Immergiamoci nella Valle di Earthborne Rangers

Ancora per pochissime ore è disponibile su Kickstarter l’apprezzatissimo Earthborne Rangers! Potete provare il gioco su Tabletop Simulator, ma intanto approfondiamo il suo gameplay…

Earthborne Rangers: le radici del gioco

Bentornati, intrepidi Rangers.

Nel precedente articolo ci siamo soffermati sull’ambientazione di Earthborne Rangers (clicca qui), analizzando aspetti chiave come l’ecosostenibilità e l’approccio immersivo che Navaro e i suoi hanno voluto dare al gioco. 

Oggi ci immergeremo ancora di più nelle foreste della Valle, per scoprire ed analizzare altri aspetti questo fantastico titolo, a partire dal gameplay.

Creazione del Personaggio

Earthborne Rangers è un gioco Open World tutto da esplorare. Potrete andare liberamente alla scoperta di luoghi e scenari nuovi, incontrando personaggi e creature di ogni genere. Ma l’avventura inizia già con la creazione del Personaggio. In Earthborne Rangers costruiremo nel dettaglio e liberamente il nostro Ranger, non solo scegliendo il suo Ruolo nel party e la Specializzazione per la quale si è così tanto addestrato, ma anche le sue Inclinazioni e il suo Background. Tutte queste scelte si esprimeranno nella scelta delle carte da inserire nel mazzo, portando alla  creazione di un Ranger sempre diverso.

Nello specifico, un mazzo Ranger sarà composto, all’inizio, da 30 carte; Background, Personalità e Specializzazione si riflettono in pool di carte da cui si può attingere per costruirlo, mentre il Ruolo è definito da una singola carta che conferisce un potere speciale. Completa il quadro una carta Aspetto, che rappresenta un po’ quello che nei Giochi di Ruolo è la somma dei punteggi di caratteristica del personaggio, e che definirà cosa questi riesce a fare più o meno bene. 

Ma le carte del mazzo non rappresentano solo abilità, equipaggiamenti e compagni. Rappresentano anche la riserva di energie del personaggio: terminato il mazzo sarà necessario ritirarsi e, in termini di gioco, concludere la partita.

Background

Al momento quattro sono i background che possono andare a comporre i personaggi.

  • Artisian: specializzato nella creazione di oggetti e strumenti.
  • Forager: specializzato nella raccolta di piante e sulla conoscenza della flora della Valle.
  • Shepherd: esperto di animali e della fauna circostante.
  • Traveler: esperto conoscitore dei sentieri della valle e delle tecniche di spostamento.

Il background, la somma delle esperienze e conoscenze acquisite dal personaggio nel corso degli anni, fornisce ai giocatori una riserva di 9 carte da cui attingere. Se ne dovranno scegliere 5, e aggiungerne due per ciascuna al mazzo.

Specializzazione e Ruolo

  • Artificer: scienziato visionario, esperto nella creazione di manufatti ingegneristici.
  • Constable: mediatore e sovrintendente della pace nella Valle.
  • Explorer: esperto nella ricerca di tracce, indizi, e nello spostamento nella Valle.
  • Shaper: monaco esperto nella manipolazione della realtà intorno a sé, tramite un antico manufatto, il “Conduit”.

La Specializzazione è ciò che il personaggio ha appreso durante l’età adulta. In un certo senso, può essere considerata la sua classe, o professione. Anche in questo caso, da un set di 14 carte per specializzazione, se ne dovranno scegliere 5, e dunque inserirne due per ciascuna nel mazzo. 

Una particolarità delle Specializzazioni, è che ciascuna presenta due Ruoli tra cui scegliere. Come detto, ciascun Ruolo conferisce una abilità specifica, che può essere evocata durante la partita.

Personalità e Interesse

Dovrete scegliere poi la Personalità del Ranger. Sarebbe a dire, come questi interagisce con il mondo circostante, il suo carattere. In questo caso, la selezione avviene tra 4 carte (da aggiungere sempre in doppia copia), una per ogni caratteristica della carta Aspetto. 

Infine, si sceglie una singola carta Interesse, pure da aggiungere in doppione, presa da una qualsiasi delle pile, e che va a rappresentare quello che il Ranger ha potuto apprendere nel proprio tempo libero. In questo modo, il mazzo Ranger viene completato, ed è pronto per essere giocato. 

Aspetto

La Carta Aspetto, invece, rappresenta la somma delle capacità mentali del Ranger, che in termini di gioco stabilisce cosa gli riesce più facilmente fare. La carta Aspetto è divisa in 4 sezioni, ognuna delle quali rappresenta una caratteristica rappresentata da un numero da 1 a 3. Il giocatore, all’inizio di ogni turno, ottiene quel numero di token per ciascuna caratteristica, e potrà spenderli per effettuare azioni di vario genere:

  • Awareness (AWA): è la sua capacità di osservazione del Ranger.
  • Fitness (FIT): è la sua preparazione atletica. Una somma di forza, agilità e resistenza.
  • Focus (FOC): la sua capacità di concentrarsi a lungo e porre attenzione ai dettagli.
  • Spirit (SPI): la sua forza interiore, l’empatia, la capacità di legare col mondo.

Costruito il vostro personaggio, potrete entrare nel vivo dell’avventura, decidendo una missione giornaliera e iniziando l’esplorazione. In effetti, in Earthborne Rangers, potrete anche non risolvere immediatamente la missione principale; anzi, è consigliato esplorare nuovi luoghi e completare le varie missioni secondarie disponibili. 

Le missioni in generale, comunque, non sono fini a sé stesse. Ogni decisione cambierà progressivamente non solo l’esperienza, ma gli eventi del gioco stesso.

