Dietro le quinte della settima: Le curiosità nascoste di Kill Bill

In una carriera piena di successi, tra cui Reservoir Dogs, Pulp Fiction, Inglorious Basterds e, più recentemente, Once Upon A Time… A Hollywood, Kill Bill Vol. 1 e 2 di Quentin Tarantino contengono alcune delle immagini più iconiche e stilistiche del famoso regista. Ecco alcune curiosità del dietro le quinte dell’iconico film di vendetta con Uma Thurman, Kill Bill.

I due film trattano una serie di lungometraggi molto divertenti, presentando alcune delle regie più stravaganti di Tarantino. Il processo di realizzazione di questi film non è stato facile, ma ci sono molte curiosità dietro le quinte di Kill Bill che vale la pena conoscere.

A volte, la vita si mette in mezzo. Curiosità sull’idea di Kill Bill

L’idea è nata sul set di Pulp Fiction, quando Uma Thurman e Quentin Tarantino hanno discusso il loro amore per i film di arti marziali e la concezione del personaggio della Sposa. Il film finale accredita la storia a “Q & U“, cioè Quentin e Uma. La sceneggiatura è stata scritta tra il 2000 e il 2001.

Poco dopo aver completato la sceneggiatura, il film era pronto per l’inizio delle riprese. Ma proprio in quel periodo la Thurman era incinta del suo secondo figlio, Levon Thurman-Hawke. Tarantino ha brevemente considerato di iniziare il progetto con un’altra attrice, ma ha rapidamente messo da parte queste intenzioni.

In un’intervista con la BBC, Tarantino ha dichiarato che “non aveva scelta“. Considerando che la Thurman ha aiutato Tarantino a concepire quest’idea, sarebbe stato brutto se l’avesse fatto senza di lei.

Curiosità Kill Bill
Titoli di coda del film – Kill Bill

Curiosità su Pai Mei, personaggio iconico di Kill Bill

Quentin Tarantino aveva originariamente previsto di interpretare l’allenatore di arti marziali Pai Mei.
Non è un segreto che Quentin Tarantino ami mettere se stesso nei suoi film. Mentre il suo talento di attore non è celebrato quanto le sue capacità di scrittore o regista, le sue performance in Reservoir Dogs, Pulp Fiction, Death Proof e Django Unchained sono… memorabili, per non dire altro.

Di sicuro, Tarantino aveva anche in programma di avere un ruolo cruciale in Kill Bill. In un’intervista con IGN, il regista ha detto che era destinato a interpretare Pai Mei, l’istruttore di arti marziali della sposa. Ma data l’intensità con cui doveva dirigere questo film, e poiché questo progetto era più grande di qualsiasi cosa avesse fatto prima, aveva meno energia per recitare.

Quentin Tarantino dichiarò testualmente:

mi sembrava una gran rottura di scatole e volevo solo concentrarmi.

Per fortuna, Gordon Liu era a bordo del team e Tarantino ha dichiarato che sarebbe stato quasi criminale non ingaggiarlo. Quindi, è stata una decisione facile.

Pai Mei – Kill Bill

Il nome della sposa

Alcune curiosità in Kill Bill, girano attorno al nome della sposa. Il personaggio di Uma Thurman usa solo soprannomi per tutto il primo film. Anche se, se si presta molta attenzione, all’inizio si intravede qualcosa. C’è una ripresa di un biglietto aereo nel primo film dove vediamo il suo nome scritto chiaramente. Naturalmente, va e viene dallo schermo così velocemente che pochi, se non nessuno, sarebbero in grado di leggerlo in tempo. Tuttavia, è sicuro supporre che alcune persone abbiano catturato questo easter egg su VHS o DVD. Più tardi apprenderemo che il suo nome è Beatrix Kiddo in Kill Bill Vol. 2.

Quanto sangue viene sparso in Kill Bill ?!

In effetti c’è molto spargimento di sangue nei film di Kill Bill. Forse anche più degli altri film di Quentin Tarantino che lo hanno preceduto. Quentin Tarantino non si è trattenuto sulla violenza nella sua saga d’azione in due parti, scegliendo di mostrare atti espliciti e grafici di carneficina stilizzata durante il percorso di vendetta intriso di sangue della Sposa.

