LCK Spring Season 2023 – Day 3

LCK Spring Season 2023 – Day 3

Korea, Seoul Arena LoL Park, terza giornata del campionato casalingo della Major League coreana.

T1 vs KT Rolster

Se da una parte i T1 non necessitano di presentazioni, il giorno 3 vede il debutto dei KT Rolster per questo LCK 2023, team che anche in questo caso fatica ad imporsi in territorio casalingo. La caratura offerta dai KT però quest’anno non è da sottovalutare, pensiamo ad esempio a Cuzz che ha rivestito il ruolo del jungler proprio nei T1 oppure Lehends che fino all’anno scorso supportava la lane inferiore dei Gen.G.

Seppur si trovano a dover affrontare uno dei team più ostici del torneo, i KT si presentano in campo con fiducia ed affondano subito gli artigli con due kill al minuto 8. Galvanizzati dall’ottimo inizio, i KT continuano a premere sulla corsia inferiore, lasciando ai T1 più spazio di manovra in mid. Il mid game sarà scenario di uno scambio reciproco di obiettivi, un team prende il drago, l’altro una torre e così via fino al late game. Late game funesto per i T1 che dopo un engage azzardato di Oner si lanciano in un teamfight disastroso che regala 4 kill e il baron ai KT. Forti del baron e dell’ennesimo ingaggio forzato dei T1 al minuto 23 (se non fosse per una prodezza di Faker e Oner) i KT sfiorano di chiudere il primo game. La base di Faker e compagni è ormai a pezzi e dopo aver giustiziato un Oner ancora una volta fuori posizione, avvantaggiati dalla superiorità numerica affondano il nexus avversario.

Il secondo game non vede particolari cambi nella comp dei T1 che si affidano ancora alla consolidata coppia Sivir-Yuumi e a Vi in giungla. Diversa la situazione dei KT che sconvolgono le cose se non per la giungla affidata ancora alle zampe di Wukong

Anche questa partita si apre con i KT che subito vanno ad infastidire gli avversari, ma saranno i T1 ad aprire le danze con la prima kill al minuto 3. Il game prosegue placido nel mid game con dei T1 più guardinghi dato lo scivolone nel match precedente, ma nei teamfight è sempre un pareggio e mai un vittoria schiacciante. La svolta arriva al minuto 24 dove dei T1 ritrovati nel loro modo di giocare eliminano 3 degli avversari e si aggiudicano il baron buff. Con questo vantaggio accumulato spingono sulle corsie e al minuto 30 dopo un ace di cattiveria volano sull’1-1 e di conseguenza all’ultimo game della best of three.

Terzo ed ultimo game all’insegna della rivoluzione per entrambi i team, soprattutto per i T1 che affidano nelle mani di Faker quel Kassadin costantemente bannato in precedenza, sarà questa la chiave della vittoria?

I T1 tornano sulla landa mostrando un gioco più cinico e concentrato, dominando in farming e nel controllo degli obiettivi. Partita che per quanto i KT tentino di tenere a galla, vede un tabellone inclinarsi sempre più a favore di Faker e compagni, finchè un ace al minuto 18 non fa che confermare le aspettative. Minuto successivo non sarà un ace ma è comunque un poker quello dei T1 che si dedicano in tutta sicurezza alla cattura del baron. La strenua resistenza dei KT è costretta al cedere il passo ai T1 al minuto 24 quando con uno score di 16 kill a 1 e un Faker con un kda di 8/1/5 si portano momentaneamente in testa al campionato con il secondo punto ottenuto.

Dplus Kia vs Liiv SANDBOX

Anche per  gli LSB il debutto non è dei più semplici, ma anche loro nelle loro fila presentano giocatori d’ esperienza come Burdol ex toplaner dei DK o Clozer midlaner militante tra le fila dei T1 fino al 2021.

Il meta inizia a stabilizzarsi e sempre più frequentemente troviamo la coppia Zeri-Lulu, Vi in giungla, la stessa Ahri inizia ad affacciarsi più frequentemente sulla landa.

Il primo game si apre con una scoppiettante manovra dei DK che al minuto 6 in vista del drago dell’oceano, con la rotazione di Canyon in giungla, non solo rimandano in fontana la duo lane degli LSB, ma catturano il drago in tutta tranquillità. La bot lane dei DplusKia (rinvigorita dalla presenza dell’attuale campione del mondo), fa il brutto e il cattivo tempo portandosi a casa altre due kill dopo un dive di Willer ben gestito dalla duo dei DK. Con un Deft sulla via dello snowballing la bot diventa un bersaglio facile per i DK, altro gank, altra kill. LSB che tentano di ripristinare un pallido equilibrio con la cattura del drago chemtech, ma lo svantaggio è eccessivo e i DK segnano altre 4 kill sul tabellone. Minuto 20 è easy baron per Deft e compagni che, in assenza di una qualsiasi contestazione da parte degli LSB, si aprono la strada verso il nexus avversario. Sarà l’ace al minuto 26 a decretare la prima vittoria dei DK in questa best of three.

Qualche cambio per la mid e la top di entrambi gli schieramenti, ma per il resto le scelte sono pressoche identiche al primo game.

Forti di sapere che la bot lane risulta essere in questa giornata il punto debole degli LSB, i DK costruiscono intorno a questa consapevolezza. Azione analoga al primo match, gank di Canyon e kill per Deft al minuto 2. Il mid game è a senso unico, con i DK che dominano su avversari e mappa, mentre gli LSB provano a limitare i danni. I Liiv SANDBOX sono ormai alla deriva e risulta chiaro quando al minuto 24, in seguito al tentativo dei DK di portarsi a casa il baron, Burdol e compagni tentano, in maniera tardiva, di contestare l’egemonia avversaria, fallendo miseramente. La partita è ormai conclusa e al minuto 27 con uno score di 10 kill a zero e una gold lead di 14k gold, i DK sembrano essere la squadra da battere in questo spring split.

E voi cosa ne pensate di questi Dplus Kia, sono loro la squadra da temere in questo LCK 2023?

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news e sulle ultime novità dello store, non dimenticare di seguirci su Instagram (Nerdream.it e  Nerdream Store), Facebook e Telegram!
Lorenzo Filipponi per gli amici "Phil", classe '98, ha prima imparato a tenere in mano un mouse e poi a camminare. Appassionato di ogni tipo di videogiochi ha raggiunto l'apoteosi con la serie dei Souls, seppur non disdegna affatto giochi di stampo competitivo. La scoperta di anime e manga gli sottrae anche l'ultima parte non nerd rimasta. Questi suoi interessi lo portano a pensare che divertendosi avrebbe potuto contemporaneamente creare dei contenuti da condividere con gli altri, intraprendendo la strada dello youtuber e dello streamer. Constantemente alla ricerca del miglioramento spera di realizzare qualcosa che possa essere apprezzato da chi condivide le sue stesse passioni, ma ora deve andare: "Passo e chiudo. El Psy Congroo".