3 Film grazie a Midnight Factory – Speciale – Parte Due

Seconda parte di questo speciale in cui vi andremo a consigliare 3 film horror distribuiti in Italia dalla Midnight Factory. Se avete già recuperato i primi 3 film da noi consigliati, preparatevi per i prossimi…

Grazie alla Midnight Factory, anche noi abitanti dello stivale, abbiamo potuto mettere occhi su alcuni film di difficile reperimento appartenenti al genere horror/thriller. Prima di consigliarvi altri tre film distribuiti dalla qui sopra citata etichetta vi ricordiamo di recuperare la prima parte di questa lista in modo da essere sempre sul pezzo. Per farlo potete cliccare direttamente qui!

SLITHER – James Gunn – 2006

Nel piccolo paesino americano di Wheelsy si schianta una meteora contenente un viscido parassita alieno. Tempo di raggiungere la sua prima vittima e riuscirà a riprodursi fino a contagiare tutta la popolazione della cittadina mutandola in mostri deformi.

Il nome James Gunn non vi dovrebbe essere nuovo e se avete apprezzato i suoi ultimi lavori come I Guardiani della Galassia o The Suicide Squad: Missione Suicida, è vostro obbligo morale recuperare anche questo suo film esordio. Il suo amore per i gli horror di serie B risulta palese sia nella sceneggiatura che nella messa in scena di Slither. La cura riposta negli effetti speciali e nel tono stesso del film è pazzesco. L’autorialità in un film di questo genere è palese e da vero amante del cinema. Per tutti i fan dei bodyhorror o dei più classici horror di seconda categoria, non fatevi scappare Slither!

Link all’acquisto qui!

1BR: Benvenuti nell’incubo – David Marmor – 2019

Sarah si trasferisce al Los Angeles per fuggire da un passato oscuro trovando un bell’appartamento in un condominio molto grazioso e dal vicinato socievole. Dopo le prime notti però, Sarah si accorge che non tutto è come sembra e qualcosa la sta osservando…

David Marmor dirige questo horror/thriller claustrofobico dalle tinte QUASI Polanskiane. Il riferimento alla trilogia dell’appartamento del regista polacco pare evidente nello svolgersi del plot narrativo, il quale riesce ad incuriosire senza mai affondare i suoi denti nella carne dello spettatore. Nonostante questo il film scorre bene e gestisce sapientemente l’ansia grazie ad una regia dosata ed un’attrice protagonista in parte.

Link all’acquisto qui!

REVENGE – Coralie Fargeat – 2017

L’amante di un uomo ricco e di successo viene violentata dai suoi amici in sua assenza. La ragazza traumatizzata non viene soccorsa dal suo amante ed anzi, viene gettata da un burrone in mezzo al deserto. Nonostante le ferite, la protagonista riesce a svegliarsi ed iniziare il suo percorso verso la vendetta.

Trama classica, per una final girl classica. Revenge non brilla per originalità o per tecnicismi, nonostante questo riesce a catturare per la sua estetica e per la regia che mescola pulp a situazioni più realistiche. Buona la prestazione attoriale della giovane Matilda Lutz che dona carattere al suo personaggio portando il pubblico tutto dalla sua parte a tifare per la sua vendetta.

Vi ricordiamo la nostra recensione approfondita cliccando qui.

Link all’acquisto qui!

Stefano Ciociola
Artista di Schrödinger. Fotografo e Videomaker freelance, ossia disoccupato perenne tra un progetto e l'altro. Tra cinema, videogiochi e cartoni animati, cerca la gnosi spirituale per poter sopportare chi segue il mainstream più del proprio cuore. Fincher, Lynch, Noè e Lanthimos i suoi punti di riferimento, che lo guidano in un turbinio di cinico romanticismo. In 60 secondi consiglia film, riuscendo a infilare qualche tecnicismo e qualche insulto. La sua filosofia si traduce in "Non sono misantropo, è che mi disegnano così."