SIGNORI DELLA NOTTE – Recensione Gioco da Tavolo – Pendragon Game Studio

Signori della notte – Recensione gioco da tavolo – Pendragon Game Studio

Una famiglia di vampiri in cerca di sopravvivenza; il treno in cui si nascondono che arriva in una nuova città; destati da una fame senza tempo avranno l’occasione di trasformare questo posto nel loro paradiso sanguinario o nel loro inferno, gli Agenti dell’Inquisizione daranno loro una caccia spietata e senza sosta in una lotta per rimanere occultati nell’oscurità, cercando di impossessarsi dei distretti, fino a quando non riusciranno a completare il “rituale della luna di sangue” ed ottenere il dominio sulla città e la sua gente… oppure essere braccati e annientati!!!

Signori della Notte è un gioco cooperativo di Nikolay Aslamov, distribuito in Italia da Pendragon Game Studio, è stato ideato per un numero di vampiri variabile da 1 a 5, per una durata di 45 minuti e per un’età consigliata di 13+

Tutti i giocatori faranno parte di una stessa fazione di vampiri in fuga, in cerca di un luogo dove ricostruire la propria famiglia e riacquistare l’antico potere.

Questo grazie all’aiuto di Seguaci che che combatteranno insieme a voi contro gli Agenti dell’inquisizione, una spietata setta di cacciatori di vampiri.

Il vostro scopo sarà quello di creare il terrore nei vari distretti della città che cercherete di controllare, potenziare le vostre abilità di cacciatori notturni, nutrirvi nel tentativo di arrivare a forgiare i Sigilli del Terrore che vi aiuteranno a completare un antico rituale magico, La Luna di Sangue che vi permetterà di ottenere il controllo totale sulla città ed i suoi abitanti.

Ma tutto questo dovrete farlo molto in fretta, più tempo impiegherete più sarà difficile portare a termine i vostri piani oscuri, i nemici vi braccano in continuazione nascosti nei vari distretti ed ogni passo falso farà diminuire il vostro livello di occultazione, se scenderà completamente avrete fallito, la vostra famiglia scoperta, nessuna magia potrà più fermare i cacciatori e sarete costretti a fuggire!!!

Scopriamo insieme gli ingredienti di questo gioco con cottura al sangue!!!

  • 9 tessere distretto
  • 2 tracciati occultamento
  • 6 miniature vampiro
  • 6 schede vampiro
  • 54 carte evento ( con tre livelli di difficoltà)
  • 13 carte reliquia
  • 10 dadi a sei facce
  • 6 segnalini vampiro
  • 6 indicatori numero di uccisioni
  • 6 segnalini sigillo del terrorre
  • 22 segnalini sangue
  • 1 indicatore di occultamento
  • 1 segnalino leader vampiro
  • 12 segnalini agente
  • 9 segnalini seguace

La partita si svolge in una serie di round composti da una fase giorno, dove gli agenti normalmente fanno la loro comparsa e si attivano le abilità dei diversi distretti, ed una fase notte dove i vampiri svolgono il loro turno in ordine di iniziativa, partendo dal leader.

Durante il giorno verranno eseguiti tutti gli effetti descritti sulle tessere distretto con il simbolo del sole, nell’ordine che i giocatori terranno più opportuno, poiché potrebbero innescarsi combo negative da dover gestire.

Fatto questo verrà pescata la prima carta dal mazzo eventi e verrà risolta, mostrando la griglia della città che indica i distretti e piazzando i nuovi agenti con il loro lato nascosto.

Il numero degli agenti da piazzare sarà stabilito dalla posizione attuale dell’indicatore sul vostro tracciato occultamento.

Dopo aver piazzato gli agenti il Leader leggerà il testo e della carta evento che normalmente potrebbe aggiungere ancora nuovi agenti o farli spostare dai diversi distretti.

Se a causa di questa carta evento uno o più agenti vengono posizionati o si muovono dove c’è un vampiro o uno dei loro seguaci, verrà abbassato il livello di occultamento di 1 per ogni distretto.

Infine durante il giorno, se in un distretto ci sono tre o più agenti, avverrà un combattimento, tutti gli agenti che erano nascosti verranno rivelati (girando il gettone dalla parte opposta) ed i vampiri saranno costretti a combattere, ma con un malus dovuto dal fatto che combattono di giorno e sono meno potenti.

Sei un fan dello Chef? Beh CLICCA QUI e trova tutta la sua produzione sul sito!

