CORALIA – Alla scoperta della barriera corallina – HUCH!

Torna lo Chef in versione subacquea per raccontarvi di questo delizioso gioco a tema sottomarino, tra polpi, tartarughe e stelle marine.

Ci troviamo tra le variopinte barriere coralline intorno all’ex isola dei pirati di Coralia, un paradiso per i biologi sottomarini di tutto il mondo, impegnati con i loro piccoli robot da immersione, i “ROV” ( Veicoli a Comando Remoto) per scoprire nelle profondità quanta più biodiversità possibile.

CORALIA è un gioco del 2019 di Michael Rieneck per 2 – 4 giocatori, dalla durata indicativa di circa 30 minuti per Oceanografi di età 10+ della casa editrice americana R&R Games.

Non è mai stato localizzato in Italia ed è distribuito in Germania dalla HUCH! Trovate comunque il regolamento in italiano su BGG.

Sono felice di averlo portato sul mio canale in anteprima assoluta, benché sia sconcertato del fatto che nessuna casa editrice italiana abbia pensato di localizzarlo perché stiamo parlando di un vero gioiellino, adatto a tutta la famiglia ma che sa far divertire anche il giocatore più smaliziato.

Nel gioco troviamo 1 tabellone, 58 carte ( 18 stelle marine, 15 pesce, 18 perle, 2 carte speciali pesce, 3 carte mare, 1 carta isola, 1 carta riassuntiva dei punteggi), 36 dadi simbolo colorati (meravigliosi) che rappresentano i ROV in 6 colori differenti, 8 polpi (due per colore), 8 forzieri del tesoro, 1 stazione di ricerca, 2 dadi speciali bianchi, 8 tartarughe, 4 sub, 4 navi da ricerca.

L’obiettivo del gioco  è quello di piazzare i ROV ( i dadi colorati) scoprendo e collezionando la fauna che si nasconde nella barriera corallina e magari scoprendo anche tesori sommersi.

Il gioco è davvero semplice ma saprà regalarvi momenti davvero spensierati, si procede in turni tirando 4 dadi e posizionandone 1 sul tabellone in base al colore e al simbolo, ottenendo così carte, tessere o punti vittoria immediati.

In definitiva ogni faccia del dado vi darà la possibilità di compiere un’azione tra le 6 disponibili che sono:

  • La perla
  • Il pesce
  • La stella marina
  • Il polpo
  • Il sub
  • La tartaruga

Il gioco prosegue fino a quando, turno dopo turno, la scorta dei dadi è quasi esaurita, in una partita a 2 o 4 giocatori rimangono 4 dadi e in una partita a 3 giocatori rimangono 3 dadi.

Quindi ha luogo la conta dei punti finali divisa in quattro sezioni, partendo sempre dalla prima.

Si contano i punti o si attivano tutte le abilità delle carte Stella Marina pescate durante il gioco, si contano i punti della barriera corallina dove abbiamo piazzato il nostro Sub, si calcola il punteggio dei vari Set di pesci che abbiamo collezionato durante il gioco per finire con il conteggio delle Perle ottenute.

Ovviamente il giocatore che avrà totalizzato il maggior numero di punti vittoria sarà il vincitore, in caso di pareggio vincerà chi avrà ottenuto più carte, se persiste il pareggio vince chi ha raccolto più tartarughe, se ci fosse ancora un pareggio vince chi cucinerà il miglior “risotto alla pescatora ahahaha, ovviamente scherzo, la vittoria si condivide (non sia mai)!!!

Che vi devo dire, ho trovato questo gioco deliziosamente appagante, graficamente stupendo, nonostante la sua semplicità ed immediatezza è riuscito a coinvolgere tutti al tavolo, un piazzamento dadi che non ti aspetti e che rende quella mezz’ora di gioco una gioia per gli occhi.

Ovviamente la componente aleatoria è alta ma comunque mitigata da alcune scelte che è possibile fare durante il gioco, scegliere se puntare ad esempio ad un massiccio set collection di pesci o piazzare tatticamente un sub e spostarlo continuamente per recuperare forzieri.

Insomma siamo rimasti davvero soddisfatti e lo consiglio a tutti quelli che amano l’ambientazione marina, la grafica da urlo e le regole semplici che portano a fare una partita dietro l’altra.

Per solleticare la vostra curiosità o semplicemente per capire come si gioca, arriva anche il video Gameplay dello Chef tutto da gustare, come un cartoccio con fritto misto di mare!!!

Un grazie di cuore di tutti, a presto ed un abbraccio tentacolare dal vostro amichevole Chef di quartiere.

Lo Chef Ludico

Angelo Minestrini
Angelo Minestrini è noto come "Lo Chef Ludico" - Perugino d.o.c. classe '69, vive a Roma dove lavora come capo Gastronomo; Nerd senza ritegno, appassionato di videogiochi, musica anni '80 e retrowave, serie tv e cinema. Da tempi immemori coltiva una grande passione per i giochi da tavolo che ora condivide nel suo canale come Youtuber, Blogger e da qualche anno anche come Game Designer. "Il gioco ci mantiene giovani, sa regalare divertimento ed emozioni ed è come un buon piatto casereccio, se lo consumi con gli amici ha più gusto!!!"