SNK Heroines DLC – Thief Arthur, MissX e Skullo!

0

SNK Heroines DLC – recensione di Valerio Vega

SNK Heroines Tag Team Frenzy si è arricchito di 3 nuove eroine, per 3 rispettivi DLC. MissX, Thief Arthur e Skullo sono le new entry. Andiamo a scoprirle insieme!

SNK Heroines DLC – Premessa

L’idea alla base di un DLC per un gioco di combattimento è quella di espandere il gioco aggiungendo nuovi ostacoli ed esperienze. Quasi sempre un nuovo personaggio può farlo, aggiungendo nuovi schemi di attacco e difesa ed implementando in qualche modo il gameplay. Ciò può rendere altamente importanti alcuni combattenti extra, specialmente se il loro stile di gioco si rivela essere vincente. Tuttavia, dal momento che SNK Heroines Tag Team Frenzy non è profondo come un gioco di combattimento tradizionale, cambia il modo in cui i giocatori devono affrontare l’esperienza di un nuovo DLC. Ora che tre nuovi personaggi sono disponibili, vale la pena di farci un pensierino o è meglio lasciar perdere? Scopriamolo insieme!

SNK Heroines DLC – Thief Arthur

Thief Arthur è stata la prima a diventare DLC del gioco ed è piuttosto interessante come personaggio.

Il suo attacco del vento vorticoso offre un numero abbastanza elevato di colpi ed è anche estremamente facile da combinare, facendo rimbambire l’avversario, attaccando una o due volte per poi farlo di nuovo per un buon numero di volte.

Oltre ad avere un attacco speciale che non perdona, ha anche due ottime mosse finali.

Il suo attacco base lancia un coltello verso il basso, che è facile da fare ed ancora più facile da combinare; infatti, utilizzando la sopracitata mossa del vento vorticoso alla seconda discesa sul terreno quasi sempre si connette e se non vuoi aspettare puoi farlo subito dopo il vortice in aria, funzionerà lo stesso.

Insomma dal punto di vista tecnico questa Thief Arthur non è niente male e si rivela essere una delle lottatrici con i più semplici pattern d’attacco del gioco, seppur non sia devastante con le mosse semplici.

Stilisticamente invece il pg è carente, con zero costumi alternativi, quattro colorazioni diverse e qualche accessorio extra… Ma niente di che.

SNK Heroines DLC – Skullo

Nonostante abbia delle mosse più tradizionali Skullo è pensata per essere una combattente scherzosa.

Con i suoi attacchi che fanno apparire dei Chibi Skullos, la sua corsa simile ad un personaggio di Naruto ed uno dei suoi finisher con una cornice da barzelletta che non vi spoileriamo si ritaglia il suo spazio nel cuore di chi la sceglie.

La più grande differenza tra Skullo e la sopracitata Arthur è la facilità d’uso.

Skullo richiede tempismo, è estremamente difficile realizzare gli speciali. Per compensare questo handicap però fa grandi danni! E’ solo difficile dire se è abbastanza per compensare le sue carenze in termini di gameplay.

Dove Thief Arthur ha più mosse che portano ad un traguardo, Skullo non ne ha.

L’unico attacco che si accoppia bene con una finishim è l’uppercut. Davvero troppo poco.

Anche Skullo delude stilisticamente, non per l’aspetto in se, sicuramente come già detto divertente, ma per la carenza di abiti speciali ed accessori.

SNK Heroines DLC – MissX

Prima di SNK Heroines Tag Team Frenzy c’erano le combattenti di SNK Gals Fighters, picchiaduro del 2000 uscito su Neo Geo Pocket ed il boss di fine gioco era MissX, un personaggio che, a vederlo bene, si capisce che è Iori Yagami vestito da donna.

Questa divertente idea ha reso questa eroina una scelta perfetta per SNK Heroines Tag Team Frenzy, anche se non si è deciso di inserirla nel roster di gioco iniziale. Ora arriva sotto forma di DLC e porta una bella marcia in più al brand.

Innanzitutto, ciò che distingue MissX dal resto delle combattenti è il fatto che lei abbia più costumi base, e mentre il primo ed il secondo costume sembrano quasi identici, o meglio sono due vestitini da scolaretta di colore diverso, il terzo è una sorta di cosplay di Kyo Kusanagi.

Conoscendo la rivalità che c’è da sempre tra Iori e Kyo ecco le la trovata di trasformare MissX in una fan girl di Kyo è davvero divertente.

Questa rivalità apparirà del tutto chiara anche nel finale di gioco della modalità arcade de MissX, ma non vogliamo spoilerarvi nulla!

Per quanto riguarda la nostra new entry vista come combattente, beh lei non è sicuramente la migliore.

Per la maggior parte del pattern di mosse infatti, MissX combatte come Iori di King of Fighters, conservandone i suoi poteri pirocinetici, con entrambe le sue mosse iconiche, ma allo stesso tempo con i suoi punti deboli, sia nell’ambito delle combo che nella qualità dei danni inflitti… Tanta velocità, ma poca sostanza insomma.

Il suo vero tallone d’Achille risiede però negli attacchi finali, davvero poveri. In quello standard la vedremo fare oscillare una spada da allenamento, con poco raggio d’azione e poche possibilità di combinarla con altro.

Sicuramente un DLC che bada più allo stile che alla sostanza e al gameplay.

SNK Heroines DLC – Conclusioni

In conclusione abbiamo 3 DLC per altrettanti personaggi aggiuntivi, con un PG sicuramente importante dal punto di vista dello stile e dei ricordi (MissX), un altro importante per la presenza scenica e le risate che fa fare (Skullo) ed un’ultima eroina che sicuramente è la più valida per chi invece vuole dare al gioco un’implementazione tecnica, con la sua facilità d’uso.

Di sicuro non è necessario prenderli tutti e 3 per forza, ma è palese che si sia cercato di accontentare tutti, creando tre differenti DLC per ogni palato… A voi la scelta!

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
SNK Heroines DLC
Voto
41star1star1star1stargray
About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64” - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE - PROFILO TWITTER - CANALE TWITCH