Winning Time lo spettacolo di Adam McKay che segue Magic Johnson

Winning Time di Adam McKay segue Magic Johnson e la dinastia dei Lakers. Andrà in onda su HBO nel 2022 e presenterà un grande cast corale.

Winning Time

Winning Time, sviluppato da Adam McKay, ha rilasciato il suo primo trailer. Lo spettacolo seguirà Magic Johnson e la dinastia di basket dei Lakers, nota anche come era “Showtime”. La serie sarà caratterizzata da un ampio cast corale, guidato da John C. Reilly, un frequente collaboratore di McKay, nei panni di Jerry Bus, proprietario dei Lakers, oltre a presentare Quincy Isaiah nei panni di Magic Johnson.

Winning Time coprirà l’era Showtime, che è caratterizzata dallo stile di gioco dei Lakers dal 1979 al 1991, uno stile di gioco run-and-gun caratterizzato da contropiede e passaggi veloci del playmaker Johnson e frequenti canestri del centro Kareem Abdul-Jabbar che ha aggiunto l’eccitazione del gioco. Buss ha anche introdotto ballerini e una band dal vivo per le partite casalinghe, dando alla squadra un seguito da Hollywood.

Winning Time: ecco il trailer

Il trailer di HBO Max  rivela che la serie arriverà su HBO a marzo 2022. Ha anche rivelato parte del suo vasto cast, con Reilly, Jason Clarke, Adrien Brody, Gaby Hoffman, Sally Field, Jason Segel, Hadley Robinson e Rob Morgan . La serie sembra anche essere girata su pellicola da 35 mm per replicare l’atmosfera dei documentari sportivi degli anni ’80. Dai un’occhiata al trailer completo qui sotto:

Winning Time va oltre ciò che il teaser presenta, con Michael Chiklis, Tracy Letts, Gillian Jacobs, Julianne Nicholson, Wood Harris, LisaGay Hamilton e Danny Burnstein che fanno tutti delle apparizioni. Il lavoro di McKay è caratterizzato da grandi nomi. Le precedenti collaborazioni di McKay con HBO hanno prodotto risultati positivi, con McKay che ha vinto un Emmy nel 2020 per aver prodotto Succession , il vincitore della miglior serie drammatica di quell’anno.

Winning Time non è il primo progetto legato al mondo NBA

L’anno scorso,  The Last Dance sull’era del basket di Michael Jordan ha mostrato che esiste un mercato per il lavoro basato sulla storia dello sport, con lo spettacolo che è stato un enorme successo su ESPN e Netflix. Winning Time sta cercando di portare una versione romanzata della sua storia di vita reale, che enfatizzi gli elementi più vistosi dell’epoca piuttosto che il freddo dovere fattuale del documentario. Il lavoro del regista è caratterizzato dalla satira, ma con una spinta più recente a commentare eventi del mondo reale. Con questa mentalità, sembra che Winning Time presenterà la sensibilità comica che ha reso famoso McKay, ma probabilmente presenterà anche l’introspezione che ha caratterizzato il suo lavoro più recente.

Ti piace il cinema? Resta informato su tutte le NEWS QUI
Marco Salati
Scrive come tesi di laurea “ Il cinema nella mente” perché per lui la relazione tra cinema e psicologia è tutto. Ama vivere nel sogno, o semplicemente far vivere i suoi di sogni, purché questi vengano vissuti in maniera personale. Non dimentica mai che “In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno” e in quel viaggio cosi folle “ Perdersi è meraviglioso”.