Il Gioco di Lampadino e Caramella – Recensione – Creativamente

Il Gioco di Lampadino e Caramella nel Magiregno degli Zampa – Recensione

Per i piccoli giocatori ho tra le mani un diamante di titolo… Lampadino e Caramella, conosciuti per la serie in onda su Rai Yoyo, arrivano a portarci allegria e insegnamenti anche nel gioco da tavolo!

Il Gioco di Lampadino e Caramella nel Magiregno degli Zampa è il nuovo italianissimo titolo edito da CreativaMente, ormai conosciuta per la sua grande sensibilità nel trattare giochi per bambini che diano importanza all’unicità di ognuno di loro e al salvaguardare l’ambiente in cui viviamo (come Zesty: the slow game).

Con questo titolo, tratto dal cartone animato che è stato elogiato con il premio Unicef 2020, scopriamo insieme ai nostri bambini vari metodi di linguaggio e affiniamo ben benino i nostri 5 sensi. Tutto ciò ci servirà per raggiungere il castello nel quale una festa in corso, organizzata da Re Zampasaggia in persona, ci attende. Attenzione però a Duca Puzzoloso che rallenterà la nostra inesorabile corsa!

In assoluto è il primo gioco inclusivo che farà giocare allo stesso modo bambini normodotati e/o bambini con deficit (autismo, disfunzioni della vista e dell’udito, difficoltà sensoriali). Un grande applauso per questa meravigliosa ed eccezionale invenzione a cui va dato il merito a CreativaMente per averlo pubblicato.

E ora bando alle ciance e via al divertimento e vi assicuro che ce ne sarà moltissimo!!!

Lampadino e caramella
Memory

IL GIOCO DI LAMPADINO E CARAMELLA – COME SI GIOCA in breve…

Con il tabellone al centro del tavolo, cominciamo a posizionare la freccia al suo centro, la Grande Quercia, la Tana di Duca Puzzoloso e il Castello nei rispettivi spazi. Scegliamo ognuno un personaggio mettendolo sulla casella della Grande Quercia e Duca Puzzoloso nella sua Tana. Dadi, vasetti profumati, sacchetto con all’interno le forme di legno, carte Braille, carte LIS, gettone Zilia e le carte personaggio a formare una griglia andranno tutti posizionati accanto al tabellone a disposizione di chiunque.

Sacchetto con all’interno forme in legno per la prova tattile
Scopri l’unboxing e il setup di gioco! CLICCA QUI!

Iniziamo il turno lanciando il dado Prova (blu) che indica se il giocatore dovrà superare una delle 5 prove o se accadrà un evento.

L’Evento è contrassegnato sul dado con “?”, giriamo la freccia e scopriamo quale indicazione eseguire tra:
– avanza di 1 casella
– avanza di 2 caselle
– tutti avanzano di 1 casella
– finisci nella Tana di Duca Puzzoloso
– Duca Puzzoloso avanza di 1 casella
– Duca Puzzoloso retrocede di 1 casella

Se il dato mostra una Prova (naso, mano, occhio, dito, cervello), giriamo la freccia che ci indicherà come superarla. Ecco le Prove che dovremo affrontare:
prova olfattiva: in base a dove si arresterà la freccia, scopriamo quale odore dovremo individuare tra i 6 vasetti profumati
prova tattile: la freccia ci indicherà quale oggetto in legno dovremo estrarre dal sacchetto
prova Braille: l’immagine che punta la freccia sarà il nome della parola da individuare tra le 12 carte scritte in Braille (aiutandoci per le prime partite con l’alfabeto sul regolamento)
prova LIS: la freccia punterà un oggetto o personaggio, quella sarà la parola da individuare tramite gesti che un un compagno di gioco ci mimerà (inizialmente un video QR code ci aiuterà ad affinare i movimenti)
prova di memoria: dovremo cercare di indovinare l’immagine indicata dalla freccia con le carte coperte posizionate a formare una griglia (memory)

Se la Prova avrà successo il giocatore di turno potrà far avanzare di 1 casella qualsiasi personaggio o liberarne uno in trappola nella Tana di Duca Puzzoloso, dopodiché potrà scegliere se fare una seconda Prova senza lanciare il dado, solo girando la freccia.
Se la Prova non sarà stata superata, il turno di gioco termina e si prosegue con il prossimo giocatore.

