DICE Awards 2022 – La lista di tutti i Candidati!

I candidati ai DICE Awards 2022 includono Ratchet and ClankCall of Duty: Vanguard.

L’Academy of Interactive Arts and Sciences ha finalmente annunciato i candidati per la sua 25esima edizione dei DICE Awards, che dovrebbe iniziare il 24 febbraio a Las Vegas. I DICE Awards dell’anno scorso hanno visto giochi come Hades , Ghost of Tsushima e The Last of Us 2 dominare la lista dei vincitori.

I DICE Awards sono iniziati nel 1996 e da allora hanno puntato i riflettori su tutti i tipi di sviluppatori e giochi, riconoscendo che tutti i giochi sono opere d’arte realizzate da individui che lo fanno con passione e dovrebbero essere trattati come tali. Nel corso degli anni, i giocatori hanno definito l’evento “Academy Awards per i videogiochi” e ogni anno hanno nutrito grandi aspettative ed entusiasmo.

L’iscrizione all’Accademia inizia a votare da un elenco di candidati ristretti all’interno di ciascuna categoria. Questi membri sono generalmente costituiti da creatori attivi, tecnici e affiliati all’interno del settore. Iniziano votando per il loro candidato di alto livello nell’ambito delle proprie competenze e finiscono votando, se lo desiderano, per il meglio dei cinque nel resto dei generi di categoria. I voti vengono quindi conteggiati e annunciati alle premiazioni. In altre parole, i vincitori sono determinati da esperti esperti del settore che comprendono il lavoro necessario per realizzare videogiochi.

Inoltre, ci sono categorie speciali che potrebbero essere premiati per il loro contributo all’industria dei giochi, tra cui “Hall of Fame“, “Lifetime Achievement“, “Pioneer” e “Technical Impact“. Ognuno ha i suoi requisiti, ma tutti sono di grande spessore.

I DICE Awards sono una grande opportunità per i giochi e gli sviluppatori di ricevere ogni anno un onore speciale nell’industria dei giochi, nonché un’opportunità di essere riconosciuti dai “migliori” nel mondo dei giochi che sanno davvero quanto lavoro ci vuole in ciascuno progetto. È certamente un grande onore solo essere nominato, quindi in un certo senso, tutti i candidati sono vincitori.

Detto questo, vediamo chi ha la possibilità di portare a casa un “Oscar dei videogiochi” in ogni categoria:

Per “Risultati eccezionali nell’animazione“:

  • Call of Duty: Vanguard
  • Deathloop
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Resident Evil Village

Per “Risultati eccezionali nella direzione artistica“:

  • Call of Duty: Vanguard
  • Deathloop
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Resident Evil Village

Per “Eccezionale risultato nel carattere“:

  • Colt Vahn from Deathloop
  • Kena from Kena: Bridge of Spirits
  • Alex Chen from Life is Strange: True Colors
  • Rivet from Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Lady Dimitrescu from Resident Evil Village

Per “Risultati eccezionali nella composizione musicale originale“:

  • Deathloop
  • It Takes Two
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Psychonauts 2
  • Returnal

Per “Risultati eccezionali nella progettazione audio“:

  • Forza Horizon 5
  • Halo Infinite
  • It Takes Two
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Returnal

Per “Risultati eccezionali nella storia“:

  • Before Your Eyes
  • Inscryption
  • Marvel’s Guardians of the Galaxy
  • Psychonauts 2
  • The Forgotten City

Per “Risultati tecnici eccezionali“:

  • Battlefield 2042
  • Forza Horizon 5
  • Moncage
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Returnal

Per il “Gioco d’azione dell’anno“:

  • Deathloop
  • Halo Infinite
  • Metroid Dread
  • Returnal
  • The Ascent

Per il “Gioco d’avventura dell’anno“:

  • Death’s Door
  • It Takes Two
  • Marvel’s Guardians of the Galaxy
  • Psychonauts 2
  • Resident Evil Village
Per il “Gioco per famiglie dell’anno“:
  • Animal Crossing: New Horizons – Happy Home Paradise
  • Cozy Grove
  • Mario Party Superstars
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Warioware: Get it Together

Per il “Gioco di combattimento dell’anno“:

  • Guilty Gear Strive
  • Melty Blood: Type Lumina
  • Nickelodeon All-Star Brawl

Per il “Gioco di corse dell’anno“:

  • F1 2021
  • Forza Horizon 5
  • Hot Wheels Unleashed

Per il “Gioco di ruolo dell’anno“:

  • Final Fantasy XIV: Endwalker
  • Pathfinder: Wrath of the Righteous
  • Shin Megami Tensei V
  • Tales of Arise
  • Wildermyth

Per il “Gioco sportivo dell’anno“:

  • EA Sports FIFA 22
  • Mario Golf: Super Rush
  • NBA 2K22
  • Riders Republic
  • The Climb 2

Per “Gioco di strategia/simulazione dell’anno“:

  • Age of Empires IV
  • Gloomhaven
  • Griftlands
  • Inscryption
  • Loop Hero

Per il “Realizzazione tecnica della realtà virtuale immersiva“:

  • Lone Echo II
  • Puzzling Places
  • Resident Evil 4 VR
  • Song in the Smoke
  • Yuki

Per il “Gioco di realtà immersiva dell’anno”:

  • Demeo
  • I Expect You To Die 2
  • Lone Echo II
  • Resident Evil 4 VR
  • Song in the Smoke

Per “Risultato eccezionale per un gioco indipendente“:

  • Death’s Door
  • Inscryption
  • Loop Hero
  • Sable
  • Unpacking

Per il “Gioco mobile dell’anno“:

  • Behind the Frame
  • Fantasian
  • League of Legends: Wild Rift
  • Moncage
  • Pokémon Unite

Per il “Gioco online dell’anno“:

  • Back 4 Blood
  • Call of Duty: Vanguard
  • Final Fantasy XIV: Endwalker
  • Halo Infinite
  • Knockout City

Per “Risultati eccezionali nel design del gioco“:

  • Deathloop
  • Inscryption
  • It Takes Two
  • Loop Hero
  • Ratchet & Clank: Rift Apart

Per “Risultati eccezionali nella direzione del gioco“:

  • Deathloop
  • Inscryption
  • It Takes Two
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • The Artful Escape

Per il “Gioco dell’anno“:

  • Deathloop
  • Inscryption
  • It Takes Two
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Returnal

Sembra che il nostalgico Ratchet & Clank domini la lista dei candidati quest’annoVedremo chi si porterà a casa i premi il 24 febbraio.

Cosa ne pensate della lista candidati? Secondo voi chi vincerà? O chi preferireste come vincitore? Fateci sapere la vostra nei commenti qui sotto oppure sui nostri social! Vi Aspettiamo!

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”