Ma cosa sarà questa Ataribox? – ApprofondiNerd

Atari con una mail tramite Polygon decide, dopo il breve teaser dell’E3, di mostrare alcune immagini di Ataribox, la nuova console però resta avvolta nel mistero… Ragioniamo!

L’azienda è oramai profondamente mutata rispetto a quella fantastica degli anni 70, che diede inizio alla storia dell’industria videoludica con PONG e diede alla luce console incredibili come il mitico Atari 2600.

Nel tempo infatti le cose sono andate sempre peggio, dal settore hardware con il compianto Atari Jaguar a 64-bit, e in quello software che è passato dallo sviluppo di giochi del calibro di Alone in the Dark, Test Drive o Unreal, fino alla bancarotta del 2013 dopo l’acquisizione di Infogrames che non portò a nulla di buono.

Oggi, tramite una mail inviata da Polygon, ci giungono ulteriori immagini di questa oramai fantomatica nuova console denominata Ataribox creata dalla nuova azienda.

Iniziamo con il dire che negli anni recenti Atari ha sempre avuto idee giuste in tempi sbagliati.

E’ infatti del 2004 l’idea di creare Atari Flashback, ovvero un mini Atari 7800 (realizzato maluccio e soprattutto emulava i giochi su piattaforma NES non ricreando una fedeltà ottimale con il 7800 originale), che vendette bene, ma non ebbe il boom di vendite che avrebbe avuto di questi tempi, quando la moda del “vintage” e del “retrò” ha invaso gli scaffali di ogni negozio virtuale e reale.

Ci riprovarono anche nel 2005 con Atari Flashback 2, un mini Atari VCS, ma le cose andarono anche peggio ed in realtà con questi flashback siamo arrivati alla versione numero 7 con stesso hardware e con solo una mera implementazione di giochi…

Potranno ora le cose andare diversamente?

Ce lo stiamo chiedendo da quando abbiamo finito di leggere la mail che ci hanno inviato e visualizzare le immagini.

Atari ci parla di una console che avrà due look possibili da scegliere: una versione nera con rifiniture rosse e un’altra con rifiniture in radica effetto legno con lo stile puro della vecchia 2600.

A differenza di Nintendo quindi non vuole riproporre una versione mini della sua storica console (E d’altronde lo ha già fatto quindi perchè riprovarci?).

Atari vuole offrire un prodotto nuovo, mai visto, inedito e ci annuncia che su questo device gireranno giochi vecchi, ma anche giochi “attuali” (citando testualmente la mail).

 

Diciamo dunque che siamo di fronte ad una sorta di Ouya? O di Steam Console della quale dovremo solo capire che genere di S.O. monterà e che specifiche hardware avrà? Probabilmente si.

Per ora cosa sappiamo? Il dispositivo sarà dotato di 4 porte USB, una porta Ethernet, uno slot MicroSD ed una porta HDMI, quasi sicuramente avrà anche il Wi-Fi ed insomma il “profumo” è quello di una tabletconsole che utilizzerà la vostra tv come display.

Atari ci tiene a fare la misteriosa e dice che lo fa per ascoltare gli utenti e decidere il da farsi passo dopo passo e non per farci venire un hype grande quanto Donkey Kong… Ma noi siamo quasi certi che il progetto è già in fase leggermente più avanzata e che questo tira e molla potrebbe anche essere nato proprio per generare un’Atariboxmania.

Non ci resta che attendere nuove mail (Pare che si comunichi solo così, anche perchè il sito di Ataribox non ha contenuti, a parte il vecchio teaser trailer mostrato all’inizio dell’articolo).

Siamo curiosi di capire, di sapere e di iniziare a farci un’idea di questa Ataribox… Sarà una rivoluzionaria perla da acquistare a tutti i costi o una Corazzata Potemkin?

Diteci la vostra!

 

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”

Lascia un commento