Durante la fase notte i vampiri si attivano e possono eseguire diversi tipi di azioni che variano in base a quante persone hanno ucciso, con l’opportunità di spendere 2 punti azione in qualunque modo essi desiderino.

Partendo dal Leader tutti i vampiri potranno eseguire le seguenti azioni, controllando sempre il loro livello di uccisioni che sbloccano sempre nuove azioni più potenti rispetto a quelle di base.

Le azioni possibili sono:

  • Muoversi in un distretto adiacente
  • Esporre gli agenti
  • Combattere gli agenti
  • Reclutare un seguace
  • Usare l’effetto notte del distretto
  • Usare l’abilità del sangue
  • Caccia
  • Scambiare reliquie
  • Iniziare una caccia selvaggia
  • Usare l’abilità arcana
  • Sigillare un distretto
  • Iniziare il rituale della luna di sangue

Per vincere il gioco i vampiri dovranno completare insieme il rituale della luna di sangue che necessità di alcuni passaggi:

  • Ogni vampiro deve sigillare un distretto con il proprio sigillo del terrore.
  • Tutti i vampiri devono trovarsi nello stesso distretto insieme ad un numero di seguaci uguali o superiori al numero di vampiri ma senza nessun agente presente.
  • Ovviamente attivare l’azione iniziare il rituale della luna di sangue.

Se la famigliola di vampiri a cui piace mangiare “al sangue” completa questi tre passaggi allora vince la partita, soggiogando la città e la popolazione con la loro magia oscura!!!

Il gioco finisce invece nello stesso momento in cui si attiva uno di questi casi:

  • Il rituale è completo, ed i vampiri trasformano gli abitanti della città nei loro servitori, i giocatori ovviamente vincono.
  • L’indicatore di occultamento raggiunge lo zero, i vampiri vengono scoperti, braccati e annientati. I giocatori perdono.
  • Un giocatore deve pescare una carta evento ma il mazzo è esaurito, gli agenti dell’inquisizione sguinzagliano la loro armata di cacciatori in città, i vampiri non hanno più tempo a disposizione ed i giocatori perdono.

Siamo di fronte ad un gioco dall’ambientazione e dalla grafica molto dark, con un regolamento piuttosto semplice e comprensibile (nonostante diversi errori e refusi).

Siamo di fronte ad un “eurogame” travestito da “american” ma che sa regalare soddisfazione, intrigante la crescita dei vampiri con l’aumentare del numero di azioni in base a quanta gente si sono “ciucciati”.

Molto sfidante, non facilissimo da vincere , ma credo che l’obiettivo di un buon cooperativo debba essere anche la capacità di unire il gruppo di giocatori e farli divertire con una dose massiccia di tensione e giusta dose di difficoltà, altrimenti se risulta troppo semplice perdi immediatamente il gusto della sfida.

La grafica e le miniature sono di ottimo livello e sicuramente ti trascinano nell’ambientazione in modo coinvolgente.

Un titolo adatto non solo agli appassionati di “vampiri” e creature della notte varie, ma anche a chi si vuole approcciare ad un cooperativo stretto, cattivo e ben fatto ma con semplicità, che non guasta.

Vi è piaciuta la recensione del gioco Signori della Notte? Vi aspetto prossimamente sul canale youtube dello Chef per scoprire la partita completa in modo che possiate godervi il gameplay e capire se il gioco fa per voi.

Nel frattempo se volete acquistarne una copia perchè vi gusta al sangue e non volete la cottura lunga, vi mando dall’amico Nosferatu Stefano del Blasone Shop Giochi e Modellismo in Transilvania, potete utilizzare anche il codice sconto del 15% dello Chef CHEFLUDICO15OFF .

Grazie a tutti e ci vediamo alla prossima recensione, unboxing, gameplay o quando ve pare!!!

Angelo Lo Chef Ludico

Angelo Minestrini
Angelo Minestrini è noto come "Lo Chef Ludico" - Perugino d.o.c. classe '69, vive a Roma dove lavora come capo Gastronomo; Nerd senza ritegno, appassionato di videogiochi, musica anni '80 e retrowave, serie tv e cinema. Da tempi immemori coltiva una grande passione per i giochi da tavolo che ora condivide nel suo canale come Youtuber, Blogger e da qualche anno anche come Game Designer. "Il gioco ci mantiene giovani, sa regalare divertimento ed emozioni ed è come un buon piatto casereccio, se lo consumi con gli amici ha più gusto!!!"