E’ tornato Brivido, uno dei giochi da tavolo più cult degli anni ’80 e ’90!

Così dal nulla, la Grandi Giochi ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, un vero e proprio regalo di Natale anticipato per i veri nostalgici di quelli che furono i meravigliosi anni ’80 e ’90: signore e signori, tenetevi forte alla sedia perchè è tornato Brivido!

Dopo l’Isola di Fuoco ed Hero Quest (anche se al momento non ancora qui in Europa), anche Brivido ha finalmente il suo momento di gloria, grazie a questo ritorno davvero inaspettato! Uno dei giochi da tavolo più cult degli anni ’80 e ’90 ritorna finalmente sui nostri tavoli, grazie alla riedizione curata da Grandi Giochi.

Brivido visto di lato

La prima cosa che alta all’occhio è la scatola che, aprendosi, diventa il tabellone di gioco; una scelta presa senza dubbio per aumentare lo spazio interno per i tanti materiali presenti. Una volta che andiamo a montare i vari componenti, notiamo quanto tutto risulti molto grande (l’altezza massima del fantasma supera i 50 cm!). Dal punto di vista grafico, troviamo disegni ed immagini decisamente ammodernate: tutti gli ambienti sono stati ricreati in alta definizione, mentre non abbiamo più i bambini spaventati, bensì otto personaggi “reali” divisi in quattro squadre “colorate”.

Dal punto di vista del gameplay, tutto è rimasto invariato, a parte qualche piccola differenza:

  • le trappole sono praticamente rimaste le stesse, ma ad attivarle non ci sarà più il bellissimo teschio fosforescente, bensì una pallina lanciata dal fantasma (fosforescente) in cima alla casa.
  • il percorso inizia dal primo piano della casa e termina con l’uscita al piano terra
  • non abbiamo più la rotella, bensì un semplice dado nero (con l’iconcina fantasma per attivare le trappole)

Insomma, è rimasta la vera essenza di Brivido, un gioco dall’atmosfera incredibile ed in grado di far divertire praticamente tutti. Il gioco non è al passo coi tempi? Potevano creare qualche miglioria dal punto di vista della giocabilità? Probabilmente sì e probabilmente sì. Ma suvvia, si sta avvicinando Halloween e soprattutto il Natale e sarebbe un orrore non regalarne neanche uno! MWAHAHAHAH!

ANDIAMO A VEDERE COME SI GIOCA A BRIVIDO

Ma non perdiamo altro tempo e andiamo subito a vedere come si gioca a Brivido grazie al mio video tutorial, proprio qui sotto, dove vi spiego il regolamento nel dettaglio. Questo video è molto importante per me per festeggio due avvenimenti in uno: il primo compleanno del mio canale ed il video numero 100!

Vi ricordo brevemente che potete trovare questo e tantissimi altri video sui giochi da tavolo all’interno del mio canale Youtube “La Ludoteca di AleBoardGamer”. E se vi piacciono i miei lavori, potete iscrivervi al canale e cliccare sulla campanellina per non perdere le prossime (tante) novità!

UNA BELLA FOTOGALLERY DI BRIVIDO

Un grosso grazie a TE per avermi dedicato qualche minuto del tuo tempo ed aver letto questo articolo! Ti ricordo che puoi seguirmi anche su Instagram (AleboardGamer) e su Youtube (La Ludoteca di Aleboardgamer). Ci si vede alla prossima recensione!

Alessandro “AleBoardGamer” Pugliese

 

Alessandro Pugliese
Classe '83, fiero torinese ed assiduo instagramer con lo pseudonimo "aleboardgamer", si diverte a spiegare regolamenti sul suo canale Youtube "La Ludoteca di AleBoardGamer". Amante dei giochi da tavolo sin dalla tenera età di sei anni quando gli vennero regalati titoli d'antologia come Brivido, Hero Quest e L'isola di Fuoco, la sua missione è quella di espandere il credo dei boardgames per distogliere l'attenzione dagli smartphones e convincere le persone a riunirsi attorno ad un tavolo per socializzare, sviluppare l'ingegno e soprattutto divertirsi.