Valheim – Guida alla prima costruzione

Sembra una stupidaggine fare una guida su come costruire gli edifici in Valheim, ma non lo è, perché ci sono differenze sostanziali nella costruzione di qualsiasi tipo di edificio vogliate fare, dai materiali alla zona migliore da cui iniziare.

Una delle componenti principali del gameplay di Valheim è la costruzione. Dovete creare una base per riposarvi, difendervi dai raid e, ovviamente, forgiare e creare attrezzature migliori. L’interfaccia dell’edificio è piuttosto intuitiva ed è abbastanza facile mettere insieme una casa rudimentale. Tuttavia, dovete anche tenere conto dell’integrità strutturale e della stabilità.

Per prima cosa, create un martello, che si ottiene con 3 legni e 2 pietre. Scegliete un punto ideale e gettate le fondamenta: avrete bisogno di un’area piana, quindi assicurati di avere una zappa a portata di mano. In alternativa potreste creare un edificio più alto, in questo caso avrete bisogno di travi verticali nelle fondamenta (anche se strutture diverse hanno valori di altezza diversi). Quindi, iniziate a “posare in opera” il pavimento e le pareti. Questi si inseriranno abbastanza facilmente, anche se dovrete assicurarvi di avere abbastanza legno a portata di mano per creare le strutture.

Fatto ciò, potete aggiungere un tetto. La casa che avrete costruito vi consentirà di accedere al tavolo da lavoro, ma è anche utile per ripararvi durante la notte e dalla pioggia (anche se avrete bisogno di un caminetto quando farà freddo). Adesso è il momento di creare un muro intorno alla vostra casa. Decidete in anticipo quanto spazio dovrebbe occupare l’intera proprietà e iniziate a murare. Non vi dimenticate di mettere le punte sul muro non appena le sbloccherete, per allontanare i nemici.

Ancora una volta, quando creerete la vostra base, la stabilità sarà molto importante. Il cursore cambierà i colori durante la costruzione per indicare quanto è stabile una struttura, dal blu (completamente stabile) al verde (un po’ stabile) e infine al rosso (un nuovo pezzo posizionato non si collocherà quando aggiunto). Se una parte è in qualche modo stabile, anche qualsiasi cosa aggiunta ad essa sarà in qualche modo stabile. Più un pezzo viene posizionato da una parte stabile, più diventerà instabile.

All’inizio potrete farvi una piccola struttura necessaria appunto come detto prima a creare il tavolo da lavoro, ma potreste ampliarla e costruire altri edifici limitrofi creando un vero e proprio villaggio. Oppure potreste lasciarla come ricordo del primo campo base e costruire edifici più completi e complessi in un altro posto. Le possibilità sono infinite, sta solo a voi la scelta e lo stile.

All’inizio non cercate di costruire subito la casa perfetta, puntate alle cose semplici per iniziare. Man mano che acquisirete i materiali giusti avrete l’opportunità di decorare e migliorare la base a vostro piacimento.

Se avete bisogno di sapere come dividere in stack l’inventario su Valheim, seguite la nostra guida a questo link.

Devis Nardella
Per un quarto romano e tre quarti pugliese, è un pc gamer incallito con una grande passione per i videogiochi, in particolar modo le avventure grafiche. Non disdegna le console, anzi cerca di recuperare vecchie glorie del passato attraverso l'emulazione. Esprime la sua creatività su Youtube, ma adora anche il mondo di Twitch, piattaforme che per lui hanno preso il posto della tv. È molto riservato e serio, ma si scioglie con freddure glaciali e meme di cui fruisce quotidianamente (è un tenerone!).