A TUTTO SCHERMO – Il cinema indie italiano sbarca a Torino

Torino è la nuova tappa in presenza di A TUTTO SCHERMO, la rassegna dedicata al cinema indipendente italiano di qualità a cura della Rete degli Spettatori e in collaborazione con la piattaforma www.cgtv.it di CG Entertainment.

Anche questa edizione vedrà protagonista non solo il miglior cinema di finzione ma anche il mondo del documentario, un modo di fare cinema che è avanguardia rispetto ai linguaggi e alle tecnologie contemporanei.

Grazie alla collaborazione con il Cineteatro Baretti di Torino, la rassegna propone un doppio appuntamento:

Sabato 17 dicembre alle ore 21.00 – “The Matchmaker” alla presenza di Benedetta Argentieri.

Prodotto da Fandango e presentato Fuori Concorso all’ultima edizione della Mostra Internazionale D’arte Cinematografica di Venezia. Nel documentario la regista intervista Tooba Gondal, una delle più famose jihadiste britanniche.

Domenica 18 dicembre alle ore 21.00 – ” Divided Ukraine: What Language Do You Express Love In?” alla presenza di Federico Schiavi e Christine Reinhold.

Prodotto da A World With a View in collaborazione con Nacne, “Divided: What Language Do You Express Love In?” è un viaggio nei territori della prima guerra civile europea del XXI secolo: in Ucraina, dopo i drammatici eventi che sono seguiti alla prima protesta di Piazza Maidan a Kiev nel novembre 2013 nessuno avrebbe potuto prevedere lo scoppio di questa guerra civile e la morte di 10.000 ucraini. Due fotografi, Giorgio Bianchi e Christopher Occhicone, con diverse prospettive e idee politiche, danno voce a personaggi che sono testimoni di idee di indipendenza, ognuna nel suo teatro di guerra. Il documentario ritrae e intreccia queste vite nel conflitto che, dal 2014 al 2019, ha versato sangue sul suolo ucraino.

A TUTTO SCHERMO nasce con l’obiettivo di intercettare tutta una serie di titoli italiani che hanno avuto poca tenitura in sala, a causa di mere logiche di mercato, o sono al momento transitati solo nel circuito festivaliero, per dar loro una nuova vita, una nuova possibilità di visione per un pubblico più ampio e variegato ormai abituato a nuove modalità di visione.

A TUTTO SCHERMO è un progetto a cura della Rete degli Spettatori in collaborazione con CG Entertainment, e con Cinefilos, media partner dell’iniziativa.

Iniziativa realizzata con il contributo e il patrocinio della Direzione generale Cinema e audiovisivo – Ministero della Cultura

Cenni di storia de La Rete degli Spettatori

Nel 2011 nasce la Rete degli Spettatori con l’obiettivo di valorizzare i nostri migliori autori e le loro opere attraverso la promozione, il supporto e la creazione di nuovi canali e nuove modalità distributive, coniugandoli con il sostegno alle sale e con attività di introduzione al linguaggio e alla conoscenza del cinema nelle scuole. L’associazione 100autori ha deciso di condividere con noi il progetto fin dalla sua nascita, ravvisando nei suoi principi e obiettivi un carattere di urgenza e priorità. In un mercato nazionale che sempre più mortifica la qualità, negandogli spazi e visibilità, soprattutto in provincia e tra i giovani, abbiamo cercato di dare una risposta contribuendo alla diffusione della conoscenza del cinema italiano, del suo linguaggio e della sua storia, promuovendo l’incontro tra autori e pubblico. Tante sono le realtà con le quali ci siamo confrontati e abbiamo collaborato, grandi e piccole, raggiungendo dei risultati interessanti soprattutto in quelle sale di profondità che rappresentano la colonna vertebrale della diffusione del cinema di qualità in Italia.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news e sulle ultime novità dello store, non dimenticare di seguirci su Instagram (Nerdream.it e  Nerdream Store), Facebook e Telegram!
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”