Netflix: cancellata Cowboy Bebop dopo una sola stagione!

La serie distribuita da Netflix Cowboy Bebop è stata cancellata dopo una sola stagione. Dopo molta attesa per l’adattamento, lo spettacolo è stato cancellato a meno di un mese dopo la sua prima.

cancella Cowboy Bebop

La serie live-action Cowboy Bebop di Netflix è stata cancellata, non tornerà per una seconda stagione.

Secondo The Hollywood Reporter, Netflix ha cancellato Cowboy Bebop meno di tre settimane dopo che il tanto acclamato adattamento ha rilasciato la sua prima stagione. La deludente accoglienza dello show tra fan e critici penso sia stata determinante per questa “affrettata” decisione.

Cowboy Bebop, che ha debuttato il 19 novembre, è andato in onda per dieci episodi e ha avuto come protagonisti John Cho , Mustafa Shakir e Daniella Pindea. La serie è stata annunciata nel 2017 e mentre c’era molto clamore intorno all’adattamento live-action, la risposta nei confronti della serie era stata piuttosto strana e mista tra commenti positivi e negativi.

Cowboy Bebop cancella: Netflix e il rapporto con i live-action

Netflix non ha avuto il suo miglior successo con gli adattamenti anime in live-action negli ultimi anni. Ora la domanda sorge spontanea: cosa dobbiamo aspettarci dall’adattamento di One Piece in lavorazione proprio in questo periodo? Poiché anche il loro film del 2017 Death Note non è stato accolto molto bene.

Lo scrittore e produttore Christopher Yost tempo fa dichiarava:

Speriamo che un pubblico globale la abbracci, perché abbiamo molte più storie da raccontare. Nella tradizione di Bebop, ci sono alcuni episodi e storie che sono solo schiacciate, non è un gioco da ragazzi raccontarle. Mi piacerebbe sicuramente dire di più su di loro

Scoprite tutte le news del mondo del cinema QUI
Marco Salati
Scrive come tesi di laurea “ Il cinema nella mente” perché per lui la relazione tra cinema e psicologia è tutto. Ama vivere nel sogno, o semplicemente far vivere i suoi di sogni, purché questi vengano vissuti in maniera personale. Non dimentica mai che “In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno” e in quel viaggio cosi folle “ Perdersi è meraviglioso”.