Banditi di Sherwood – Unboxing – Ludus Magnus Studio & Pendragon Game Studio

Ma voi ce lo vedete Lo Chef Ludico in calzamaglia verde che cerca di assaltare un carro??? Solo l’idea è inquietante… ma per fortuna c’è Banditi di Sherwood, con la sua versione Kickstarter, dove ogni giocatore prenderà le parti di una banda di loschi figuri che cerca di entrare nelle grazie di Robin Hood per entrare a fare parte dei Merry Men.

Banditi di Sherwood è un competitivo per 2-4 giocatori dalla durata di 45/60 minuti edito da Ludus Magnus Studio dell’autore Luca Ricci e distribuito da Pendragon Game Studio.

Siamo di fronte ad un gioco divertente e “caciarone” un po’ come piacciono allo Chef, dove ogni giocatore gestisce una squadra di briganti e dovrà scegliere se mandarla a nascondersi tra i cespugli per attaccare i carri di Re Giovanni o tra i vicoli di Nottingham per borseggiare i malcapitati ricconi.

Questo mentre il leader della vostra banda di scalmanati, in determinati momenti, si prodiga per chiedere l’aiuto di Robin Hood, Lady Marion, Little John e Fra Tuck.

Il gioco si sviluppa in quattro round composti da tre fasi principali: appostamenti, imboscate e la fase dello Sceriffo.

Si tratta di un piazzamento lavoratori leggero dove incide in modo piuttosto decisivo l’alea legata al tiro dei dadi e alla pescata casuale dei diversi bottini, ma vi assicuro che tutto questo rende l’atmosfera di gioco davvero simpatica e divertente.

Il tutto viene comunque in parte mitigato dall’utilizzo delle carte dei Merry Men che possono venirvi in aiuto in molti modi possibili.

Alla fine dei quattro turni di gioco andremo a sommare i nostri punti attuali presenti sul tabellone di gioco, con quelli realizzati attraverso il set collection dei bottini, ovvero anelli, collane, bracciali e monete d’oro.

Chi avrà totalizzato più punti entrerà a fare parte degli uomini di Robin Hood, tutti gli altri saranno “delicatamente” presi in giro per la sconfitta.

Personalmente ho trovato il gioco davvero molto divertente, va preso così, per fare cattiverie e scherzare con i propri amici e compagni di gioco.

Consiglio di intavolarlo almeno in 3 o in 4 giocatori, in due entra in gioco la modalità automa con Will Scarlett che prende il posto di un possibile terzo giocatore, però così perde un po’, anche se tutto sommato io e Claudia ci siamo divertiti lo stesso ed in attesa del nostro Gameplay vi consiglio immediatamente di dare un occhiata all’Unboxing e scoprire i segreti e gli ingredienti di Banditi di Sherwood.

Angelo Minestrini
Angelo Minestrini è noto come "Lo Chef Ludico" - Perugino d.o.c. classe '69, vive a Roma dove lavora come capo Gastronomo; Nerd senza ritegno, appassionato di videogiochi, musica anni '80 e retrowave, serie tv e cinema. Da tempi immemori coltiva una grande passione per i giochi da tavolo che ora condivide nel suo canale come Youtuber, Blogger e da qualche anno anche come Game Designer. "Il gioco ci mantiene giovani, sa regalare divertimento ed emozioni ed è come un buon piatto casereccio, se lo consumi con gli amici ha più gusto!!!"