Green Hell – Anteprima – PC Windows

0

Green Hell – anteprima di LaraPadawan

Abbiamo provato Green Hell, attualmente in accesso anticipato, grazie al team di sviluppo Creepy Jar, formato da ex dipendenti Techland, conosciuti per titoli come Dead Island e Dying Light.

Green Hell – L’Amazzonia questa sconosciuta

Green Hell, è un gioco di sopravvivenza con visuale in prima persona, ambientato nella fertile foresta pluviale amazzonica!

Dopo un breve tutorial iniziale, che ci fa conoscere i primissimi momenti di quella che sarà la nostra storia, veniamo poi catapultati senza nulla di utile, soprattutto alla difesa personale, nella splendida e pericolosa foresta!

Qui il pericolo è dietro ogni foglia… Ad ogni passo… Insomma sopravvivere in questo posto non è per niente facile!

Nel breve tutorial iniziale conosceremo inoltre il nostro alter ego, Jake, un ricercatore che, insieme alla sua compagna Mia, intraprende un viaggio fino alla foresta amazzonica con lo scopo di ampliare le ricerche che riguardano le tribù locali.

Ovviamente il detto “non svegliare il can che dorme“, in questa situazione è più che appropriato, infatti la tribù dei Yabahuaca, non gradisce la nostra intrusione e così la dolce metà del nostro protagonista decide di raggiungere i selvaggi per stabilire un rapporto pacifico e far capire loro che non sono lì per sconvolgergli la vita oppure civilizzarli.

Come ogni spedizione pacifica però qualcosa purtroppo va storto e cosi riceviamo una richiesta d’aiuto dalla nostra dolce metà tramite il suo walkie talkie… E’ l’inizio della fine!

Green Hell – Era meglio rimanere a casa!

Così inizia la nostra avventura nell’inferno verde, alla disperata ricerca della nostra dolce metà, e di tutti i materiali utili alla creazione di strumenti necessari alla nostra sopravvivenza, ovviamente senza dimenticare cibo ed acqua, e tenendo presente di dover mantenere la nostra sanità mentale a livelli ottimali per non perdere il controllo.

Il pericolo è, come dicevamo, ad ogni passo e l’assenza completa di qualsiasi tipo di aiuto da parte del gioco, rende tutto ancora più realistico.

L’unica arma a nostra disposizione sono la manciata di nozioni che ci vengono date nel tutorial iniziale e le poche informazioni presenti nel notebook, tutto il resto l’abbiamo scoperto (io e il protagonista Jake) a nostre spese!

Abbiamo avuto sete durante la nostra “gita” nella foresta amazzonica, il corso d’acqua da cui disperati abbiamo bevuto, ci diceva che non era pulita, ma la sete è sete, e ho bevuto! Non l’avessi mai fatto, un malessere generale si è impossessato del povero Jake, ci è venuta la febbre alta e ci girava la testa.

Dopo quella brutta esperienza abbiamo deciso di cercare il cocco, è risaputo che il latte all’interno delle noci di cocco è dissetante, quindi girellando qua e là abbiamo finalmente trovato la nostra fonte d’acqua! Ma non solo, spaccando la noce abbiamo pensato di posizionare le due metà a terra. Durante le piogge torrenziali molto frequenti esse raccoglieranno acqua pulita. Genialata! O forse deduzione ovvia per chi come noi doveva procurarsi da bere!

Bisognerà anche imparare a curarsi in caso di necessità, un graffio potrebbe diventare qualcosa di più grave in un posto come questo.

Chiaramente i cambi repentini di clima, pioggia, sole, splendidi scorci di verde, le cascate e la fauna, ci hanno catapultato in un ambiente tanto affascinante quanto insidioso.

La fauna ad esempio, di giorno è caratterizzata da pappagalli tropicali, giaguari pronti a mangiarci vivi, iguana di un verde acceso, ma la notte… Se sentite soffiare e ringhiare… A quel punto fidatevi, sarà troppo tardi per fare qualsiasi cosa!

