Qualcuno ha comprato il sito web di Silent Hill e non è Konami

Il sito web ufficiale è sotto una nuova proprietà dopo che Konami ha lasciato scadere il dominio.


Il sito web di Silent Hill non è più controllato da Konami. L’editore ha lasciato scadere la proprietà del sito web silenthill.com, consentendo a qualcun altro di buttarsi ad acquistarlo.
La cura di Konami per Silent Hill è stata negligente negli ultimi tempi, per non dire altro. Non c’è stata un’uscita nell’amata serie survival horror da Silent Hill: Downpour nel 2012. E a smascherare la mancanza di amore della Konami per il franchise è stato un fan dalla vista d’aquila che ha rilevato la proprietà del sito web ufficiale del gioco.

E il nuovo proprietario sembra anche aver apportato alcune modifiche. Se accedete al sito web di Silent Hill, ora verrete accolti da una pagina intitolata “He Was First” (lui è stato il primo). Sulla pagina c’è l’immagine di un recente tweet di Masahiro Ito. Il tweet recita: “Vorrei non aver ideato Pyramid Head del ca**o”.

La ragione apparente dietro il tweet originale di Ito è che all’artista non piace l’abuso dell’immagine iconica e terrificante di Pyramid Head. In un tweet che poi è stato cancellato ha detto: “Usare PH in molti titoli lo sminuisce”.

Nel dicembre 2019, Konami ha anche dimenticato di rinnovare la licenza portando il nome di dominio silenthill.com in vendita per $ 9.835.
Nonostante non sia al passo con la proprietà del sito web per la serie, Konami potrebbe non essere pronta a chiudere il sipario su Silent Hill. Si dice che più giochi siano attualmente in fase di sviluppo, di cui uno dalla Kojima Productions.

Il futuro di Silent Hill potrebbe essere ancora incerto, ma il creatore della serie Keiichiro Toyama, insieme ad altri appassionati di survival horror, sta per portare la paura con Slitterhead.

Cosa vi aspettate per il futuro di Silent Hill? Fatecelo sapere nei commenti!

Len Irusu
Scrivere rappresenta tutto ciò che sono, il resto è aria. Conviviamo in tanti nella mia testa e stiamo tutti una favola. Amo ciò che si lascia interpretare: non ho bisogno di sapere tutto, ditemi qualcosa, il resto me lo invento io. Libri, film, serie tv, videogiochi, manga, comics, anime, cartoni, musica... da tutto ciò che è intrattenimento posso imparare tanto e posso soprattutto trarre ispirazione, quindi ringrazio che esista. Ciò non significa che io non possa criticare anche ciò che amo, lo amo ugualmente senza per quello esserne accecata. It's fine to be weird. Live free or die. Canzoni della mia vita: The Riddle (Five for Fighting), Una Chiave (Caparezza), Dream (Priscilla Ahn). Film della mia vita: Donnie Darko, Predestination, Big Fish, The Shape of Water, Men & Chicken... Non esistono sessi, non esiste una sola forma d'amore, non è tutto bianco, non deve sempre vincere la maggioranza se la maggioranza è ferma nel Medioevo.