Netflix acquista Night School Studio, lo studio di sviluppo di Oxenfree, e si lancia nel gaming mobile

I primi giochi mobile sono attualmente disponibili esclusivamente per gli abbonati Netflix in Europa.

L’espansione di Netflix nel gaming mobile sta prendendo il via con il lancio di cinque titoli nella sua nuova tab “Game” e l’acquisto del suo primo studio di sviluppo di videogiochi, Night School Studio – il team dietro l’avventura soprannaturale e misteriosa chiamata Oxenfree.

I primi giochi mobile sono attualmente disponibili esclusivamente per gli abbonati Netflix in Europa, e possono essere giocati solo su smartphone e dispositivi Android. Nella nuova tab Game del gigante dello streaming, i membri di Netflix in Italia, Polonia e Spagna potranno giocare a giochi casual per cellulari come Shooting Hoops, Teeter (Up) e Card Blast, insieme a Stranger Things: 1984 e Stranger Things 3: The Game.

I giochi non si potranno giocare all’interno dell’app di Netflix. Gli utenti saranno indirizzati sul Google Play Store che è disponibile nella loro regione, e saranno quindi in grado di scaricare le applicazioni come farebbero normalmente con altri giochi per cellulare.

 

Secondo un rapporto di Reuters, ognuno dei giochi Netflix non avrà annunci e nessun acquisto in-app, proprio come i programmi televisivi e i film sulla piattaforma di streaming.

Mentre i giochi per dispositivi mobile sono disponibili solo in regioni selezionate, Netflix è sicura di espandere presto il proprio catalogo di titoli e renderlo disponibile in più paesi. Tuttavia, per chi volesse dare una sbirciatina a ciò che sta per arrivare, potrebbe essere utile una VPN.

Netflix ha anche comprato il suo primo studio di sviluppo di videogiochi, Night School Studio. Secondo la piattaforma di streaming, ”la loro coraggiosa missione per ridefinire lo standard della narrazione nei giochi è per noi fonte d’ispirazione.” La prima selezione di giochi per dispositivi mobile di Netflix potrebbe essere più casual, ma potremmo vedere titoli più story-driven nel momento in cui Netflix si espanderà ulteriormente nel mercato del gaming mobile.

 

E voi cosa ne pensate dell’entrata di Netflix nel mondo del gaming? Ricordiamoci che il servizio di streaming aveva anche fatto una collaborazione con Immortal Fenix Rising e la sua serie Blood of Zeus…ma adesso potrà sfidare Amazon Games? Diteci la vostra nei commenti!

Devis Nardella
Per un quarto romano e tre quarti pugliese, è un pc gamer incallito con una grande passione per i videogiochi, in particolar modo le avventure grafiche. Non disdegna le console, anzi cerca di recuperare vecchie glorie del passato attraverso l'emulazione. Esprime la sua creatività su Youtube, ma adora anche il mondo di Twitch, piattaforme che per lui hanno preso il posto della tv. È molto riservato e serio, ma si scioglie con freddure glaciali e meme di cui fruisce quotidianamente (è un tenerone!).