Basti pensare che la troupe ha avuto bisogno di litri e litri di sangue finto. Quanti litri, vi chiederete? 1700 litri di sangue finto. È un sacco di sangue. Infatti, come ha rivelato l’artista degli effetti speciali Christopher Allan Nelson a Time Magazine, questo è il quantitativo di sangue finto di cui abbiamo avuto bisogno.

Curiosità Kill Bill
Kill Bill – Scena tratta dal film

Le curiosità relative al sangue in Kill Bill non finiscono qui

Se vi state chiedendo perché Quentin Tarantino ha optato per avere così tanto sangue finto sul set, è perché il regista era, ed è fermamente contrario all’uso di qualsiasi tipo di effetti di sangue in computer grafica nei suoi film. Voleva replicare l’aspetto dei film che guardava e adorava negli anni ’70, e questo significava prendere in prestito alcuni dei loro trucchi cinematografici lungo la strada.

Per esempio, si dice che il regista abbia usato preservativi cinesi riempiti di sangue finto per alcune delle inquadrature con schizzi di sangue viste in Kill Bill Vol. 1 e 2. Mentre questo processo a bassa tecnologia è certamente strano, ma ha ottenuto i risultati che voleva qui e che tutti noi abbiamo apprezzato.

Non sempre va tutto liscio per il regista

Sui set cinematografici, si vuole che tutto vada il più liscio e sicuro possibile, ma non è sempre così, purtroppo. È raro che la persona che si faccia male sia il regista (a meno che non si tratti, diciamo, di un film di Jackie Chan). Ahimè, come è stato rivelato nel libro di James Egan, 3000 Facts About The Greatest Movies Ever, quando Chiaki Kuriyama ha filmato la scena in cui faceva oscillare una palla al piede, l’attrice ha accidentalmente colpito Tarantino, che stava troppo vicino alla telecamera.

L’ispirazione

L’ispirazione può venire da una varietà di fonti. Quentin Tarantino è innegabilmente uno studente di cinema, e la sua dieta cinematografica copre tutti i piani del cinema. Con questo in mente, non è troppo sorprendente apprendere che Jackass ha avuto un ruolo importante nell’influenzare Kill Bill, anche se è comunque una piacevole curiosità.

Come è stato rivelato su Entertainment Weekly da Daryl Hannah, che interpretava Elle Driver con un occhio solo, la rissa tra il suo personaggio e The Bride di Uma Thurman è diventata ancora più “volgare e cattiva” perché Tarantino era ossessionato da Jackass e credeva di dover alzare la posta in termini di sequenze di lotta. Sicuramente, questa scena di lotta divenne un affare piuttosto violento.

Curiosità Kill Bill
Pussy Wagon – Kill Bill

Se sei un grande appassionato del mondo nerd, il che avrebbe senso visto che stai leggendo Nerdream, probabilmente ti sei chiesto cosa sia successo a qualche famoso cimelio cinematografico. Si trova in un armadio da qualche parte? A prendere polvere in qualche magazzino? Seduto inattivo in qualche museo lontano? Sfortunatamente, non abbiamo tutte le risposte. Ma possiamo dirvi dove risiede il rozzo Pussy Wagon.

Pussy Wagon

Quentin Tarantino non fa mistero di possedere il veicolo. Addirittura era incline a guidarlo nelle settimane prima e dopo l’uscita del primo film, per far parlare del suo lungometraggio per promuoverlo. Da allora, l’auto è rimasta generalmente nella sua residenza. La stessa auto, la Pussy Wagon ha fatto delle apparizioni nel video musicale “I’m Really Hot” di Missy Elliott e nel video musicale “Telephone” di Lady Gaga. Per quest’ultimo, l’idea è stata proprio di Tarantino.

Kill Bill - Uma Thurman sul set
Kill Bill – Uma Thurman sul set

Un unico film

All’inizio, Kill Bill era stato concepito come un film lunghissimo. Visto come una grande storia epica, la versione originale di quattro ore di Kill Bill è stata mostrata al Festival di Cannes durante la sua prima, ma non è stata vista molto altrove.

Come riportato da Variety, il piano in due parti è diventato un allettante vantaggio sia per il regista che per il produttore. In particolare, dato che a Weinstein piaceva tagliare le scene dai film in favore di una durata più breve, il piano in due parti manteneva il film (o i film) ad una lunghezza ragionevole. E ha permesso alla Miramax di vendere lo stesso film due volte.

