Femmine Folli – La versione ricostruita di uno dei più grandi film muti di sempre

Erich von Stroheim dirige se stesso in Femmine Folli, un insolito film muto del 1922, tutt’ora godibilissimo per gli amanti del cinema!

Femmine Folli - La versione ricostruita di uno dei più grandi film muti di sempre Cinema Comunicati Stampa

Uno dei grandi visionari di un’era ormai perduta. Uno studio che non sapeva cosa farne. Femmine folli fu decimato all’uscita e ricostruito solo in seguito nella sua attuale forma frammentaria. Eppure la sua maestosa grandezza rimane, a riprova dell’incomparabile capacità innovativa di von Stroheim.

Ne viene fuori un piccolo pezzo di storia del cinema, legato a doppia mandata al suo regista e attore protagonista, con cui la pellicola ha un legame inscindibile. Non si può valutare Femmine Folli senza unirvi discorsi sulla leggende del personaggio di von Stroheim.

TRAMA

Il sedicente conte Sergius Karamzin, che insieme a due cugine affitta una villa a Montecarlo, conduce una vita da nababbo grazie al suo fascino e alle truffe ai danni di ricche signore. Sulla Costa Azzurra, mette gli occhi sulla sua prossima vittima: la moglie di un diplomatico americano.

TRAILER

Guarda il film in streaming su MUBI – CLICCA QUI!
Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”