L’atmosfera è proprio uno dei punti di forza di questo Green Hell, i rumori ambientali sono ricreati alla perfezione e mettono la giusta ansia, considerando che bisogna cercare di sopravvivere sullo sfondo di un paesaggio mozzafiato e pieno di insidie come questo.

Green Hell – Un Open World realistico e punitivo

Questo titolo offre ancora poco, mi piacerebbe giocare la storia, e quando arriverà la modalità Co-Op, citata nella Road To Map realizzata dai ragazzi di Creepy Jar, insieme ad altri interessanti contenuti.

Al momento è possibile fare le sfide, tipo accendere un fuoco da campo in un certo tempo, ed è possibile giocare a tre diversi gradi di difficoltà, Facile, Normale, Difficile (ve lo sconsiglio a meno che non siate esperti di sopravvivenza in luoghi come l’amazzonia perchè morireste istant!).

Nel complesso Green Hell mi è piaciuto, attualmente è possibile giocare l’inizio della Storia (ancora non disponibile nella versione completa) e la modalità Sopravvivenza. Graficamente spettacolare, ricrea l’ambientazione alla perfezione, e getta ottime basi per uno sviluppo futuro che può offrire moltissimo, stuzzica la curiosità e mette alla prova le capacità di sopravvivenza.

Anche accendere un fuoco alla fine non è cosi facile, non ci sono i dinosauri come in Ark è vero, ma vi assicuro che Green Hell è estremamente realistico e allo stesso tempo punitivo! Quindi prima di gettarvi nella foresta pluviale leggetevi un manuale di sopravvivenza delle giovani marmotte!

Se volete acquistare il titolo lo trovate in Early Access su Steam, al prezzo di euro 16,79 localizzato completamente in italiano.

Da LaraPadawan è tutto… Vado a togliermi le sanguisughe dalla gamba prima che Jake vada fuori di testa!

Requisiti Minimi
  • CPU: informazioni
  • VELOCITÀ CPU: processore Dual Core a 3,2 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 64 bit
  • SCHEDA VIDEO: GeForce GTX 660, Radeon RX 460 o equivalente con 2 GB di RAM video
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • SCHEDA AUDIO: compatibile DirectX
  • SPAZIO DISCO GRATUITO: 8 GB
  • RAM VIDEO DEDICATA: 2 GB

Requisiti Consigliati

  • CPU: informazioni
  • VELOCITÀ CPU: processore Dual Core a 3,2 GHz
  • RAM: 8 GB
  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 64 bit
  • SCHEDA VIDEO: GeForce 970, Radeon RX 580 o equivalente con 4 GB di RAM video
  • PIXEL SHADER: 5.1
  • VERTEX SHADER: 5.1
  • SCHEDA AUDIO: compatibile DirectX
  • SPAZIO DISCO GRATUITO: 8 GB
  • RAM VIDEO DEDICATA: 4 GB

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Green Hell
Voto
41star1star1star1stargray

Green Hell – Anteprima – PC Windows

Green Hell – Anteprima – PC Windows
7

Editor Rating

 

GREEN HELL

IN SINTESI

I ragazzi di Creepy Jar hanno portato su Steam questo Early Access interessantissimo e dalle ottime probabilità di crescita. Un buon comparto tecnico ed una giocabilità interessante sono due basi ottime da cui partire per il futuro. Al momento a scarseggiare sono i contenuti, in quanto una modalità storia completa è fondamentale per godere a pieno di questo titolo. Siamo di fronte ad un ottimo survivor in prima persona, molto realistico, con un'ottima interazione tra l'utente che gioca e il paesaggio amazzonico in cui il prodotto immerge. Non possiamo che consigliare di premiare il team polacco ed aspettare di vedere realizzati tutti i traguardi della Road To Map.

PRO

  • Tecnicamente notevole
  • Ottimo utilizzo del sonoro
  • Buon livello di realismo

CONTRO

  • Manca la modalità storia
About author

LaraPadawan

Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!” CANALE YOUTUBE CANALE TWITCH PAGINA FACEBOOK PROFILO TWITTER