The World Ends With You: The Animation – Ulteriori dettagli dal nuovo trailer

E’ stato rilasciato da poco un nuovo trailer per la serie animata dedicata al videogioco omonimo: The World Ends With You.

Per rinfrescare la memoria ai veterani, o per dare una prima impressione generale sulla trama di quel che era nel videogioco, e di quello che dovrebbe essere, se riprodotto fedelmente, e si spera di si, dell’anime in questione, Neku, il nostro protagonista, si ritrova in un mondo molto simile a quello in cui ha vissuto tutta la sua vita, ma con alcuni particolari molto difformi: esistono demoni ( entità che hanno un ruolo ben preciso in questo mondo ), rumori ( creature ostili che lo abitano); nessuno ti può vedere o sentire, tranne che certe persone ( non specifico la categoria perché potrebbe essere un piccolo ma importante spoiler ), ed infine, quello che stai affrontando è un concetto surreale, oltre alla vita stessa.

Detto ciò, dico due parole sul trailer mostratoci: dalle varie sequenze possiamo, e parlo per i veterani della serie, riconoscere molti personaggi rilevanti e altrettante situazioni dalla medesima portata. Questo potrebbe quindi confermare la correlazione di trama con la serie videoludica.

La grafica è di certo uno dei punti di forza di questa serie, come prodotto nel complesso, adottando e riportando lo stile di Nomura ( Director e Game Designer), adoperato nel gioco in questione, volendo mantenere la” tradizione stilistica “, valendo sia per l’ambientazione che per i personaggi.

Come alla fine del trailer ci viene mostrato, la serie animata sarà disponibile da aprile di quest’anno.

E voi cosa ne pensate? Siete in ansia per questa trasposizione?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NOVITÀ VIDEOGIOCHI (@playsguru)

Alessandro Carotenuto
Amante di buona parte dei prodotti legati alla cultura videoludica, seriale e cinematografica. Si perde facilmente tra le pagine di libri fantasy e manga, ed è un collezionista maniacale, fanatico dell'ordine e della precisione. Argomenta volentieri su tali opere, esponendo la sua opinione ed approfondendone aspetti narrativi e logistici.