Oscar 2021 – Ecco tutti i vincitori

Nomadland e la regista Chloé Zhao vincono il bottino più allettante – Ecco la lista completa dei vincitori degli Oscar 2021.

oscar 2021 vincitori
Chloé Zhao – Regista di Nomadland

Gli Oscar 2021, o i 93esimi Academy Awards, per dar loro il titolo completo e ufficiale, sono stati consegnati domenica notte. La regista di Nomadland Chloé Zhao è diventata la prima donna asiatica a sollevare il trofeo per la regia, mentre Youn Yuh-jung di Minari è stata nominata seconda donna asiatica a vincere per la recitazione.

Con un team di produzione che includeva Steven Soderbergh, la cerimonia di quest’anno ha cercato di evitare la “Zoompocalypse” che ha afflitto così tanti eventi di premiazione quest’anno. L’aspetto fisico è tornato il più possibile.

L’evento è stato ospitato per lo più alla Union Station di Los Angeles (con alcuni momenti nel solito ritrovo della cerimonia, il Dolby Theatre di Hollywood, inquietantemente vuoto), e ha avuto l’atmosfera di un nightclub più che di un tradizionale spettacolo di gong.

Scopri i vincitori degli BAFTA 2021 cliccando qui

Piccola novità

I discorsi sono stati autorizzati a durare quanto necessario con una piacevole attenzione a parlare di coloro che sono stati nominati piuttosto che di lunghi pacchetti di clip su certi film o su argomenti casuali legati al cinema.

È stato molto inclusivo, vario e si è sentito rinfrescato anche se ancora un po’ strano grazie ai necessari protocolli di sicurezza. Ma durante l’annuncio dei vari vincitori degli Oscar 2021 c’è stata un’insolita svolta a sinistra quando il premio per il miglior film è stato consegnato prima delle principali categorie di recitazione.

Scopri i vincitori dei DGA Awards 2021 cliccando qui

Alcune conferme tra i vincitori degli Oscar 2021

Gli inglesi hanno fatto bene, con Emerald Fennell che ha ottenuto la miglior sceneggiatura per Promising Young Woman e Daniel Kaluuya (Quest’ultimo si è portato a casa il premio come miglior attore non protagonista). In più, ha regalato un siparietto simpatico quando ha fatto arrossire la sua povera mamma mentre parlava dei suoi genitori che facevano sesso.

Ci sono stati molti vincitori attesi: Soul ha trionfato di nuovo, il team di Ma Rainey’s Black Bottom ha ottenuto più premi per i loro sforzi in fatto di capelli, trucco e costumi, mentre Nomadland è stato il miglior film, anche se non ha vinto tutto quello che avrebbe potuto.

Ecco la lista completa dei vincitori (e non) degli Oscar 2021:

Best Picture

Nomadland – Vincitore

The Father

Judas And The Black Messiah

Mank

Minari

Promising Young Woman

Sound Of Metal

The Trial Of The Chicago 7

 

Best Director

Chloé Zhao – Nomadland – Vincitore

Thomas Vinterberg – Another Round

David Fincher – Mank

Lee Isaac Chung – Minari

Emerald Fennell – Promising Young Woman

 

Best Actress

Frances McDormand – Nomadland – Vincitore

Viola Davis – Ma Rainey’s Black Bottom

Andra Day – The United States V. Billie Holiday

Vanessa Kirby – Pieces Of A Woman

Carey Mulligan – Promising Young Woman

 

Best Actor

Anthony Hopkins – The Father – Vincitore

Riz Ahmed – Sound Of Metal

Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom

Gary Oldman – Mank

Steven Yeun – Minari

 

Best Supporting Actress

Yuh-Jung Youn – Minari – Vincitore

Maria Bakalova – Borat Subsequent Moviefilm

Glenn Close – Hillbilly Elegy

Olivia Colman – The Father

Amanda Seyfried – Mank

 

Best Supporting Actor

Daniel Kaluuya – Judas And The Black Messiah – Vincitore

Sacha Baron Cohen – The Trial Of The Chicago 7

Leslie Odom Jr. – One Night In Miami

Paul Raci – Sound Of Metal

Lakeith Stanfield – Judas And The Black Messiah

 

Best Adapted Screenplay

The Father – Christopher Hampton, Florian Zeller – Vincitore

Borat Subsequent Moviefilm – Peter Baynham, Sacha Baron Cohen, Jena Friedman, Anthony Hines, Lee Kern, Dan Mazer, Nina Pedrad, Erica Rivinoja, Dan Swimer

Nomadland – Chloé Zhao

One Night In Miami – Kemp Powers

The White Tiger – Ramin Bahrani

 

Best Original Screenplay

Promising Young Woman – Emerald Fennell – Vincitore

Judas And The Black Messiah – Will Berson, Shaka King, Keith Lucas, Kenneth Lucas

Minari – Lee Isaac Chung

Sound Of Metal – Abraham Marder, Darius Marder, Derek Cianfrance

The Trial Of The Chicago 7 – Aaron Sorkin

 

Best Costume Design

Ma Rainey’s Black Bottom – Vincitore

Emma

Mank

Mulan

Pinocchio

 

Best Original Score

Soul – Vincitore

Da 5 Bloods

Mank

Minari

News Of The World

 

Best Sound

Sound Of Metal – Vincitore

Greyhound

Mank

News Of The World

Soul

 

Best Animated Feature Film

Soul – Vincitore

Onward

Over The Moon

Shaun The Sheep Movie: Farmageddon

Wolfwalkers

 

Best Cinematography

Mank – Vincitore

Judas And The Black Messiah

News Of The World

Nomadland

The Trial Of The Chicago 7

 

Best Documentary Feature

My Octopus Teacher – Vincitore

Collective

Crip Camp

The Mole Agent

 

Best Film Editing

Sound Of Metal – Vincitore

The Father

Nomadland

Promising Young Woman

The Trial Of The Chicago 7

 

Best International Feature Film

Another Round – Denmark – Vincitore

Better Days – Hong Kong

Collective – Romania

The Man Who Sold His Skin – Tunisia

Quo Vadis, Aida?- Bosnia and Herzegovina

 

Best Makeup And Hairstyling

Ma Rainey’s Black Bottom – Vincitore

Emma

Hillbilly Elegy

Mank

Pinocchio

 

Best Original Song

Fight For You – Judas And The Black Messiah – Vincitore

Hear My Voice – The Trial Of The Chicago 7

Húsavík – Eurovision Song Contest: The Story Of Fire Saga

Io Si – Seen – The Life Ahead

Speak Now – One Night In Miami

 

Best Production Design

Mank – Vincitore

The Father

Ma Rainey’s Black Bottom

News of the World

Tenet

 

Best Visual Effects

Tenet – Vincitore

Love And Monsters

The Midnight Sky

Mulan

The One And Only Ivan

 

Best Live Action Short Film

Two Distant Strangers – Vincitore

Feeling Through

The Letter Room

The Present

White Eye

 

Best Documentary Short Subject

Colette – Vincitore

A Concerto Is A Conversation

Do Not Split

Hunger Ward

A Love Song for Latasha

 

Best Animated Short Film

If Anything Happens I Love You – Vincitore

Burrow

Genius Loci

Opera

Yes-People

Marco Salati
Scrive come tesi di laurea “ Il cinema nella mente” perché per lui la relazione tra cinema e psicologia è tutto. Ama vivere nel sogno, o semplicemente far vivere i suoi di sogni, purché questi vengano vissuti in maniera personale. Non dimentica mai che “In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno” e in quel viaggio cosi folle “ Perdersi è meraviglioso”.