Dal mettere inizialmente carta e penna per tracciare la storia della sposa al completare una bozza coerente della sceneggiatura, Quentin Tarantino ha passato sei anni in totale a scrivere la sceneggiatura di Kill Bill. La prima bozza era di circa 220 pagine. Una sceneggiatura media è di circa 90-120 pagine, quindi non c’è da meravigliarsi che Kill Bill alla fine abbia dovuto essere diviso in due parti per volere dello studio.

Il tragico incidente

Uma Thurman fa fuori un sacco di gente nei film di Kill Bill, ma dietro le quinte è quasi morta in un incidente d’auto quasi fatale. Tarantino ha insistito che la sua star guidasse personalmente una stunt car per una ripresa, arrivando a 40 miglia all’ora in modo che i suoi capelli soffiassero nel vento. Nella maggior parte delle circostanze, non sarebbe stato un grosso problema, se non fosse che il sedile della stunt car non era fissato correttamente e si trovava su una strada di sabbia.

Nonostante un po’ di nervosismo, la Thurman ha ceduto e ha fatto quello che Tarantino voleva. Durante le riprese, l’auto è scivolata sulla sabbia, mandandola a sbattere contro un albero. Ha subito lesioni al collo e alle gambe, oltre a una commozione cerebrale. Anni dopo, la Thurman convinse Tarantino a rilasciare il terrificante filmato dell’incidente al New York Times.

La sequenza della House of Blue Leaves

Kill Bill ha segnato un cambiamento per Tarantino, poiché è stato il suo primo film ad essere girato fuori dagli Stati Uniti. Il cinema asiatico ha fortemente influenzato la storia e il regista si è recato a Pechino per girare alcune sezioni del film. La scena di House of Blue Leaves è stata girata lì. Lo studio in cui è stato costruito il set è stato originariamente costruito da Mao Zedong, l’ex presidente della Repubblica Popolare Cinese che lo fece costruire come location per girare film di propaganda.

Zedong usava notoriamente il cinema, l’arte e la letteratura come propaganda per incoraggiare il sostegno dei giovani alla Rivoluzione Culturale, che mirava a spazzare via i vecchi modi di pensare in Cina e a sostenere i suoi ideali comunisti.

La curiosità dei 5 minuti di Kill Bill

La Sposa sa davvero come cronometrare le sue battaglie. La curiosità riguarda Kill Bill volume 1, quando O-Ren la minaccia con una frase precisa:

Spero che tu abbia risparmiato la tua energia. Se non l’hai fatto, potresti non durare cinque minuti

La Sposa impiega esattamente 4 minuti e 59 secondi dal segnale musicale per tagliare lo scalpo di O-Ren.

Kill Bill – Scena tratta dal film

David Carradine finì per essere la scelta perfetta per interpretare Bill, consegnando i suoi ingombranti monologhi al suo ritmo e senza perdere l’attenzione del pubblico per un secondo. Ma prima di essere scritturato, il ruolo fu offerto a Jack Nicholson, Kurt Russell, Mickey Rourke e Burt Reynolds, che rifiutarono tutti.

Russell avrebbe finito per collaborare regolarmente con Tarantino, apparendo in Death Proof, The Hateful Eight e Once Upon a Time in Hollywood. Reynolds era stato inizialmente scritturato per interpretare il ranchero George Spahn in quest’ultimo film, ma morì prima dell’inizio delle riprese e fu sostituito da Bruce Dern.

Le curiosità su Kill Bill hanno soddisfatto la vostra voglia di sapere !? Fatecelo sapere nei commenti e suggeriteci qualche film di cui vorreste conoscere il dietro le quinte!

Curioso di scopri le curiosità relative all’ultimo film di Sam Mendes 1917? Le trovi QUI. 

Oppure sei un tipo più da ring e non vuoi perderti le curiosità dello stallone italiano? Prova a cliccare QUI, non resterai deluso!

Marco Salati
Scrive come tesi di laurea “ Il cinema nella mente” perché per lui la relazione tra cinema e psicologia è tutto. Ama vivere nel sogno, o semplicemente far vivere i suoi di sogni, purché questi vengano vissuti in maniera personale. Non dimentica mai che “In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno” e in quel viaggio cosi folle “ Perdersi è meraviglioso”.