Mirai – L’anime di Mamoru Hosoda è tra i candidati all’Oscar come miglior film d’animazione

Mirai – news di Andrea “Kobla” Panicali

Ieri sono stati resi noti i nomi di tutti i nominati alle varie categorie degli Oscar 2019, tra le cinque pellicole presenti nella categoria “Miglior Film d’Animazione” troviamo Mirai, di Mamoru Hosoda.

Questo anime andrà a competere con altrettante cinque pellicole per la statuetta come “Miglior Film d’Animazione” assieme a: Gli Incredibili 2, Spider-Man: Into the Spider-Verse, L’isola dei Cani, Ralph Spacca-Internet.

Un traguardo importantissimo per il mondo animato orientale, che si andrà a scontrare direttamente contro registi del calibro di Wes Anderson o con lungometraggi con protagonisti dei supereroi, capaci di far impazzire letteralmente il pubblico più piccolo.

Mamoru Hosoda è uno dei grandi autori degli anime giapponesi, ricordando alcuni suoi titoli come Wolf’s Children, The Boy and The Beast e La Ragazza che Saltava nel Tempo.

Ecco la sinossi ufficiale di Mirai: “Il protagonista è Kun-Chan, un bimbo viziato che sente che la sua nuova sorellina Mirai, gli ha rubato l’amore dei suoi genitori. Sopraffatto dalle tante esperienze che affronta per la prima volta nella sua vita e dall’invidia che si scatena in lui verso la sorellina, Kun-Chan incontrerà una versione più anziana di Mirai proveniente dal futuro. Imparerà così cosa voglia dire essere un fratello maggiore in un’avventura intrisa di amore e fantasia.”

[amazon_link asins=’B01JNVC9BO,B07FQ3JNVF,B00GU0S0ZG,0316358207,B017DOH91S’ template=’ProductCarousel’ store=’AKIAJZUFWM3PAT6WVGUQ’ marketplace=’IT’ link_id=’9d7dbeb3-fda7-4a1a-b15a-9722d4169a06′]

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il rispetto tra i più famelici mangiatori d'Italia.