Dying Light 2 Stay Human – Contiene quasi 200 armi!

Armi di qualità superiore sono difficili da trovare, il che significa dover fare affidamento su armi improvvisate che possono facilmente rompersi. Questo ci aspetta in Dying Light 2 Stay Human!

Nell’ultimo episodio di Dying 2 Know, il produttore di Techland Szymon Strauss ha fornito maggiori dettagli sulle diverse armi che noi giocatori troveremo in Dying Light 2 Stay HumanIl titolo open world ha quasi 200 armi e l’enfasi è sulle armi improvvisate. Sebbene facili da costruire, possono anche rompersi abbastanza rapidamente.

Anche se è ancora possibile trovare le solite asce, anche quelle di qualità superiore, sembra che trascorreremo più tempo a scavare e costruirne di nostre. Strauss osserva che bisognerà essere preparati per ogni battaglia, incluso portare un’arma modificata per affrontare nemici speciali. Almeno, ci sono altre cose disponibili al mondo che possono aiutare in combattimento.

A proposito del gioco:

Più di 20 anni fa, a Harran, abbiamo combattuto il virus e abbiamo perso. Ora stiamo perdendo di nuovo. La Città, uno degli ultimi grandi insediamenti umani, è dilaniata dal conflitto. La civiltà è precipitata di nuovo in un oscuro Medioevo. Ma la speranza non muore.

Tu sei un viandante che ha il potere di cambiare il destino della Città. Ma le tue eccezionali abilità hanno un prezzo. Tormentato da ricordi che non riesci a decifrare, parti per scoprire la verità… e ti ritrovi in ​​una zona di guerra. Affina le tue abilità: per fare amicizie e sconfiggere i nemici avrai bisogno sia di cervello che di muscoli. Svela gli oscuri segreti custoditi da chi mantenere il potere, scegli con chi allearti e decidi il tuo destino. Ma dovunque ti portino le tue azioni, c’è una cosa che non puoi mai dimenticare: devi restare umano.

L’uscita di Dying Light 2 Stay Human è prevista per il 4 Febbraio 2022 per Xbox One, Xbox Serie X / S, PS4, PS5 e PC

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”