Activision Blizzard – Il CEO afferma che stanno collaborando con le indagini

L’ultimo comunicato stampa di Activision Blizzard rifiuta le affermazioni secondo cui la società non collabora con DFEH per le indagini.

Un recente comunicato stampa di Activision Blizzard vede il presidente dello studio Bobby Kotick rilasciare una dichiarazione secondo cui la società sta lavorando con DFEH per condurre indagini. Diversi rapporti e DFEH affermano che Activision Blizzard ha intenzionalmente distrutto documenti, cosa che Kotick dice non essere vera.

Il comunicato stampa ribadisce che Activision Blizzard non ha posto per i dipendenti che si sono lasciati andare ad atti di discriminazione sessuale e molestie e che sono in corso sviluppi per rendere lo studio con sede a Irvine un luogo di lavoro più inclusivo.

Queste le parole di Bobby Kotick nel comunicato stampa che potete leggere per intero a questo link.

Bobby Kotick, amministratore delegato di Activision Blizzard, ha dichiarato: “Siamo profondamente impegnati a rendere Activision Blizzarduno dei posti migliori e più inclusivi in ​​cui lavorare ovunque. Non c’è assolutamente posto nella nostra azienda per discriminazioni, molestie o trattamento ineguale di alcun tipo. Mentre continuiamo a lavorare in buona fede con le autorità di regolamentazione per affrontare e risolvere i problemi passati sul posto di lavoro, continuiamo anche ad andare avanti con le nostre iniziative per assicurarci di essere il posto migliore in cui lavorare. Rimaniamo impegnati ad affrontare tutte le questioni sul posto di lavoro in modo schietto e tempestivo”.

Kotick ha anche affermato che la Società continua a impegnarsi in modo produttivo con le autorità di regolamentazione, tra cui la Commissione per le pari opportunità di lavoro degli Stati Uniti (EEOC), il Consiglio nazionale per le relazioni sindacali (NLRB), e il Dipartimento per l’occupazione e l’alloggio equo della California (DFEH) con l’obiettivo di migliorare le politiche e le procedure sul posto di lavoro e garantire la conformità.

La causa Activision Blizzard è stata uno dei più grandi scandali della memoria recente e le indagini hanno trovato molti funzionari di alto rango della società colpevoli di diverse accuse. Il CEO J. Allen Brack insieme ad altri funzionari di altri incarichi hanno lasciato l’azienda. Il caso è ancora in fase di sviluppo, quindi restate sintonizzati per altri aggiornamenti che prontamente vi riporteremo non appena ce ne saranno.

 

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”