Finalmente è Belgioioso Comics&Games

Si è fatto attendere per parecchio, ma chi la dura la vince ed ecco che il 10/11 luglio il Belgioioso Comics&Games è partito con la sua prima edizione in una location d’eccezione e grazie a Nerdream e allo staff della fiera ho avuto la possibilità di visitare l’evento: volete sapere come è andata? Continuate a leggere.

VXP-PROJECT AT BELGIOIOSO COMICS AND GAMES 10-11 LUGLIO – VxP Project

Allora, cominciamo subito con il dire che la fiera ha superato non poche difficoltà, considerato che era prevista per il 2020 (inizialmente a marzo, poi a giugno e infine a novembre) ma causa pandemia ha subito vari slittamenti, ma proprio per questo gli organizzatori non hanno mollato e dopo più di un anno la fiera è diventata realtà.

La prima cosa che lascia a bocca aperta appena entrati è la stupenda location: il Castello di Belgioioso, a pochi chilometri da Pavia, fu fondato da Galeazzo II Visconti nella seconda metà del XIV secolo in un’estesa proprietà dei Visconti nel territorio dove in seguito sorse il paese di Belgioioso. Il nome “Zoioso” fu forse attribuito al castello per l’amenità del luogo e per la felicità che un tempo doveva recare il soggiorno in quella terra.

Passeggiare all’interno del maestoso giardino e nelle sue sale circondato da fumetti, cosplayer, spade laser e giochi da tavolo è stata un emozione non da poco.

Subito, appena arrivato, la mia attenzione viene attirata da un gruppo di jedi armati di spade laser che se le stanno dando di santa ragione nel giardino del castello, e dopo aver chiesto info e spiegazioni scopro che sono i ragazzi di Ludosport!

Associazione che prende vita a Milano, in Italia, dal lavoro e dalla passione di tre amici che uniscono le loro competenze e creano un nuovo sport di combattimento che utilizza un’arma iconica: una spada con una lama di pura energia. Creano un sistema di diverse forme di combattimento armato, progressive in complessità e ricercatezza.

Attorno a loro nasce un gruppo di appassionati che cresce oltre i confini nazionali e genera, attraverso il linguaggio comune della spada che utilizzano, una community mondiale legata da valori antichi come lo sport e profondi come il legame che li vincola, una nuova forma di sport basata sulle regole della scherma ma vi posso garantire che dà sensazioni incredibili.

Il mio giro prosegue all’ interno del castello e non riesco ad aspettare, mi fiondo subito al piano superiore del castello, direzione area gaming e lì i ragazzi di VXP-Project avevano allestito 3 sale, una dedicata al simulatore VR di casa Sony: ho avuto modo di provare Iron Man VR e Gran Turismo comodamente seduto su una magnifica postazione con volante e pedaliera.

La seconda sala era tutta per la stella di casa Nintendo: Mario scendeva in pista con Mario Kart Live Home Circuit ed è stato molto divertente, più del previsto; ed infine l’ultima sala era dedicata al torneo di FIFA21 solo per squadre nazionali, 6 postazioni per 18 ore di torneo.

Sullo stesso piano erano state allestite le mostre curate dalla Scuola del Fumetto di Milano. La prima, intitolata Re, Regine e Castelli, raccoglieva le opere degli allievi della scuola, la seconda Semplicemente Oscar era una personale di Sabrina Sala, insegnante di disegno manga.

La scelta per loro era quasi d’obbligo essendo ospiti di un castello cosi antico e naturalmente di conseguenza non poteva mancare Lady Oscar che ricordo quest’anno compie i 40 anni dalla sua prima apparizione in tv.

Inoltre vi era all’interno di una magnifica sala un’area ludica dove poter provare tantissimi giochi da tavolo e staccare un attimo la spina divertendosi e giocando in compagnia anche di sconosciuti.

Sceso al primo piano inizia il momento delirio, tutto il piano terra del castello era interamente dedicato allo shopping:  manga, fumetti, action figures, peluches, libri e abbigliamento… tutto a portata di mano, e vi posso dire che ho trovato anche cose molto particolari che generalmente non si trovano nei negozi più comuni.

Faccio un ringraziamento speciale agli amici di Monkey Milano dove finalmente sono riuscito a trovare dopo anni i funko pop dei Cavalieri dello Zodiaco, in più sono stati super gentili.

Ma ovviamente dopo aver girato in lungo e in largo la fiera non poteva mancare il momento nostalgia e lacrime donatomi dai ragazzi di Saint Seiya Italian Cosplay: gruppo tutto italiano che ha lo scopo di riunire i cosplayer e prop maker dei Cavalieri dello Zodiaco , per condividere progetti, suggerimenti e traguardi raggiunti e sono anche produttori di armature con l’ausilio della stampa 3d e posso dirvi che il risultato su alcuni elementi è veramente eccezionale, è stato meraviglioso tornare indietro con la memoria alle vecchie puntate dei Saint e potermi cimentare nel loro Quizzone.

Ma se tutto questo non bastasse al loro stand ero in compagnia del famosissimo Marco Albiero: illustratore, autore di fumetti e character designer italiano, famoso per le sue fan art sui personaggi de I Cavalieri dello Zodiaco e Sailor Moon.


La giornata giungeva al termine, ma sapevo in cuor mio che sarebbe arrivata l’ ultima sorpresa della giornata, e arrivo mentre guardavo una fila chilometrica di persone in fila attorno a una ragazza che faceva ritratti manga, e lì ho conosciuto Miky una bravissima e meravigliosa ritrattista manga che disegna da quando aveva 4 anni e inoltre padrona del primo negozio in Italia di ritratti manga a Udine, me ne stavo per uscire… ma non potevo non farmi ritrarre con indosso una giacca da corpo di ricerca.

Arrivando ai commenti finali sulla fiera posso dire che come prima edizione ha lasciato sicuramente il segno, naturalmente da una parte vi è stata una risposta numerosa del pubblico e degli appassionati che mossi dalla voglia di ritornare ad una dimenticata normalità hanno raggiunto il castello anche da molte parti d’Italia; sicuramente la scelta della location così d’impatto ha dato non poche emozioni, unica nota dolente forse dell’evento è stata la mancanza di una vera e propria parte dedicata al Gaming con vere e proprie novità, ma si è basata solo su titoli già in commercio. Sono però sicuro, come già detto e confermato dagli stessi organizzatori, che la seconda edizione prevedrà molti più stand e una parte gaming più incisiva.

Io non posso far altro che rimandarvi alla seconda edizione del Belgioioso Comics&Games, quella autunnale, che si terrà probabilmente l’ultima settimana di Novembre 2021 ma la data non è ancora ufficiale e sarà comunicata dallo stesso staff del Belgioioso Comic&Games a breve.

Fatemi sapere se ci sarete o siete stati a Belgioioso nei commenti e… alla prossima fiera.

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.