Un altro aspetto che vale la pena sottolineare, è la giocabilità in solitaria di Earthborne Rangers. In titoli come Arkham Horror: the Card Game e Il Signore degli Anelli: Viaggi nella Terra di Mezzo, la “modalità single player” doveva essere spesso affrontata con due personaggi contemporaneamente, aspetto che non tutti i giocatori apprezzano. Il sistema di gioco risolve anche questo problema, permettendo al giocatore non solo di creare Ranger a tutto tondo, ma anche consentendo loro di affrontare ogni ostacolo in modi diversi (o comunque senza richiedere punteggi impossibili in aspetti specifici).

La Valle

Riunito il gruppo di Rangers, dovrete a questo punto decidere quale luogo esplorare nella Valle. L’esplorazione avviene muovendo in sentieri battuti o inesplorati. L’area di gioco è ampia e ben caratterizzata: ogni Luogo importante ha una carta specifica e un set di carte Sentiero che vanno a formare la base degli incontri possibili nella zona, e la libertà di movimento è totale. In ogni momento potrete spostarvi ed esplorare un Luogo diverso e potrete farlo percorrendo strade anche molto diverse tra loro.

Oltre alla mappa dell’esplorazione, completa il quadro della Valle, sebbene in una dimensione più ravvicinata, la vera e propria area di gioco. In Earthborne Rangers, questa è divisa in 4 zone:

  • Personal Area: dove saranno poste le carte Ruolo, Aspetto ed Equipaggiamenti.
  • Within Reach: è l’area di gioco direttamente legata ad un singolo giocatore, ad esempio dove gli Avversari di uno specifico Ranger saranno posti.
  • Along the way: è l’area comune di gioco, dove Incontri, NPCs saranno posti, a disposizione di tutti i giocatori.
  • The Surroundings: area dove saranno poste le carte Luogo,, la Missione Principale, e la carta Meteo.

Turno di Gioco

Earthborne Rangers è diviso in Round e non c’è limite al numero di Round che i Rangers possono giocare prima della fine della partita. 

Un Round è diviso in 4 Fasi:

  • Pescare una Carta Sentiero, che rappresentano ciò che i Ranger trovano sulla via della loro esplorazione. Ogni carta Sentiero ha determinate caratteristiche e interagisce in modo diverso coi giocatori, può essere amichevole o meno, e può addirittura essere un luogo o un personaggio non giocante.
  • Turno dei Rangers, in cui i giocatori possono (a turno e finché lo desiderano) giocare una carta o effettuare un’azione
  • Viaggiare, possibile se è stata completata la carta del luogo in cui ci si trova, per spostarsi.
  • Preparazione nuovo Round.

Qualche dettaglio su carte e azioni

In Earthborne Rangers esistono varie tipologie di carte, con effetti e interazioni diverse:

-Carte Movimento: in breve, carte evento che il giocatore può usare in determinate circostanze.
-Carte Accessorio: che si legano a carte già in gioco, potenziandone o modificandone gli effetti.
-Carte Equipaggiamento: strumenti che garantiscono capacità uniche o altre utilità.

Giocare una carta è molto semplice: il giocatore dovrà solo spendere un ammontare di punti Energia della Caratteristica appropriata. 

Allo stesso modo, effettuare un’azione è immediato e appagante. Le diverse Carte Sentiero in gioco, così come le carte nei “the Sorroundings” prevedono di solito delle azioni, descritte nel dettaglio, che se portate a termine possono avere conseguenze sia meccaniche che narrative. Interagire con una di queste carte (o compiere una delle azioni universali “generiche” sempre a disposizione) richiede pure che vengano spese Energie del tipo appropriato, ma in questo sarà possibile anche investire carte dalla propria mano per aumentare il proprio punteggio.

Questa cosa è determinante, considerando che ogni prova è mediata dalla presenza di un Mazzo delle Sfide, ossia una pila di carte che possono influire (nel bene o nel male) sull’azione che si vuole compiere, e che rappresenta una versione alternativa del famoso “sacchetto” di Arkham Horror. Se il risultato è uguale o superiore al livello di Sfida di quell’Azione, il giocatore l’avrà completata con successo.

Fatiche e Ferite

Fatiche e Ferite rappresentano i modi in cui il gioco può terminare (oltre che per un motivo strettamente narrativo).

Le Ferite potranno essere accumulate nel corso della partita; raggiunto il limite massimo, il Ranger sarà costretto ad Accamparsi e terminare la giornata, ossia la partita. La Fatica è invece misurata sul numero di carte nel mazzo: subire una fatica significa spostare una carta dal mazzo ad un’apposita pila degli scarti. Un giocatore troppo affaticato dovrà terminare la giornata ed accamparsi. 

Conclusioni

Un piccolo grande mondo si sta aprendo davanti ai nostri occhi, dispiegando un ventaglio di avventure da affrontare. Earthborne Rangers, farà sicuramente parlare di sé: con un sistema semplice e lineare, basato più sull’esperienza di gioco che sulla ricerca delle migliaia di regole che caratterizzano gli altri LCG; una complessa e profonda caratterizzazione del personaggio, combinata ad una vastità di Luoghi, Personaggi e Personaggi da incontrare; un’esperienza, in ultima analisi, che rappresenta il coronamento di anni di esperienza, mediata da un orecchio attento ai desideri della community di appassionati. 

Dunque, abitanti della Valle, preparatevi. Una grande ed epica avventura vi aspetta, e sarete voi a scriverla. 

Buona fortuna, Rangers!

 

Campagna Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/earthbornegames/earthborne-rangers?lang=it
Tabletop Simulator: https://steamcommunity.com/sharedfiles/filedetails/?id=2540745856

Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' un'avida consumatrice di Giochi da Tavolo, Librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Lavora in diversi settori del suo più divertente hobby, ovvero i GdT! Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.