Starfield – Avrà oltre 150.000 linee di dialogo

Il clamore che circonda Starfield è tangibile nonostante sia più di un anno di distanza e, mentre i dettagli sul prossimo gioco di ruolo rimangono generalmente scarsi, ora sappiamo che avrà oltre 150.000 linee di dialogo.

L’annuncio di Starfield è stato fatto da Todd Howard durante l’Xbox Live Stream del Tokyo Game Show 2021, dove è stata confermata anche la traduzione giapponese completa.

Secondo Howard, più di 300 attori hanno lavorato a quella che sarà la “più grande traduzione di sempre” di Bethesda Game Studios. In confronto, Fallout 4 aveva 111.000 linee di dialogo, mentre The Elder Scrolls V: Skyrim, estremamente popolare e portato all’infinito, è arrivato a 60.000.

Howard ha anche sottolineato che Starfield è stato il “primo nuovo universo di gioco di Bethesda in oltre 25 anni”, che è in parte la ragione del clamore che circonda il gioco.

L’annuncio, purtroppo, non è stato accompagnato da un nuovo gameplay, ma è destinato ad arrivare man mano che ci avviciniamo al lancio del titolo, che è attualmente previsto per l’11 novembre 2022.

Sulla base di ciò che sappiamo finora, Starfield sarà anche il primo gioco Bethesda che non arriverà sulle piattaforme PlayStation dopo che Microsoft ha acquisito Zenimax Media, la società madre dello sviluppatore, nel settembre 2020.

A proposito di Starfield:

Starfield è il primo nuovo universo in 25 anni da Bethesda Game Studios, i pluripremiati creatori di The Elder Scrolls V: Skyrim e Fallout 4. In questo gioco di ruolo di nuova generazione ambientato tra le stelle, crea qualsiasi personaggio desideri ed esplora con una libertà senza pari mentre intraprendi un viaggio epico per rispondere al più grande mistero dell’umanità.

Il gioco arriverà in esclusiva su Xbox Series X|S e PC il 22.11.11Il titolo sarà disponibile dal day one con Xbox Game Pass.

Cosa ne pensate di questo titolo? Le acquisterete? Fateci sapere la vostra nei commenti qua sotto!

 

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”