Call of Duty Mobile: Torna il torneo mondiale, in palio più di 2 milioni di dollari

Activision ha appena annunciato il ritorno del torneo mondiale di Call of Duty: Mobile, presentato da Sony.

Call of Duty Mobile: Torna il torneo mondiale, in palio più di 2 milioni di dollari Comunicati Stampa Videogames

 

A partire dal 3 giugno 2021, i migliori giocatori di Call of Duty: Mobile potranno competere per vincere premi in-game e una parte del montepremi totale, dal valore di oltre 2 milioni di dollari (USD).

“Ogni giorno, milioni di giocatori di Call of Duty: Mobile, si divertono giocando al nostro gioco”, ha dichiarato Mattt Lewis, Vice Presidente del reparto mobile di Activision. “Dopo il successo della scorsa edizione, abbiamo deciso di aumentare il montepremi in palio e il numero di squadre che potranno qualificarsi, in modo da spingere i migliori giocatori a competere tra di loro.”

La partecipazione all’edizione 2021 deI torneo mondiale del titolo, presentata da Sony, è aperta ai giocatori di tutto il mondo, con una qualificazione a fasi, condotta a livello regionale.

Il nuovissimo smartphone Sony, l’Xperia 1 III, sarà il device ufficiale della competizione, offrendo ai partecipanti un’esperienza di gioco incredibile con grafiche a 120FPS.

Per poter partecipare ai World Championship, i migliori giocatori a livello nazionale dovranno competere in tornei di qualificazione, accessibili solo in alcune nazioni, oppure in altre competizioni (nei prossimi giorni ci saranno maggiori dettagli al riguardo). Inoltre, i fan da tutto il mondo potranno seguire i loro giocatori preferiti sul nuovo canale YouTube dedicato agli eSports: https://www.callofduty.com/mobile/esports.

Per maggiori informazioni sul nuovo Sony Xperia 1 III: www.sony.net/xperia-1m3/gamers?cid=sco-gl-codm2021-a1.

 

Alessia Lara Padawan
Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!”