Ark: Survival Evolved è ora disponibile su Stadia con crossplay su PC

Studio Wildcard ha annunciato che la definitiva esperienza multiplayer di sopravvivenza dei dinosauri, ARK: Survival Evolved, è ora disponibile su Stadia, la piattaforma di gioco di nuova generazione di Google.

Su Stadia, i sopravvissuti di ARK, addomesticheranno e alleveranno dinosauri, rivendicheranno terre, conquisteranno nemici e creeranno enormi strutture senza soluzione di continuità – muovendosi facilmente tra PC, laptop, TV e persino dispositivi mobili collegati al controller. ARK: Survival Evolved è ora disponibile per gli abbonati a Stadia Pro per rivendicare e giocare istantaneamente gratuitamente, così come per l’acquisto all’interno del negozio Stadia.

Tutti i DLC per ARK: Survival Evolved, compreso il recente pacchetto di espansione Genesis: Part 2, sono ora disponibili su Stadia, permettendo agli utenti di accedere all’intera saga di ARK . Con il crossplay, i sopravvissuti possono fare squadra con migliaia di giocatori PC già online o godersi un’esperienza giurassica o in solitaria se si preferisce sgomitare da soli.

Il pacchetto di espansione ARK: Genesis Part 2 è un ponte narrativo tra il gioco attuale e il suo sequel recentemente annunciato, ARK II. Introduce anche nuovi doppiatori nell’universo ARK con David Tennant (Doctor Who, Good Omens) che interpreta il cattivo Sir Edmund Rockwell, e Madeleine Madden (The Wheel of Time, Picnic at Hanging Rock, Dora and the Lost City of Gold) che interpreta la compagna robotica AI HLN-A/Helena Walker. Tennant e Madden fanno anche parte dello straordinario cast di voci di “ARK: The Animated Series”, una serie TV originale basata sul franchise di successo in arrivo nel 2022.

Dal suo lancio nel 2015, ARK: Survival Evolved ha venduto oltre 20 milioni di unità su PC, Xbox e PlayStation, con più di 40 milioni di giocatori in tutto il mondo su tutte le principali piattaforme di gioco, stimolando giochi spin-off e accumulando un enorme seguito di fan appassionati.

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.