CORPO DI BALLO fa il pieno di ascolti e dopo RaiPlay sbarca su Rai 5

Vola sulle punte la docu-serie Corpo di Ballo – L’avventura di Giselle alla Scala, confermando l’interesse del pubblico di RaiPlay per i prodotti culturali,  dedicati ai giovani e di racconto della realtà. 

Corpo di Ballo, disponibile sulla piattaforma RaiPlay dal 30 aprile, ha infatti superato le 200mila visualizzazioni.

Oltre agli ottimi dati rilevati da Auditel Online, Corpo di Ballo sta ricevendo anche lusinghiere recensioni da parte della stampa generalista e di settore, e da parte degli appassionati attraverso il passaparola sui social.

Prodotta da PanamaFilm RaiPlay, in collaborazione con il Teatro alla Scala Intesa Sanpaolo, la docu-serie porta lo spettatore alla scoperta di una delle compagnie di danza più importanti al mondo, narrandone i talenti, il lavoro individuale e quello collettivo. Un mix composito di indole e capacità specifiche, prestanza atletica e preparazione tecnica, determinazione mentale e ispirazione artistica.

E’ la prima volta che i ballerini del Teatro alla Scala sono protagonisti di una docu-serie che racconta il Teatro nel suo insieme e il loro lavoro dall’interno e senza filtri. Corpo di Ballo, che vanta la partecipazione di tanti straordinari talenti del presente e del passato (compresa l’inarrivabile Carla Fracci), da lunedì 10 maggio trasmessa anche su Rai 5 tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 18.

Il racconto inizia con la riapertura del teatro dopo il primo lockdown e descrive il complicato ed esaltante percorso per portare in scena Giselle, considerato il simbolo del balletto romantico.
Fra ostacoli, restrizioni e chiusure, vedremo i protagonisti del corpo di ballo allenarsi duramente, mentre l’Italia scivola inesorabilmente verso la seconda ondata.

Se ami il teatro non perderti news, approfondimenti e speciali tematici – CLICCA QUI!

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”