Mediterraneo – Recensione – Gabriele Salvatores

A più di 30 anni dalla sua uscita in sala, Mediterraneo di Gabriele Salvatores torna in versione restaurata nel bluray della CG Entertainment. In 60 secondi vi racconto come si porta gli anni!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cine60 (@cine60_)

E tu che ci fai qua?

Era il 31 Gennaio 1991 quando uscì in sala Mediterraneo di Gabriele Salvatores e quasi un anno dopo arriva la vittoria agli Accademy Awards di Los Angeles, per la categoria Miglior Film Straniero. Ora, 30 anni dopo questi eventi, ho il piacere di scrivere la recensione della versione restaurata home video di questo magico lungometraggio che non mostra una sola ruga di età ed attende di essere riscoperto dall’attuale generazione di cinefili. Vi ricordo inoltre, in vena di anniversari del cinema italiano, lo speciale per i 61 anni de La Dolce Vita di Fellini che potete trovare cliccando qui!

Mediterraneo Recensione Salvatores

Un gruppo di soldati italiani, della seconda guerra mondiale, ha come missione quella di creare un avamposto su di un’isola greca in mezzo al Mar Mediterraneo. Giunti in questo ambiente paradisiaco, seppur deserto, i nostri eroi aspetteranno notizie dai loro superiori vivendo serenamente e comprendendo il vero senso della vita.

Una commedia che si eleva dalle precedenti italiane di quel tempo, riuscendo a trasportare lo spettatore al centro di un conflitto pur non vedendolo mai. Le storie di questi uomini ordinari che si ritrovano a combattere una guerra che li riguarda solo in parte colpisce lo spettatore. Lo spirito patriottico lascia spazio alla rassegnazione e il senso del dovere alla sindrome di Peter Pan, di cui forse l’isola (che c’é) risulta essere allegoria.

Fotografia stupenda (complici le scenografie), scrittura ben ritmata e pregna di morali, tesi ed antitesi oltre ad un cast eccezionale (veramente ndr) che riesce a reggere il peso del contenuto smorzandolo e strappando svariate risate.

Mediterraneo Recensione Salvatores 2

Bluray da collezionisti

La CG Entertainment pubblica questa versione bluray di Mediterraneo con una qualità dell’immagine davvero notevole. Grazie anche ai lavori di restauro con il sostegno di Infinity. Ottima resa sia video sia sonora e degna di nota la presenza di sottotitoli per non udenti.

I contenuti speciali non sono da meno con un’interessante introduzione al film del critico cinematografico Gianni Canova che prosegue con un’intervista al regista Gabriele Salvatores. Contenuti che sapranno regalare interessanti spunti di riflessione e chicche sulla realizzazione del film.

Stefano Ciociola
Artista di Schrödinger. Fotografo e Videomaker freelance, ossia disoccupato perenne tra un progetto e l'altro. Tra cinema, videogiochi e cartoni animati, cerca la gnosi spirituale per poter sopportare chi segue il mainstream più del proprio cuore. Fincher, Lynch, Noè e Lanthimos i suoi punti di riferimento, che lo guidano in un turbinio di cinico romanticismo. In 60 secondi consiglia film, riuscendo a infilare qualche tecnicismo e qualche insulto. La sua filosofia si traduce in "Non sono misantropo, è che mi disegnano così."