House Flipper – Recensione – PC Windows, Mac OS

28 views
0

House Flipper – recensione di LaraPadawan

Siete pronti a sporcarvi di tinta, calcinacci e sporcizia varia? Vi sentite in grado di arredare un appartamento oppure una stanza? Se dentro di voi c’è la vena dell’imprenditore edile allora non fatevi sfuggire House Flipper! Sapientemente confezionato dai ragazzi di Empyrea, pubblicato da PlayWay e Frozen District.

House Flipper – Restaurare case non è mai stato così facile!

In House Flipper impersoniamo un piccolo imprenditore edile, che gestisce quella che all’inizio è una piccola impresa di ristrutturazione e vendita di case.

La nostra attività imprenditoriale parte da un ufficio/abitazione, molto modesto sporco e disordinato (la classica catapecchia insomma!) dove, tramite un computer portatile, riceviamo mail da parte di clienti, che hanno bisogno di ripulire oppure ristrutturare le loro residenze.

I primi lavori che richiedono la nostra manodopera sul posto sono molto semplici, come la pulizia, il riordino di stanze o l’installazione di termosifoni.

A prima vista potrebbe sembrare poco entusiasmante, ma man mano che si acquisisce esperienza, si potranno svolgere sempre più azioni e dare sfogo alla propria creatività, rimodernando stanze e ristrutturando abitazioni intere. Tutto da soli poi eh! 

Il gameplay è molto semplice. Per pulire, costruire, pitturare, basta posizionare il puntatore nel posto giusto e si tiene premuto il pulsante sinistro del mouse. Starà poi a noi selezionare le opzioni necessarie.

Progredendo nel gioco poi, otterremo sempre più oggetti, come ad esempio un dispositivo che permette sia di rivendere oggetti che di conoscerne il valore in denaro e tanti altri upgrade.

Avremo a disposizione anche un tablet, attraverso il quale potremo acquistare tutto il necessario (mobili, accessori per il bagno e le stanze, armadi, specchi ecc.) per svolgere il nostro lavoro.

Si potranno inoltre migliorare le abilità, consentendo così di velocizzare il tutto. Più si va avanti, più si acquisisce esperienza, potendo così spendere i punti ottenuti in una categoria a scelta. In questo modo, giunto il momento di ristrutturare case intere, si risparmieranno sia tempo che denaro.

Un difetto non trascurabile è il fatto di non poter mettere mano in alcun modo ai giardini (ma si può?! non si può!), grave pecca secondo me, non poter intervenire anche all’esterno.

Questo non toglie comunque qualità ad un prodotto sviluppato abbastanza bene da un team competente, per passare qualche ora in leggiadria immaginando di essere l’imprenditore del futuro che costruirà la città perfetta, dove tante famiglie felici abiteranno (si può sognare mentre si gioca eh!).

Vi ricordiamo che House Flipper è disponibile su Steam al prezzo di euro 16,79, a nostro parere un prezzo giusto per quel che offre il gioco.

Da LaraPadawan è tutto, vado a buttare giù un muro maestro, ah no se lo butto giù smonto casa, allora ci rifletto un attimo eh!

Di seguito i Requisiti di sistema:

MINIMI:
  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 7/8/10
  • Processore: Intel Core i3 3,20GHz / AMD Phenom II X4 955 3,2 GHz
  • Memoria: 4 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce GTX 560 / AMD R7-260X
  • DirectX: Versione 11
  • Memoria: 4 GB di spazio disponibile
CONSIGLIATI:
  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 10
  • Processore: Intel Core i5-8400 / AMD Ryzen 5 1600
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce GTX 970 / AMD Radeon RX 580
  • DirectX: Versione 11
  • Memoria: 4 GB di spazio disponibile
Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
House Flipper
Voto
41star1star1star1stargray

House Flipper – Recensione – PC Windows, Mac OS

House Flipper – Recensione – PC Windows, Mac OS
7

Editor Rating

 

HOUSE FLIPPER

IN SINTESI

Questo House Flipper è un gestionale davvero interessante. Semplice, immediato, abbastanza longevo e con poche pecche, si inserisce in un settore povero di esponenti, come quello dei gestionali di edilizia che, pur restando un genere di nicchia, potrà attrarre in generale tutti gli amanti dei gestionali, con un mucchio di cose da fare ed una buona realizzazione tecnica.

PRO

  • Un mucchio di cose da fare
  • Ottima curva di apprendimento
  • Buono il sistema di progressione

CONTRO

  • Qualche incertezza nella telecamera
  • Impossibilità di personalizzare i giardini e gli esterni in genere
About author

LaraPadawan

Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!” CANALE YOUTUBE CANALE TWITCH PAGINA FACEBOOK PROFILO TWITTER