Carte LIS

Appena tutti hanno terminato il loro turno, è la volta del Duca che lancerà il suo dado (viola) il quale lo farà avanzare di 1, 2 o 3 caselle. Se raggiunge una già occupata, catturerà il personaggio e lo porterà nella sua Tana.

Il gettone Zilia ci darà la possibilità di annullare un lancio del dado o un giro di freccia un’unica volta per tutta la partita.

Il gioco termina quando tutti riusciamo a raggiungere il Castello o quando il Duca cattura tutti i giocatori.

Seguimi sul sito! Trovi tutte le mie recensioni e molto altro a QUESTO LINK!
Carte Braille

IL GIOCO DI LAMPADINO E CARAMELLA – RECENSIONE – Impressioni del gioco

Il piacere di proporre ai bimbi il gioco di  Lampadino e Caramella è davvero alto. Oltre ad essere divertente è anche estremamente educativo! Educa a nuove forme di linguaggio, scrittura e ad usare i nostri sensi e riconoscerne gli stimoli. Tutte le sfide si potranno affrontare con l’aiuto del gruppo di gioco, e sarà fondamentale questo perché si perderà o si vincerà tutti insieme.

Poi che dire… per chi conosce già i personaggi e li ha a cuore, sarà un vero spasso correre per il tabellone con l’intento di raggiungere il MagiRegno impersonando Caramella, Lampadino, Zampacorta o Cinghy!!!

E’ stato divertente giocarlo anche con bambini che erano totalmente all’oscuro del cartone animato. Infatti si sono divertiti comunque tantissimo. Questo dimostra che il gioco funziona non solo perché evoca ai bambini il ricordo della serie TV, ma perché è davvero ben fatto.

Appena aperta la scatola e ho visto le carte con la scrittura Braille e carte LIS ho cominciato a dire “Ma è impossibile giocarci per chi non conosce queste forme di linguaggio e scrittura, specialmente per i bambini!!!”. Il mio scetticismo è subito svanito appena abbiamo cominciato a giocare.

In fondo al regolamento troviamo l’alfabeto Braille che possiamo consultare ogni volta che dovremo affrontare una prova e sulle carte LIS si trova il comodo QR code da interpellare per fare al meglio i movimenti, anche se devo dire che le immagini si fanno capire benissimo, per questo la maggior parte delle volte non avremo dunque bisogno del supporto QR.

Vasetti profumati

Tra la prova di memoria, olfattiva, tattile, Braille e LIS i bambini sono impazziti con quella olfattiva! Non c’è stato verso di riuscire ad annusare io un vasetto… E anche dopo finite le partite si facevano le sfide tra di loro “Indovina questo cos’è… e quest’altro… e questo ancora?!”. Ma l’entusiasmo di aver potuto imparare qualche parolina in Braille e LIS li ha entusiasmati e ringrazio CreativaMente che ha potuto rendere ciò possibile!

Materiali perfetti e adeguati all’età di riferimento.

Un gioco da tavolo complesso per i tanti materiali, ma semplice per essere addirittura fruibile da bimbi dai 4 anni. La particolarità che lo rende del tutto speciale ed unico è proprio l’essere stato progettato per adattarsi alla diversa sensibilità e differenti livelli di competenza di ogni bambino. NESSUNO E’ ESCLUSO DAL GIOCARCI! Questo favorisce speciali e unici momenti di condivisione educando al rispetto dell’altro, ciascuno con le proprie differenze.

Non c’è che dire, STRAORDINARIO! Talmente tanto che tutte le case, scuole, centri ludici, associazioni dovrebbero averlo sempre pronto per farlo conoscere e far divertire chiunque passi di lì.

Alessandra1982giochidatavolo

Un ringraziamento a CreativaMente per avermi fornito la copia del gioco da recensire.
Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' un'avida consumatrice di Giochi da Tavolo, Librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Lavora in diversi settori del suo più divertente hobby, ovvero i GdT! Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.