6 Metroidvania per persone che di solito li odiano

Se, come me, avete qualche problemino con i Metroidvania, potrebbe essere difficile trovare dei giochi di quel genere che possano davvero convincere, appassionare e spronarvi ad ultimarli. Ecco perché, oggi, attingiamo insieme a questa selezione di titoli dedicata proprio a chi, come noi, non vuole rinunciare al genere: ecco a voi i 6 Metroidvania per persone che di solito li odiano!

Owlboy

Disponibile per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch

Ambientato in un mondo fantasy pieno di nuvole, Owlboy ci mette nei panni di Otus, un giovane gufo che lotta per diventare degno di essere tale. Quando i pirati del cielo attaccano il suo villaggio, Otus si ritrova alle prese con un viaggio per salvare la sua comunità, che lo porterà a bizzarri incontri e scontri di ogni genere.

La peculiarità del gioco è sicuramente la gestione dei puzzle e del platforming, basati soprattuto sul volo e sul trasporto di oggetti e alleati, il tutto immerso in una grafica in pixel art davvero deliziosa. Il sistema di combattimento è più rilassato rispetto a quello offerto da altri titoli del genere, permettendo quindi ai neofiti di approcciarsi senza troppo sforzo.

Un ottimo entry-level!

Hollow Knight

Disponibile per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch

L’immaginario di Hollow Knight è entrato nel cuore e nella mente dei videogiocatori in modo talmente marcato da rendere praticamente impossibile escluderlo da questa selezione.

I giocatori controllano un cavaliere senza nome intento ad esplorare il Nido, un luogo oscuro e ricco di segreti che cela in sé la possibilità di incontrare personaggi straordinari e nemici resistenti e misteriosi, pronti a tentare di interrompere la nostra avventura.

Il mondo 2D creato dal Team Cherry esprime una cura fuori scala e la presenza di abilità, skills e infinite possibilità di movimento rende il gioco avvincente, dinamico e mai noioso.

Certo, il livello di difficoltà sale un po’ rispetto al precedente citato della lista, ma il gioco non è mai punitivo in modo ingiusto ed è sempre pronto a ricompensare il giocatore che comprenda la giusta tattica da esercitare al variare delle situazioni.

Un must-have.

Bloodstained: Ritual of the Night

Disponibile per PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch, iOS, Android

Diretto da Koji Igarashi (Castlevania vi dice niente?), Bloodstained: Ritual of the Night è il successore spirituale di una delle serie più iconiche del panorama di genere e acquisisce da Castlevania: Symphony of the Night gran parte del gameplay.

Ogni elemento di gioco è affinato e ben realizzato, con un platforming preciso, delle boss fights impegnative e appaganti e un’esplorazione che regala parecchie soddisfazioni.

In realtà, Bloodstained non aggiunge niente di nuovo al genere, ma è un vero e proprio omaggio a tutti quei Metroidvania che hanno fatto la storia.

E, proprio per questo, va assolutamente giocato.

Super Metroid & Castlevania: Symphony of the Night

Disponibili per Nintendo Switch Online/ Super Nintendo e PS4, PS1, PSP, Xbox 360, SEGA Saturn, iOS, Android

Una lista come questa non può esimersi dall’introdurre proprio i due classici del genere, quelli che VANNO giocati se non si vuole essere considerati per sempre dei neofiti, a prescidendere dal numero di titoli accumulati all’attivo.

Super Metroid e Castlevania: Symphony of the Night hanno infatti dettato legge e tramandato gli schemi sui quali, volenti o nolenti, tutti i giochi affini hanno dovuto basarsi… non per niente il genere si chiama Metroidvania!

Entrambe le produzioni vantano un grande sistema di combattimento, un’atmosfera brillante e suggestiva, un level design invidiabile dai molti, una caterva di abilità e poteri da usare e chi più ne ha, più ne metta.

Hanno stabilito un gradino oltre il quale non si può andare e sotto del quale bisogna essere eccellenti per poter competere… avete bisogno di altre motivazioni per giocarli?

Ori and the Will of the Wisps

Disponibile per PC, Xbox One, Xbox Series X/S, Nintendo Switch

Sequel di Ori and the Blind Forest, uscito nel 2015, Ori and the Will of the Wisps segue il viaggio di Ori, separato dalla sua famiglia in seguito ad una fortissima tempesta e costretto a fronteggiare centinaia di peripezie per potersi ricongiugere ad essa.

Tralasciando lo stile visivo, apprezzabile da amanti e non del genere e tra i più suggestivi degli ultimi anni nel settore videoludico, il gioco vanta un’esplorazione appagante e una trama che si eleva rispetto a quelle proposte fino ad ora in questo articolo, più profonda e ramificata.

All’arte e al level design, viene dunque aggiunto il plot, confezionando un prodotto immancabile nelle librerie dei possessori di un’ecosistema Microsoft e in quelle di chi voglia approcciarsi ad un Metroidvania come si deve!

 

Che ne pensate di queste proposte videoludiche? Fatecelo sapere!

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!