee sempre ben confuse. Da grande avrebbe voluto fare solo cose belle… Nessuno l´ha informat* che è cresciut*, quindi l*i continua a provarci. Ama alla follia la sua macchina fotografica, la sua collezione di giochi e Schiccia, non per forza in quest´ordine. Quando prova un gioco di ruolo di solito il suo PG muore male, quando si siede davanti a un gioco da tavolo diventa onnivor* soprattutto se riesce a far provare un nuovo gioco a un amico, quando prova un videogame il divano deve essere fissato al pavimento. Il suo motto è “Parlo di quello che amo… Ma non sono un* espert*”
Schiccia Di GiBi
Schiccia è la metà più schicciosa del progetto GiochiAmo in due nato su Instagram e Facebook. Adora riassaporare cose vecchie, ma anche provare cose nuove, e talvolta perfino crearne qualcuna… Sia nella vita sia nei giochi da tavolo. Si annoia facilmente, ma quasi mai davanti ad un boardgame. Ama GB, ma non solo perché serve avere qualcuno per i giochi da due giocatori. Coi giochi di ruolo ha un rapporto molto strano… Assapora con gioia le lunghe campagne di quelli cartacei e l’esperienza immersiva dei larp… Ma si stufa subito con quelli videoludici. Il suo motto è “Perché devo essere seri*? Lo faccio già nel resto del tempo...”